Sign in to follow this  
solovalvola

Piaggio SI

Recommended Posts

Ciao gente,

 

mi hanno regalato un piaggio SI conservato benissimo, senza un filo di ruggine e con solo poche cosette da risistemare per metterlo in strada...

 

tra queste , il motore...che essendosi riempito di acqua, si è corroso e ha il gruppo termico da buttare ed il banco da revisionare...

 

non volendo fare una cosa esagerata, avevo pensato di montare un kit polini alu d42 che ha lo scarico flangiato (che verrà ovviamente curato adeguatamente) , lasciare il carburo originale ed intervenire su trasmissione e marmitta...

 

mentre per il secondo componente provvederò con qualcosa fatto in casa, per la trasmissione mi serve aiuto... si possono adattare variatori modificati da scooter? Ne dovrei avere un paio sepolti da qualche parte...la frizione? Come intervenire su quella originale?

 

ciauzz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto si può fare. Il variatore va benissimo quello suo, polini o malossi. Mentre per la frizione si riesce ad adattare quella di uno scooter con i suoi correttori, un pò rognoso ma alcuni lo fanno, montando però la cinghia più larga dovresti creare (o comprare da chi lo fa) lo spinotto più largo per il variatore. Molti montano la frizione dello scooter più che il variatore. 
Sinceramente una frizione originale con variatore polini o malossi va benissimo. Per esperienza ti sconsiglio correttori ricavati dal pieno ma i suoi originali. Molle polini per attaccare intorno ai 5000 giri e correttori da 100, molla di contrasto malossi gialla, limi la bronzina così si aprono del tutto i correttori e sei a cavallo secondo me. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti non servono enormi lavori, specie con il 13.13 e la travaseria che ha il motore un po' particolare.

 

Se fosse montare l'accensione elettronica al posto delle puntine può essere una cosa...

 

Però un carter malossi lamellare con il 19 interno è sempre un'altra cosa...

 

Giusto ieri ho visto una vecchia marmitta Giannelli per ciao che è stata massacrata ed adattata ed ora va recuperata per montare su un Garelli 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Braga. Vedo se riesco a farti rispondere dagli altri ragazzi del gruppo che sono molto esperti in moped. (Ex componenti CLP)

Di sicuro cambia la campana frizione! Se usi una scooter ok, se usi una CIAO/SI prendine una RDP in C40, quelle in ghisa esplodono appena passi i giri di un motore originale.

Per montare un'accensione elettronica da quel che so dovresti cambiare i carter perchè cambiano le forature.

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, Dany86 dice:

Ciao Braga. Vedo se riesco a farti rispondere dagli altri ragazzi del gruppo che sono molto esperti in moped. (Ex componenti CLP)

Di sicuro cambia la campana frizione! Se usi una scooter ok, se usi una CIAO/SI prendine una RDP in C40, quelle in ghisa esplodono appena passi i giri di un motore originale.

Per montare un'accensione elettronica da quel che so dovresti cambiare i carter perchè cambiano le forature.


si confermo, per accensione elettronica servono carter appositi. Confermo anche campana, mi ero dimenticato. Per il resto ripeto, per la tua configurazione variatore e frizione dedicata per ciao/si/bravo settata come si deve è più che sufficiente.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto grazie per le risposte....

Il motore ha accensione a puntine , e vedremo di farla andare come si deve.

Intanto ho preso un albero motore che , a vederlo tra i tanti a disposizione , mi è piaciuto : trattasi del Mazzucca AMT 202...Spalla lato volano piena....eh vabbè...le fisse sono fisse...

Ora devo decidere che gruppo termico pastrocchiare : visto che il polini in alu d43 con scarico flangiato non si trova più, opterò per qualcosa di molto più economico su cui sperimentare ... Sempre d43 così non bareno i carter , che sono circa d47-48 per l'imbocco del cilindro.

Avrei visto il polini in ghisa d43 racing...coi booster allo scarico...o ancora meno costoso il dr d43 sempre coi booster, ma col pistone che mi piace meno...

Vediamo....

Settimana prossima vorrei provare a vedere se si può adattare un variatore dello zip che ho in casa, usando parti di quello originale ove necessario...

 

Ciauzz

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rieccoci...

