ilovespecial

102 dr (56x51)

Recommended Posts

Buona sera ragazzi.

Eccoci qua con altro progetto a cui vi voglio tenere partecipi.

Andiamo al dunque, mi ritrovavo con un v5a2m da rifare e piazzare su una mia vespa a cui sto terminando il restauro e riflettendoci al posto di fare il solito 75 che presto verrà rimpiazzato da altro, meglio fare un motore godibile e allo stesso tempo discreto fin da subito.

 

Principalmente mi sono posto tre obbiettivi:

- Cuffia 50cc

- Cilindrata da almeno 125cc

- Carter originali

La scelta del dr infatti non è fatta a caso, ho l'armadietto pieno di cilindri, ma è proprio per una questione di travaseria di base che non ha bisogno di raccordatura che l'ho scelto . Il motore deve essere il più possibile anonimo e con discrete prestazioni.

 

Ecco la configurazione:

- 102 dr con fasi più basse possibili, penso sui 130-175/180

- albero rms c51 b87, poco incrocio e poco ritardo

- carburo 19 shbc o al massimo 24 phbl

- 24/61

- Cambio 4 marce con z48

- accensione 4 poli o 6 poli in base al peso che scelgo di avere

- sito siluro o Polini banana.

 

Per questo motore sto usando tutto materiale di recupero che ho già.

 

Ecco qui le prime foto del motore appena aperto ieri:

IMG_20181224_202147.thumb.jpg.3ff5dae098ea1510e73a9f396db4e1f4.jpgIMG_20181224_210347.thumb.jpg.7b5d6b089512d94780d45e46e87627ad.jpg

 

 

Domani inizio a prendere le prime misure e spero al più presto di andare in rettifica e scegliere un buon pistone che faccia al caso mio.

 

Questo è il secondo corsa corta che faccio in c51 e quindi so già come muovermi, l'unico azzardo è la primaria che ho paura sia lunghetta.

 

Vi tengo aggiornati 👍.

 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse è leggermente lunga per le fasi che già sai di ottenere... Credo la polini a banana vada benissimo su un progetto simile e il cambio pure... Magari prova a valutare una 22/63

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao seguo con piacere volevo anche chiederti che peso cerchi d'avere  di volano per un elaborazione così? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma diciamo che la 24/61 è forse il motivo principale per cui ho come obbiettivo un'alta cilindrata. Dalle prove con il vecchio Malossi ho visto che anche se la fase di travaso era molto alta a patto di essere abbastanza compressi in testa la coppia non mancava, anzi.

Certo che però averlo bello brioso non è male e infatti la 22/63 non la scarto, devo vedere cosa esce e farmi bene i conti perché voglio prendere almeno i 90-100.

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Devid dice:

Ciao seguo con piacere volevo anche chiederti che peso cerchi d'avere  di volano per un elaborazione così? 

Ma sinceramente vorrei partire con il 4 poli + volano special in Zama a magneti da 1.8kg (se non ricordo male), così da sembrare quasi originale con il volano del puntine.

 

Ma non perché dalle mie parti fanno problemi o motivi del genere, ma semplicemente voglio che all'occhio sembri originale a parte la marmitta ovviamente.

Infatti all'inizio monterò anche le ruote da 9.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Iniziamo male, ho preso velocemente le prime misure:

Scarico 176

Travaso 140

Unghiate 130

 

Lo scarico al PMS non si scopre per qualche decimo, ma le fasi sono molto strane... Comunque ci vorrebbe un pistone con altezza di compressione più alta, ma poi c'è il problema delle fasce che sbucano fuori e quindi c'è da valutare anche questo problema...

Ho comparato il pistone dr con un Malossi e un Polini, e niente il Malossi addirittura ha un altezza di compressione più bassa.

 

Spero di aver misurato male.

 

Edited by ilovespecial

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con quel travaso così alto dovresti avere un riempimento veramente notevole.....ma la pressione rimane solo un ricordo......o almeno da come la penso io.

dovresti tipo usare una biella molto corta per sopperire al travaso alto....non so se sia fattibile.

Spero mi hai capito

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però rimane il problema della differenza tra scarico e travaso.....io 50* li darei.....ma un dr fasato 140/190 non mi convince😅

 

Pero sperimentare è sempre bello 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora diciamo che la biella è corta e la pressione sotto dovrebbe essere abbastanza elevata da sopperire il travaso alto.

