Sirvano Sr.

Motore da viaggio

Recommended Posts

9 minuti fa, Sirvano Sr. ha scritto:

Cioè... Mumble mumble... Basta essere dei fermoni come me con vespe che non vanno un casso, e si produce benzina nel serbatoio!

La SV in effetti è stata una bella sorpresa: durante i primi giri mi fermavo puntuale dopo aver percorso 100-120 km, essendo abituato alle percorrenze della Dori (che fa 20-25 al litro) ero pronto per fare 5 litri di benzina... E scoprivo che invece avevo posto per circa 3. Ora faccio senza paturnie broda ogni 150-160 km. Però non vado sempre a stecca io, non mi piace! Scommetto che se mi faceste provare i vostri catorci, scopriremmo consumi diversi... E viceversa. 

appunto,beato te.Con la benzina a 1,579 al lt,sebatoio pieno,ogni 55 km con il pinascone faccio 5 euro,ripordando pieno il serbatoio.Non so d'altronde faccio solo 20000 km all'anno con al Vespa,dammi il tempo di capire come si cambia la candela, magari penso di mettere la benzina nel serbatoio, magari la metto nel bauletto per sbaglio.Non so veramente come cazzo si fa andare a 120 kmh ,facendo un uso urbano e fare dai 25 ai 30 km/lt.

La Vespa e tutti i motori in generale per andare hanno bisogno da bere,a meno che gli adotti una gestione elettronica per ottimizzare l'apertura e la carburazione (tendenzialmente magra)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

concludo i miei interventi sottolineando che:

 

tu con il pinascone 225 classico ti si smontava la Vespa,mentre a me no,che era troppo nervoso,mentre il mio da 40 kmh in 4 con la primaria extralong potrei fare a meno del cambio,il tuo era troppo compresso che sembrava esplodere da un momento all'altro, il mio è compresso si, ma questa compressione è l'effetto pompa che fa la conformazione del pistone e del cilindro,non perché è compresso in camera di scoppio, lo squish è quasi assente,1,8

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, P.Paolo ha scritto:

concludo i miei interventi sottolineando che:

 

tu con il pinascone 225 classico ti si smontava la Vespa,mentre a me no,che era troppo nervoso,mentre il mio da 40 kmh in 4 con la primaria extralong potrei fare a meno del cambio,il tuo era troppo compresso che sembrava esplodere da un momento all'altro, il mio è compresso si, ma questa compressione è l'effetto pompa che fa la conformazione del pistone e del cilindro,non perché è compresso in camera di scoppio, lo squish è quasi assente,1,8

 

Ciao Paolo, tu sei un grande, però mi sembra evidente che il mio ed il tuo modo di vedere una vespa siano diametralmente opposti. 

Per me la Vespa è un veicolo d'epoca esteticamente bello e comodo, icona della Bella Vita, meccanicamente semplice quanto basta per essere alla mia portata e soprattutto per essere praticamente sempre funzionante. Ciononostante per me resta un catorcio  con ruote troppo piccole, ammortizzatori ridicoli e freni inesistenti. Io i miei catorci li tratto coi guanti, visto che il più giovane della mia scuderia ha già 44 anni suonati. Guidandone uno mi rilasso anche se sto andando al lavoro, cerco sempre le strade più lente ed evito quelle a scorrimento veloce, anche a costo di raddoppiare la percorrenza. Non mi sognerei mai di farci 20mila km all'anno prima di diventare un pensionato, per me la vespa resta un veicolo storico e l'uso che ne faccio credo sia consono. Quando uso una vespa per viaggiare viene ugualmente trattata coi guanti, anche se ci faccio 5 pieni di fila in un giorno (evito ulteriori percorrenze perché ciò diventa, per i miei gusti, noioso). Ai motori cerco talvolta di regalare un po' più di brio per avere un po' di margine di sicurezza nel traffico attuale, che è molto più veloce rispetto a quello dei tempi in cui questi veicoli sono stati progettati. Sapendo com'è fatta una vespa, cerco sempre di adattarmi per tenermi alla larga il più possibile da situazioni critiche in cui si possa rompere qualcosa, per ragioni direi ovvie. Insomma, come avrai capito ho una guida noiosa e tranquilla, anche se non mi definirei un ostacolo per il traffico. Andar forte in generale non mi piace, ma nel caso volessi farlo sceglierei veicoli ben diversi.

 

Ricordo che nel 2018 i ragazzi di un forum tedesco erano riusciti a mettersi d'accordo e far realizzare da un noto costruttore inglese uno scooter con telaio in metallo e carene in lamiera, esteticamente molto simile ad una lambretta Anni 60 ma dotato di motore 4T - mi pare sui 300cc, se non ricordo male si trattava di un blocco (KTM?) a 6 marce con un discreto quantitativo di puledri. Come prezzo eravamo sui 10K euri, chiaramente tutto omologato.

Ho cercato la discussione constatando che quei simpaticoni hanno fatto sparire tutte le informazioni, rendendole disponibili solo a chi ha poi finalizzato l'acquisto.