 

alla fine , visto che voglio sperimentare un po' , ho preso un DR d43 6 travasi...e' la versione evolution (cosi'  c'e'  scritto nell'annuncio) ma non so se ha i booster allo scarico.

L'idea e'  quella di vedere se in qualche modo si puo'  intervenire sul minuscolo attacco della marmitta sul cilindro , mettendoci qualcosa di piu'  generoso (tipo 24-25 mm interno) tramite una flangia o un inserto dopo aver rimosso quello stock.

 

Quando avro'  il cilindro in mano , vedo un po'  come e'  messo a materiale intorno allo scarico e che tipo di adattamento si riesce a fare.

 

Per il resto , il motore manterra'  la sua aspirazione a valvola (che verra'  fasata in funzione del cilindro) e magari , se non c'e'  da impazzire troppo , vedro'  di rifare anche il collettore di aspirazione (sempre flangiando) per montare qualcosa di piu'  del 13/13...in casa avrei un PHBG 18....

 

Ciauz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema erano le dimensioni alla fine un 19 ci stava dentro nei ciao, ma con i carter appositi...

 

Se ricordo bene il cilindro a cui la bocchetta di scarico si poteva cambiare era quello della malossi

 

Più di 20 anni fa lo aveva in vetrina completo di carter lamellari e altro il meccanico del paese ed era tipo il sacro graal per noi ragazzini... Poi si sono visti dei motori fabrizi ed erano un altro pianeta.

 

Dal vivo non ho mai visto motori simonini o sproccatti seri

 

Facci sapere com'è l'acquisto... 

Magari mi sbaglio, ma su motori così se si diminuisce il volume del carter (albero più pieno) vanno molto di più anche con carburatore molto piccolo

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, McKenzie dice:

Magari mi sbaglio, ma su motori così se si diminuisce il volume del carter (albero più pieno) vanno molto di più anche con carburatore molto piccolo

 

ciao Mc , 

 

ci sono anche ora dei cilindri che hanno lo scarico a boccole intercambiabili o flangiati , ma sono dei 75cc e poi ci vogliono i carter modificati...

Per scelta io cerco sempre di partire dall'originale e fare una "elaborazione"  , ben cosciente che andra'  di meno e che probabilmente spendero'  di piu '... ma almeno ho della soddisfazione!

 

Per la questione volume si potrebbe parlare per ore senza arrivare ad un vero dato di fatto ... una cosa e'  certa : sui motori piaggio che ho avuto modo di modificare , il volume in manovella e'  sempre piu'  di quello che serve.

In piu'  e' maggiormente indicato un volume "piccolo" su motori che lavorano praticamente a giri costanti (quelli col variatore). Questo vale fino ad un certo punto , ovvero quando le capacita' respiratorie del motore sono cosi'  buone (scooter o sistemi di aspirazione non originale) che avere un po'  piu'  di volume e'  meglio.

Di certo sul motore del ciao e la sua aspirazione , meglio meno volume...

 

Man mano che faro'  qualcosina , mettero'  foto...

 

Ciauzz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco non mi interesso da talmente tanto tempo che non sapevo non ci fossero dei 65 un po' più evoluti... In genere qui il polini 65 credo per una questione di reperibilità e prezzo andasse per la maggiore... A suo tempo ne vidi anche uno con il kit a liquido ed il radiatorino.

 

Il mio era un motore assemblato con quello che trovavo a poco o nulla ed aveva appunto un 65 polini su carter speedengine a valvola col 13.13 classico, marmitta Giannelli a serpentone e purtroppo a puntine... Però funzionava bene senza essere particolarmente prestante

 

Certo di elaborazioni non si sapeva quasi nulla e ci inventavamo le cose guardando altri motori o adattando cose... Vedi il motore che ho ancora che era fatto con guarnizioni al posto di una basetta per il piano che era saldato male... Aveva un carburatore da 30 con collettore in gomma, usava un cilindro di scooter ed un albero originale con marmitta di scooter adattata... Ogni tanto lo guardo e mi chiedo come facesse a funzionare e fare pure i 140 in terza se entrava in coppia sul Super bravo3

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, noi pasticciamo spesso su motori del genere...ottima scelta il dr Evolution se messo giù bene può dare filo da torcere a tanti 75, visto che qui le capacità meccaniche non mancano con una testa su misura e uno scarico giusto va come un treno pur essendo solo un 65.