Sicuramente con 140/190 se l'avessi fatto diversamente, con un cilindro diverso e scopo diverso avrebbe funzionato bene, ma così impostato per quello che serve a me non va bene.

 

In corsa 51 e b87 se spianassi 1mm alla base quanti gradi recupero?

Usando la tabella di conversione gradi-mm che si trova sul forum ho visto che 1 mm dal PMS equivale a 14,17° dal PMS , ma è mai possibile?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiorno, ho misurato per bene con entrambi i semi-carter:

171 scarico

134 principali

 

I travasi rimangono comunque alti e non vanno bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Devi cercare di tenere il travaso più basso possibile.

Si parla di veramente molti anni fa comunque per quello che ricordo partivano da cilindri d50 quelli che comunemente vengono usati per l'ape, ne ho visti anche d55 "montati" saldando un anello di ghisa (una fetta di un'altro cilindro) sulla parte alta del cilindro, praticamente la prima fascia del pistone arrivava al bordo cilindro (testa) mentre l'altezza dalla prima fascia alla testa del pistone veniva compensato con l'anello di ghisa saldata al cilindro che poi veniva rettificato e ovviamente il cilindro veniva tornito nella parte bassa.

 

Edited by carambola
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, carambola dice:

Devi cercare di tenere il travaso più basso possibile.

Si parla di veramente molti anni fa comunque per quello che ricordo partivano da cilindri d50 quelli che comunemente vengono usati per l'ape, ne ho visti anche d55 "montati" saldando un anello di ghisa (una fetta di un'altro cilindro) sulla parte alta del cilindro, praticamente la prima fascia del pistone arrivava al bordo cilindro (testa) mentre l'altezza dalla prima fascia alla testa del pistone veniva compensato con l'anello di ghisa saldata al cilindro che poi veniva rettificato e ovviamente il cilindro veniva tornito nella parte bassa.

 

Si, so come facevano una volta... 

Io faccio diversamente, uso una basetta di alluminio tra testa e cilindro ed evito che la fascia sbuchi fuori dal cilindro scegliendo i pistoni giusti.

 

Questo è il secondo che faccio, il primo era più spinto e girava abbastanza alto con un erogazione molto particolare.

Ho abbandonato perché con la corsa cosí lunga e biella così corta per colpa delle spinte laterali l'usura si velocizza e di molto anche.

 

Su un motore più tranquillo invece penso che possa farsi la sua strada, a patto di trovare i giusti compromessi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

Ma tornire un cilindro corsa lunga all esterno ? , se hai un primavera o et3 che farebbe al caso tuo per quel che cerchi , e fallo entrare sotto la cuffia 50 ? , non so se era prassi dalle tue parti in passato , ma questa era un cosa che era comune dalle mie parti vari anni fa ' , in penisola Sorrentina nella parte bassa dove si concentrano le varie cittadine era comune che i ragazzi preferissero non avere la cuffia alta per cui come espediente per non rinuncuare ad avere un "125" si tornivano cilindro e testa per farli stare dentro alla cuffia 50 . 

Puo essere un idea se hai qualche cilindro dispari corsa lunga , un primavera/et3 con un pistone da 55 a 56 con testata fatta bene e qualche piccolo ritocco credo ti divertiresti .

Ciao .

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, Maverick dice:

Ciao,

Ma tornire un cilindro corsa lunga all esterno ? , se hai un primavera o et3 che farebbe al caso tuo per quel che cerchi , e fallo entrare sotto la cuffia 50 ? , non so se era prassi dalle tue parti in passato , ma questa era un cosa che era comune dalle mie parti vari anni fa ' , in penisola Sorrentina nella parte bassa dove si concentrano le varie cittadine era comune che i ragazzi preferissero non avere la cuffia alta per cui come espediente per non rinuncuare ad avere un "125" si tornivano cilindro e testa per farli stare dentro alla cuffia 50 . 

Puo essere un idea se hai qualche cilindro dispari corsa lunga , un primavera/et3 con un pistone da 55 a 56 con testata fatta bene e qualche piccolo ritocco credo ti divertiresti .

Ciao .

