Jump to content

Kit viteria small, vespa ape e carter sip


Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

Mi sono ritrovato spesso a dover fare motori con viti e dadi vecchi, brutti e o rovinati, o di non averli proprio...

e di comprare per questo kit viteria After market con i quali ho avuto vari problemi, mi sono reso conto che hanno una qualità pessima rispetto alle originali e ho deciso di farmi qualcosa di diverso...visto il bel risultato ho deciso di farne qualche kit!!

I kit sono composti da

-viti rettificate 12.9 (alta resistenza) gambo 8 m6 a brugola a testa ribassata

-boccole speciali in acciaio inox ricavate dal pieno

-rondelle coniche anti allentamento per tutte le viti e per i prigionieri di centraggio, per i quali sono presenti nel kit anche 2 dadi nuovi m7 di qualità.

-una bustina di grasso al rame per il montaggio del tutto...

-istruzioni di montaggio.

Le boccole sono leggermente coniche con sottosquadro, studiate per entrare senza problemi nel carter e non uscire da sole e vanno installate dal lato della testa delle viti originali.

Il sistema permette di avere un carter con viti a brugola,più comode e veloci da montare e smontare come i carter quattrini e i motori più moderni, pur mantenendo il filetto sia maschio che femmina completamente in acciaio.

Vi lascio godervi le foto che sono sicuramente più esaustive e più belle di qualunque cosa possa scrivere😜.

 

Disponibile in 3 versioni, come scritto nel titolo nelle quali cambia la misura di qualche vite, in base a che utilizzate carter small originali, ape o sip

 

 

 

 

 

 

 

 

IMG-20220227-WA0127.jpg

Screenshot_2022-03-29-13-45-04-85.jpg

Screenshot_2022-03-29-13-45-00-81.jpg

Screenshot_2022-03-29-13-47-38-82.jpg

Screenshot_2022-03-29-13-47-45-44.jpg

Screenshot_2022-03-29-13-45-22-43.jpg

Screenshot_2022-03-29-13-45-26-63.jpg

  • Mi Piace 6
Link to comment
Share on other sites

Ciao, non lavoro mai su large, quindi non ci ho nemmeno pensato, ma guardando un attimo sul web mi pare che le viti siano uguali a quelle small (cambia la lunghezza chiaramente), tranne quella lunga che ha 2 facce spianate sulla testa, dico bene?

In tal caso se c'è richiesta potrei farle senza problemi 

 

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Emil RCG ha scritto:

Ciao, non lavoro mai su large, quindi non ci ho nemmeno pensato, ma guardando un attimo sul web mi pare che le viti siano uguali a quelle small (cambia la lunghezza chiaramente), tranne quella lunga che ha 2 facce spianate sulla testa, dico bene?

In tal caso se c'è richiesta potrei farle senza problemi 

 

Infatti non sono molto diverse, tranne il fatto che quella passante nel braccio motore si ossida ed ogni tanto sui motori molto vecchi diventa difficile toglierla dal carter e quindi aprire il motore. Come dici si può fare senza problemi e potrebbe essere una buona idea.

Link to comment
Share on other sites

Non sarebbe affatto male per i carter px. I carter ultima serie hanno un 3 perno di lunghezza diversa oltre gli altri.

Per quello lungo che tende a ossidarsi nel carter però bisogna studiarlo bene. Bisognerebbe fare la boccola filettata più lunga secondo me. Se sei interessato a farli sentiamoci che ti mando tutte le quote che vuoi.

  • Mi Piace 1
Link to comment
Share on other sites

 

12 ore fa, McKenzie ha scritto:

 

Infatti non sono molto diverse, tranne il fatto che quella passante nel braccio motore si ossida ed ogni tanto sui motori molto vecchi diventa difficile toglierla dal carter e quindi aprire il motore. Come dici si può fare senza problemi e potrebbe essere una buona idea.