Per l accensione di solito con le puntine va più forte... altrimenti ci sono sempre le copie cinesi delle selettra a rotore interno da adattare, qualcuno costruisce direttamente il volano dal pieno altri modificano l originale e lo fissano sul rotore con le due viti dell' estrattore ma io personalmente resterei a puntine...seguo con interesse gli sviluppi buon lavoro!

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, anche io ho messo mano parecchie volte su motori del ciao e quoto quanto è stato detto fin ora. 

Meglio di tutto per un uso stradale sono le puntine, magari se hai un motore che passa i 10 mila allora bisognerebbe pensare a quelle con il doppio balestrino. 

Ma se volevi avere uno scarico più grande forse era meglio puntare a un pinasco o malossi 65 dep che monta sui carter originali. 

Scarico "traversinato" con un palo della luce ma se limato a dovere va. 

Se invece vuoi rimanere sul dr ce abbastanza carne attorno allo scarico per mettere una boccola da 27 mm, da avvitare fillettando il cilindro. Un mio amico l ha fatto su un 70 polini e non ha avuto problemi. 

Se ti posso dare un consiglio, se monti il 13 tieni conto dell ingombro del polverizzatore in mezzo al venturi, porta via parecchia area, alla fine è come avere un 11,5 

 

Ciaooo

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, Zambretta dice:

Ciao, anche io ho messo mano parecchie volte su motori del ciao e quoto quanto è stato detto fin ora. 

Meglio di tutto per un uso stradale sono le puntine, magari se hai un motore che passa i 10 mila allora bisognerebbe pensare a quelle con il doppio balestrino. 

Ma se volevi avere uno scarico più grande forse era meglio puntare a un pinasco o malossi 65 dep che monta sui carter originali. 

Scarico "traversinato" con un palo della luce ma se limato a dovere va. 

Se invece vuoi rimanere sul dr ce abbastanza carne attorno allo scarico per mettere una boccola da 27 mm, da avvitare fillettando il cilindro. Un mio amico l ha fatto su un 70 polini e non ha avuto problemi. 

Se ti posso dare un consiglio, se monti il 13 tieni conto dell ingombro del polverizzatore in mezzo al venturi, porta via parecchia area, alla fine è come avere un 11,5 

 

Ciaooo


grazie delle info, soprattutto della ciccia presente intorno allo scarico del DR...

La mia idea è di eliminare la boccola originale e di fare un attacco marmitta flangiato , fissato al cilindro.
Userei dei bulloni con testa a martello che vorrei  “aggrappare” alle alette del cilindro fresando via quel che basta e poi piegandoli in modo che escano dalle alette tipo dei prigionieri , ai quali fisso la flangia...

È spiegato male, ma credo si capisca...appena ho il materiale a disposizione vedo il da farsi..,

La misura del nuovo attacco la stabilirò  dopo aver dato una misurata al cilindro e alle aree che posso ottenere..spero di arrivare a 28mm interni..

Per il carburo vediamo...

 

ciauzz

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella l'idea di fissaggio del collettore flangiato, però 28 interno forse è un po' tantino non so se c'è abbastanza materiale e c'è il prigioniero in mezzo alle balle.

 Per quanto riguarda la ciclistica hai già in mente qualcosa?

Noi usiamo un paio di soluzioni per migliorare forcelle e frenata se ti può interessare 

Poi con questo super 65 ti aspettiamo alla monferraglia a fare festa e a sporcarsi un po' di fango!! :Beer:

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi avete riportato indietro di 25 anni! Due miei amici avevano i bravo doppio carburatore ,13 dentro e 19 laterale comandato da una leva del cambio della mountain bike, così potevano scegliere con quale carburatore o con tutti e due alimentare . Poi uno aveva un kit completo eurocilindro a disco sul ciao che andava davvero forte e un altro ancora un kit Malossi sempre ciao che andava molto bene, quando entrava in coppia era una goduria .. Non mi ricordo altre specifiche , ma andavano forte e non so come cavolo facessero a fermarsi, soprattutto i due ciao con ciclistica originale .purtroppo nessuno di loro ha conservato il motore dei mezzi, che sono stati venduti o rottamati. Buon lavoro Braga !