Non è che magari dopo perdi in affidabilità? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
49 minuti fa, Maverick dice:

Ciao,

Ma tornire un cilindro corsa lunga all esterno ? , se hai un primavera o et3 che farebbe al caso tuo per quel che cerchi , e fallo entrare sotto la cuffia 50 ? , non so se era prassi dalle tue parti in passato , ma questa era un cosa che era comune dalle mie parti vari anni fa ' , in penisola Sorrentina nella parte bassa dove si concentrano le varie cittadine era comune che i ragazzi preferissero non avere la cuffia alta per cui come espediente per non rinuncuare ad avere un "125" si tornivano cilindro e testa per farli stare dentro alla cuffia 50 . 

Puo essere un idea se hai qualche cilindro dispari corsa lunga , un primavera/et3 con un pistone da 55 a 56 con testata fatta bene e qualche piccolo ritocco credo ti divertiresti .

Ciao .

Io sono ragazzo e non ho vissuto quei tempi ma ho avuto modo a volte di parlare con qualche vecchio preparatore che mi ha raccontato cosa facevano... 

 

Fare come dici tu non so... Per fare stare un corsalunga sotto la cuffia di un corsa corta devono partire un bel po' di alette, soprattutto in testa e non so realmente quanto ne possa valere la pena (sempre se si riesce farcelo stare).

 

Come dicevo, io non ho problemi che mi obbligano a stare con la cuffia bassa... Più che altro è un capriccio.

Edited by ilovespecial
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
32 minutes ago, ilovespecial said:

Io sono ragazzo e non ho vissuto quei tempi ma ho avuto modo a volte di parlare con qualche vecchio preparatore che mi ha raccontato cosa facevano... 

 

Fare come dici tu non so... Per fare stare un corsalunga sotto la cuffia di un corsa corta devono partire un bel po' di alette, soprattutto in testa e non so realmente quanto ne possa valere la pena (sempre se si riesce farcelo stare).

 

Come dicevo, io non ho problemi che mi obbligano a stare con la cuffia bassa... Più che altro è un capriccio.

 

Si vanno via un bel po d alette e ti posso assicurare che era una cosa comune farla non erano solo un mezzo o due in giro , erano in tanti ed alcuni addirittura avevano alesaggi grossi , quindi se ci pensi bene tra la tua alettatura in corsa corta e quella che vai a ricavare tornendo un corsa lunga sei li , lasci la biella da 97 perche non hai bisogno di biella 87 poiche sei un corsa lunga a tutti gl effetti . L ' affidabilita specie se resti piccolo di diametro come un corsa corta che trovi in commercio, quindi fino e intorno a 57  sei li  come affidabilita . 

In mia opinione se parliamo solo di riscaldamento legato all affidabilita ha un vantaggio il corsa lunga .

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se il corsalunga ha un vantaggio per il fattore riscaldamento non so... Forse si, ma essendo in biella 97 le alette della testa verranno fatte fuori tutte praticamente... Il cilindro invece bene o male dovrebbe venire come un corsa corta a livello di alettatura.

 

Il corsa corta invece essendo in biella 87 ha il vantaggio di avere più spazio per le alette, soprattutto in testa (che è la parte più sottoposta a calore), ma di contro è sottoposto a spinte laterali maggiori.

 

Per me siamo là (a livello di calore).

 

Comunque sia non credo di avere corsa lunga da sacrificare...

 

 

Edited by ilovespecial
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 hours ago, ilovespecial said:

Se il corsalunga ha un vantaggio per il fattore riscaldamento non so... Forse si, ma essendo in biella 97 le alette della testa verranno fatte fuori tutte praticamente... Il cilindro invece bene o male dovrebbe venire come un corsa corta a livello di alettatura.

 

Il corsa corta invece essendo in biella 87 ha il vantaggio di avere più spazio per le alette, soprattutto in testa (che è la parte più sottoposta a calore), ma di contro è sottoposto a spinte laterali maggiori.

 

Per me siamo là (a livello di calore).

 

Comunque sia non credo di avere corsa lunga da sacrificare...

 

 

 

E allora continua col tuo progetto , che sia ben chiaro e' interessante , la mia proposta era solo per la meno complicazione , cmq chiedo in giro e vedo un po se qualcuno delle oramai mummie avessero qualcosa ancora tra le mani per postare due foto .

Per il momento in bocca al lupo col progetto :)

Cia' 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Maverick dice:

 

E allora continua col tuo progetto , che sia ben chiaro e' interessante , la mia proposta era solo per la meno complicazione , cmq chiedo in giro e vedo un po se qualcuno delle oramai mummie avessero qualcosa ancora tra le mani per postare due foto .