Beh, forse quello sarebbe stato un veicolo interessante per te! 

Mi incuriosisce il motivo per cui scelga una vecchia vespa truccata per percorrere 20.000 km all'anno.

 

 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, Sirvano Sr. ha scritto:

 

Ciao Paolo, tu sei un grande, però mi sembra evidente che il mio ed il tuo modo di vedere una vespa siano diametralmente opposti. 

Per me la Vespa è un veicolo d'epoca esteticamente bello e comodo, icona della Bella Vita, meccanicamente semplice quanto basta per essere alla mia portata e soprattutto per essere praticamente sempre funzionante. Ciononostante per me resta un catorcio  con ruote troppo piccole, ammortizzatori ridicoli e freni inesistenti. Io i miei catorci li tratto coi guanti, visto che il più giovane della mia scuderia ha già 44 anni suonati. Guidandone uno mi rilasso anche se sto andando al lavoro, cerco sempre le strade più lente ed evito quelle a scorrimento veloce, anche a costo di raddoppiare la percorrenza. Non mi sognerei mai di farci 20mila km all'anno prima di diventare un pensionato, per me la vespa resta un veicolo storico e l'uso che ne faccio credo sia consono. Quando uso una vespa per viaggiare viene ugualmente trattata coi guanti, anche se ci faccio 5 pieni di fila in un giorno (evito ulteriori percorrenze perché ciò diventa, per i miei gusti, noioso). Ai motori cerco talvolta di regalare un po' più di brio per avere un po' di margine di sicurezza nel traffico attuale, che è molto più veloce rispetto a quello dei tempi in cui questi veicoli sono stati progettati. Sapendo com'è fatta una vespa, cerco sempre di adattarmi per tenermi alla larga il più possibile da situazioni critiche in cui si possa rompere qualcosa, per ragioni direi ovvie. Insomma, come avrai capito ho una guida noiosa e tranquilla, anche se non mi definirei un ostacolo per il traffico. Andar forte in generale non mi piace, ma nel caso volessi farlo sceglierei veicoli ben diversi.

 

Ricordo che nel 2018 i ragazzi di un forum tedesco erano riusciti a mettersi d'accordo e far realizzare da un noto costruttore inglese uno scooter con telaio in metallo e carene in lamiera, esteticamente molto simile ad una lambretta Anni 60 ma dotato di motore 4T - mi pare sui 300cc, se non ricordo male si trattava di un blocco (KTM?) a 6 marce con un discreto quantitativo di puledri. Come prezzo eravamo sui 10K euri, chiaramente tutto omologato.

Ho cercato la discussione constatando che quei simpaticoni hanno fatto sparire tutte le informazioni, rendendole disponibili solo a chi ha poi finalizzato l'acquisto.

Beh, forse quello sarebbe stato un veicolo interessante per te! 

Mi incuriosisce il motivo per cui scelga una vecchia vespa truccata per percorrere 20.000 km all'anno.

 

 

ciao,non so cosa c'entra con i miei interventi,ma ti rispondo lo stesso:

 

 

il PX è un'icona dei primissimi anni 80,il 31/12 1980 ho compiuto 14 anni e ai primi del 1983 mi sono iscritto a scuola guida per fare il patentino e mi sono preso il px,per me la Vespa è la special 50, il primavera ET3 e sopratutto il PX. Le altre come la Rally e la Sprint mi piacciono,ma io sono un patito per il px,quindi anni 80.

Lla tua risposta va avanti con la storia dei ragazzi tedeschi (e già mi stanno sulle balle)su una specie di lambretta un motore ktm (che mi sta ancora più sulle balle) e comunque non sarebbe mai un veicolo per me,mi fa schifo il fatto che non è un PX,e per di più progettato da gente che mi sta sulle balle.

 

 

I 20000 km all'anno, non li faccio con una Vespa estrema,diciamo che 15000 li faccio con una Vespa con il pinascone 225 classico, e gli altri 5000 con una Vespa da sparo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma se un tedesco proponesse in vendita un'ipotetica versione "aggiornata" di un px, simile esteticamente a quello originale quindi con telaio in lamiera e cambio al manubrio, ma dotato di un motore moderno 4T con una cinquantina di CV, doppio freno a disco anteriore, freno a disco posteriore, una forcella vera con ammortizzatori seri... in pratica un veicolo a tiratura limitata ma omologato per uso stradale, tu lo snobberesti?

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa triste è che debbano farlo i tedeschi....

 

E vedrai che prima o poi qualcuno rileverà ciò che resta della LML per rifare scooter a marce.

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, Sirvano Sr. ha scritto:

Ma se un tedesco proponesse in vendita un'ipotetica versione "aggiornata" di un px, simile esteticamente a quello originale quindi con telaio in lamiera e cambio al manubrio, ma dotato di un motore moderno 4T con una cinquantina di CV, doppio freno a disco anteriore, freno a disco posteriore, una forcella vera con ammortizzatori seri... in pratica un veicolo a tiratura limitata ma omologato per uso stradale, tu lo snobberesti?

SI

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.