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minuti fa, MLR dice:

però 28 interno forse è un po' tantino non so se c'è abbastanza materiale

 

facendo una bozza di come dovrebbe essere la luce di scarico , mi sarebbe sufficiente un 25 o 26...anche perche'  poi servirebbe una luce in canna che non voglio fare...

 

Per la ciclistica niente , lascio originale.

Vediamo cosa esce fuori.

 

Ciauz

Share this post


Link to post
Share on other sites

25/26 interni è fattibile d'altronde stiamo sempre parlando di un alesaggio 43...per la ciclistica sono semplici modifiche che migliorano quello che già c'è, tipo mettere la ruota anteriore su cuscinetti con perno passante da 12mm(costo 10€ tra cuscinetti e perno),, e sostituire le boccole di passaggio olio sulla forcella per renderle più frenate e meno molleggiose, poi ci sarebbero anche delle molle aggiuntive da mettere all interno dello stelo se cambi idea questi pezzi ne ho da regalare...una forca originale va a pacco facilmente anche con una semplice staccata, migliorano sensibilmente la sicurezza e la guidabilità restando modifiche invisibili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao! 

posso consigliarti di evitare tranquillamente il polini alu42 se non hai intenzione di usarlo per fare competizioni o se non ne hai gia uno in casa per due motivi: è scorbutico da usare (richiede un carburatore sopra al 15) e sopratutto è un cimelio da collezione.

in suo luogo, se vuoi solo pepare il tuo Si, ti consiglio: 

un pinasco 42 evoTen alu (molto validi, p&p, coppia da vendere)

un'economico DR 43 (se lavorato a dovere taglia le gambe agli altri 43 in commercio..)

indispensabile una campana in ergal o C40 se non vuoi perdere i tendini della gamba sinistra.

entrambi i cilindri che ti ho consigliato girano bene con un 13/13, albero originale anticipato (non comprare i mazzu a meno che non siano vecchia prod, hanno brutte abitudini di rompersi i nuovi...) e un vario malossi (quelli da scooter non van bene se non adattandoli, ma non ne val la spesa...)

sulla frizione ti consiglio molla gialla e mollette gialle malossi. rulli da 5,5g per iniziare. 

tip: occhio che gli SHA SEMBRANO carburati, ma agli alti sei magro... per far girare bene un ferro devi esser grasso sotto ;)

 

marmitta a tua scelta, vuoi un'artigianale? cerca una FM su facebook ( Nicola Salvatori le vende). ---> no pedali

DBR opere d'arte ma si pagano.

una dignitosissima Proma Circuit la vedo la scelta perfetta tuttavia...

 

Ultimamente sul mio ciao sto sperimentando con un 60 pinasco vecchia prod, albero K2D e marmitta city power giannelli simil originale. ti dirò, sono arrivato a 2700 metri sul monte Pila arrampicandomi da Gressan, direi che il suo lo fa :)

 

 

Edited by Della’s

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 16/2/2020 at 22:37, McKenzie dice:

Il problema erano le dimensioni alla fine un 19 ci stava dentro nei ciao, ma con i carter appositi...

 

Se ricordo bene il cilindro a cui la bocchetta di scarico si poteva cambiare era quello della malossi

 

Più di 20 anni fa lo aveva in vetrina completo di carter lamellari e altro il meccanico del paese ed era tipo il sacro graal per noi ragazzini... Poi si sono visti dei motori fabrizi ed erano un altro pianeta.

 

Dal vivo non ho mai visto motori simonini o sproccatti seri

 

Facci sapere com'è l'acquisto... 

Magari mi sbaglio, ma su motori così se si diminuisce il volume del carter (albero più pieno) vanno molto di più anche con carburatore molto piccolo

ciao! malossi DEPS e big DEPS, ricordi benissimo!

abbinati al loro carter (Malossi MP) sono il top

sui motori seri, purtroppo disaccoppia la parola sprocatti, ne ho passati alcuni per mano e la qualità è veramente pessima (Dany86 ne ha uno smontato mio proprio ora sul banco..)

rendono molto bene , quello si.

 

sulla teoria del volume, ci sono voci contrastanti: dipende all'utilizzo. un motore da velocità richiede alberi "scarichi", leggeri, con tanto volume in camera. per la coppia invece è come dici tu

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

grazie delle info!