 

2 ore fa, GreenHornet ha scritto:

Non sarebbe affatto male per i carter px. I carter ultima serie hanno un 3 perno di lunghezza diversa oltre gli altri.

Per quello lungo che tende a ossidarsi nel carter però bisogna studiarlo bene. Bisognerebbe fare la boccola filettata più lunga secondo me. Se sei interessato a farli sentiamoci che ti mando tutte le quote che vuoi.

Prima di pensare alla soluzione, occorre concentrarsi sull'anamnesi: perché si blocca quel maledetto perno?? (Che si trova nella posizione cerchiata in rosso). Perno01.jpeg.f0f7777e29b235f2e22a1d4853a5103e.jpegPerno02.jpeg.29f9f9b2e3fbae2eb62814367fd21276.jpeg

 

Ho riscontrato molte volte questo problema e penso di averne compreso il meccanismo di formazione.
Quel perno è sottoposto ad acqua proveniente dal foro di apertura presente tra i due silent block. La posizione particolare del perno fa sì che quindi sia sottoposto ad umidità, innescando un fenomeno di corrosione particolarmente spinto. In realtà ad ossidare non è solo il perno, ma anche (e forse ancor di più) il metallo dei carter, che va a formare abbondante ossido attorno al perno, "cementandolo" dentro nel carter. L'alluminio infatti è uno dei metalli più affini all'ossigeno e la particolare posizione del perno, che praticamente non riceve morchia grassa ma solo acqua, non offre alcuna protezione alla corrosione, che difatti ha luogo.
 

Tecnicamente si potrebbe zincare la vite... se non fosse che anche lo zinco è meno elettronegativo dell'alluminio... quindi nemmeno la zincatura servirebbe a risolvere il problema.

Il metodo migliore che ho trovato per eliminare il problema consiste nel riempire la cavità dei carter con un grasso insolubile in acqua e con punto di goccia superiore ai 120°C (non sono necessari prodotti particolarmente avanzati, un buon grasso multiuso va benissimo) e tenere la zona bene ingrassata.

 

ciao

Link to comment
Share on other sites

53 minuti fa, Sirvano ha scritto:

 

 

Prima di pensare alla soluzione...

Il metodo migliore che ho trovato per eliminare il problema consiste nel riempire la cavità dei carter con un grasso insolubile in acqua e con punto di goccia superiore ai 120°C (non sono necessari prodotti particolarmente avanzati, un buon grasso multiuso va benissimo) e tenere la zona bene ingrassata.

 

ciao

Il perno maledetto si inchioda nei carter large fino ai px prima serie, poi negli arcobaleno hanno modificato la fusione (si, davvero la Piaggio lo ha fatto).

Succede perchè il foro nel braccio carter è comunicante con il prigioniero come hai detto tu ed essendo il braccio motore "inclinato" all'indietro, tutto quello che entra nel foro ci resta, ossidando tutto ed inchiodando il prigioniero tra ruggine, ossido di alluminio e schifezza raccolta, obbligandoti il più delle volte a trapanare tutto e bestemmiare in aramaico antico.

 

Come detto sopra nei carter px seconda serie tra le altre piccole modifiche c'è anche questa, la piaggio ha finalmente incapsulato nel carter questo prigioniero maledetto in modo che non possa più ossidarsi in sede.

 

Per risolvere nei carter vecchi, di solito riempio il foro con poliuretano espanso. Non pesa, si attacca all'alluminio, volendo si può togliere, non entra più niente nel braccio motore. Fine dei problemi e del carter pieno di schifezze.

  • Mi Piace 2
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ciao a tutti, grazie mille di tutte le risposte, delle disponibilità e dei vari consigli.

Se c'è interesse sarebbe bello produrle anche per large, non ci ho mai lavorato come dicevo e non ero a conoscenza di questo problema del perno...forse sarebbe facilmente risolvibile tornendo la vite a un diametro minore e lasciando solo un colletto che fa da centraggio vicino alla testa? Tanto dall'altra parte c'è la boccola che centra il tutto.