Per il momento in bocca al lupo col progetto :)

Cia' 

Grazie spero di riuscire nell'impresa.

Per quanto riguarda la tua proposta ci mancherebbe, ho scritto per sentire il parere di tutti.

Se hai foto, racconti, qualsiasi cosa di queste vecchie elaborazioni posta pure che è sempre bello vedere come lavoravano ai tempi quando non c'era la pappa pronta e ci si arrangiava.

 

 

Comunque sto valutando un po' il da farsi...

Raschiando l'incrostazioni dallo scarico ho visto che al PMS si scopre per poco meno di 1mm... Ma non dovrebbe essere un problema grave, magari avessi avuto un motore diverso l'avrei potuto sfruttare a mio favore.

 

Con un aumento di pressione così alto chi sa cosa succede?!... Questi motori inusuali riservano sempre delle  sorprese e penso che alla fine i 134-184 possano anche andare, magari non con la 24/61.

 

All'inizio la vespa monterà le ruote da 9 e con la 24/61 e la z48 non ci dovrebbero essere grossi problemi a tirarla, ma appena passerò alle ruote da 10 il problema si crea.

Edited by ilovespecial

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, ilovespecial dice:

Raschiando l'incrostazioni dallo scarico ho visto che al PMS si scopre per poco meno di 1mm... Ma non dovrebbe essere un problema grave, 

O sbaglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Niente su un motore così probabilmente funzionerebbe male... Cercando, l'unico pistone che fa al caso mio è questo:

4697.thumb.jpg.c66ec603d1f6bfe4999862931042b43c.jpg

Asso 4697 per 102 Polini doppia. Più lungo di 2.2mm rispetto al DR. Così lo scarico resta chiuso al PMS. Le fasce sono poste circa 1 decimo più in alto, ma comunque non dovrebbero sbucare furoi, siamo proprio a limite.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me , senza sbatterti tanto all'inverosimile , monti il tuo bel DR 102 con un albero corsa 47 e magari biella da 90...ci fai due lavoretti al cilindro e con appena qualche cc in meno dei tuoi prefissati 125 , hai un motore eterno che con una 22/63 andra'  anche discretamente veloce senza dare nell'occhio.

Poi se hai proprio voglia di sperimentare , fai pure!

 

Ciao

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, solovalvola dice:

Secondo me , senza sbatterti tanto all'inverosimile , monti il tuo bel DR 102 con un albero corsa 47 e magari biella da 90...ci fai due lavoretti al cilindro e con appena qualche cc in meno dei tuoi prefissati 125 , hai un motore eterno che con una 22/63 andra'  anche discretamente veloce senza dare nell'occhio.

Poi se hai proprio voglia di sperimentare , fai pure!

 

Ciao

Senza dubbio sarebbe molto più affidabile e semplice, probabilmente alla fine anche con la corsa 51 sarò costretto a montare la 22/63 per colpa delle fasi.

 

Ma questo motore ha un budget molto limitato e l'albero non ci rientra proprio, il c51 b87 era già pronto.

Vediamo se riesco.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rieccomi, allora ho fatto un bel po' di ricerche e chiesto in rettifica, non esiste nessun pistone per corsa corta che sia più lungo 48.5mm, i 2.2mm in più che avevo riscontrato nel pistone del doppia sono quelli della bombatura in testa :meaculpa:.

 

Le uniche cose fattibili sono, o saldare un riporto di un paio di mm sotto al pistone lato scarico, o saldare direttamente la parte bassa dello scarico.

Metodi forse un po' estremi.

 

Opterei più che altro per la prima opzione perché già al PMI ho il pistone che sta sotto lo scarico di un paio di mm e andando a saldare un riporto di ghisa (di materiale sicuramente con caratteristiche diverse), scaldando potrebbe dilatare e in risalita distruggo tutto.

 

Invece saldando la parte bassa del mantello del pistone in teoria, forse, non dovrebbe creare troppi problemi. 

Volendo posso anche valutare quanti mm ho a disposizione prima che il pistone sbatta sulla spalla dell'albero per capire se posso anche spianare alla base per recuperare un paio di gradi (controllando che le fasce non escano da sopra).

 

Stasera prendo quattro misure e forse ci provo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now