Come scrivevo all'inizio il mio scopo non è andare forte e basta , quindi montando pezzi quanto più pefcormanti possibili...bensì divertirmi e vedere cosa si cava fuori da roba standard elaborata.

Per la marmitta farò in casa, come fatto già su altri motori, mentre per il carburo vediamo se andrò di sha 13...ma credo di no!

 

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, McKenzie dice:

Un po' OT come ci si trova con le heidenau K42 2.75-16? Qualcuno le ha?

Le userei per una cosa da tutti i giorni giusto da non avere roba liscia e fare un minimo di strade bianche o di montagna

Ciao, quelle mai provate...guarda le duro 2.50 16 noi le usiamo per fare le classiche e per quel che costano fanno il loro dovere.E su strada permettono anche di piegare discretamente.

https://www.ridewill.it/p/it/duro-du16250-coppia-gomme-tassellate-250-16-4pr-36l-off-road-hf311-si-ciao-bravo/832905/

Edited by MLR

Share this post


Link to post
Share on other sites

I primi importanti pezzi sono arrivati : cilindro e albero...

 

Partiamo dal secondo : mi sembra molto ben fatto e presenta varie pastiglie per il bilanciamento (che non posso verificare) oltre che la spalla di aspirazione senza nessun tipo di smusso sui bordi , cosa che consente di sfruttare al massimo la larghezza della valvola di aspirazione. Da verificare che fasatura di aspirazione ha e se , come penso , necessita di ulteriore ampliamento.

 

Il cilindro e' anche lui molto ben fatto , decisamente meglio dei DR per vespa...come si vede dal portmap allegato sotto , presenta solo una imperfezione su una delle due unghiate , che cerchero'  di sistemare col fresino.

Le fasature , assumendo che il PMS presenti il cielo del pistone a filo con il bordo superiore del cilindro (cosa poco probabile), risultano essere :

- scarico 165*   

- travasi (tutti) 115*

Se il cielo pistone , al PMS , risultasse 1 mm piu' in basso rispetto al bordo del cilindro (come penso sia)  , lo scarico sarebbe a 170*  e i travasi a 121*.

 

Tutto questo per dire cosa?  Quello che ho intenzione di fare...

Alzare lo scarico a 175* modificandone la forma in modo da farlo classico trapezoidale o rettangolare e allargarlo fino a 27 mm (ora ha massima larghezza di 26 mm).

Cosi'  dovrei arrivare ad avere un'area tale da "giustificare" un attacco marmitta con diametro interno di 24 mm (esterno 27 mm) , cosa che faro'  come descritto nei precednti post visto che la modifica e'  fattibilissima!  

Le unghiate verrano rifinite e i travasi alla base leggermente aperti , visto che c'e'  un po'  di margine per lavorare.

 

Man mano che procedo , inseriro'  foto...

 

Ciauzz

 

portmap 65dr piaggio si.pdf

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi pomeriggio ho avuto un po'  di tempo e ho preparato i bulloni , che ancorati alle alette del cilindro , fungeranno da prigionieri della flangia di scarico...

A dire la verita'  , il lavoro e'  stato molto veloce : fresate le alette col dremel quanto basta per incassare bene le teste dei bulloni , che sono state appena molate per gli ingombri.

Ecco alcune foto che spiegano meglio di tante parole

 

IMG_20200222_162014.thumb.jpg.0215ba5dc36cea72887887578be489a4.jpg   IMG_20200222_162042.thumb.jpg.ee54616dde4dd063017e4dc8fd5e1f06.jpg  IMG_20200222_162433.thumb.jpg.222b05e63d005b58834c869cb791d888.jpg

 

Quando avro'  un altro po'  di tempo preparero' la flangia con il nuovo innesto marmitta che , come dicevo sopra , sara'  24 - 25 mm interno e 28 mm esterno e vorrei anche cominciare  a vedere un po'  di lavorare lo scarico che visto lo scarso spazio a disposizione , verra' trattato col manipolo.

Ultima cosa : per ora ho adottato dei comunissimi bulloni zincati a testa cieca ...se dovessero risultare troppo morbidi , li cambiero'  con degli equivalenti bruniti.

 

Ciauzz

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

A sto punto io ne metterei 4... certo che riuscire a fare una piastra con un incasso sarebbe perfetta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this