Mi sembra una soluzione semplice e forse valida.

Prima di farli vorrei però vedere se effettivamente c'è interesse e quindi vorrei che chi sarebbe interessato all'acquisto mi scrivesse per evitare di ammucchiare altra roba dato che anche quelle per small non hanno avuto un gran successe nella vendita😂🥴😅.

Da regolamento non posso inserire il prezzo che avrebbero ma se mi scrivete in chat, chi è interessato, ne parliamo senza problemi.

 

 

  • Mi Piace 2
Link to comment
Share on other sites

Il 31/3/2022 at 10:49, Sirvano ha scritto:

 

 

Prima di pensare alla soluzione, occorre concentrarsi sull'anamnesi: perché si blocca quel maledetto perno?? (Che si trova nella posizione cerchiata in rosso). Perno01.jpeg.f0f7777e29b235f2e22a1d4853a5103e.jpegPerno02.jpeg.29f9f9b2e3fbae2eb62814367fd21276.jpeg

 

Ho riscontrato molte volte questo problema e penso di averne compreso il meccanismo di formazione.
Quel perno è sottoposto ad acqua proveniente dal foro di apertura presente tra i due silent block. La posizione particolare del perno fa sì che quindi sia sottoposto ad umidità, innescando un fenomeno di corrosione particolarmente spinto. In realtà ad ossidare non è solo il perno, ma anche (e forse ancor di più) il metallo dei carter, che va a formare abbondante ossido attorno al perno, "cementandolo" dentro nel carter. L'alluminio infatti è uno dei metalli più affini all'ossigeno e la particolare posizione del perno, che praticamente non riceve morchia grassa ma solo acqua, non offre alcuna protezione alla corrosione, che difatti ha luogo.
 

Tecnicamente si potrebbe zincare la vite... se non fosse che anche lo zinco è meno elettronegativo dell'alluminio... quindi nemmeno la zincatura servirebbe a risolvere il problema.

Il metodo migliore che ho trovato per eliminare il problema consiste nel riempire la cavità dei carter con un grasso insolubile in acqua e con punto di goccia superiore ai 120°C (non sono necessari prodotti particolarmente avanzati, un buon grasso multiuso va benissimo) e tenere la zona bene ingrassata.

 

ciao

È davvero maledetto quel progioniero, mi è successo una volta su carter px prima serie... invece su motori più vecchi mai capitato. 

Chiedo: se si forasse la sede del prigionieri e si inserisce una boccola dove poi far passare il prigioniero come in origine, può essere una soluzione? Fattibile??

Link to comment
Share on other sites

Il 31/3/2022 at 11:50, Dany86 ha scritto:

Il perno maledetto si inchioda nei carter large fino ai px prima serie, poi negli arcobaleno hanno modificato la fusione (si, davvero la Piaggio lo ha fatto).

Succede perchè il foro nel braccio carter è comunicante con il prigioniero come hai detto tu ed essendo il braccio motore "inclinato" all'indietro, tutto quello che entra nel foro ci resta, ossidando tutto ed inchiodando il prigioniero tra ruggine, ossido di alluminio e schifezza raccolta, obbligandoti il più delle volte a trapanare tutto e bestemmiare in aramaico antico.

 

Come detto sopra nei carter px seconda serie tra le altre piccole modifiche c'è anche questa, la piaggio ha finalmente incapsulato nel carter questo prigioniero maledetto in modo che non possa più ossidarsi in sede.

 

Per risolvere nei carter vecchi, di solito riempio il foro con poliuretano espanso. Non pesa, si attacca all'alluminio, volendo si può togliere, non entra più niente nel braccio motore. Fine dei problemi e del carter pieno di schifezze.

Bell' idea il poliuretano, non ci ho mai pensato! Agricola come idea ma molto funzionale e di poco costo

  • Mi Piace 1
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information