The Hand of The Monkey

BGM PRO stator HP V4.0 DC- Lambretta electronic ignition

Recommended Posts

2 minuti fa, McKenzie ha scritto:

Perfetto... non dici cosa hai fatto del GIALLO/ROSSO dello statore e se hai collegato qualcosa al contatto C del regolatore

 

Ehm, sai com'è, nella vespa facevo tutto io, mentre questo statore BGM mi è stato montato ormai due anni fa dal mio amico meccanico, per cui non ho idea di dove sia l'amico giallo/rosso... di sicuro non l'ho visto di recente però ora mi hai messo la curiosità... appena possibile "lo cerco". Se mi chiedono di questa risposta io negherò di averla scritta ovviamente. Invece C, che tanto per aumentare la confusione sullo statore è indicato anche lui come G, al momento è vuoto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Capisco... ma a questo punto immagino che lo statore sia la versione AC per cui funziona con un regolatore come quello che hai, inoltre il giallo/rosso in quel caso non c'è.

Prova ne è che appunto lo statore da corrente in alternata ed appunto collegando il marrone poi puoi rilevae i giri senza sensore esterno della KOSO.

 

Di come funziona il regolatore puoi vederlo con un tester constatando che ad un certo punto taglia la semionda negativa abbassando la tensione... ti metti in AC e provi a vedere la tensione fra il filo giallo e la massa come varia al variare dei giri del motore.

 

Poi sarebbe da capire davvero quanta corrente è in grado di erogare dall'uscita B+ con un amperometro e misurare quanta coente assorbe il tuo impianto allo stesso modo fra positivo batteria e filo rosso

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, McKenzie ha scritto:

Capisco... ma a questo punto immagino che lo statore sia la versione AC per cui funziona con un regolatore come quello che hai, inoltre il giallo/rosso in quel caso non c'è.

 

Ci sono due versioni dello statore BGM, quello con carica batteria e quello senza, io ho quello senza, da qui infatti nasce tutta la discussione: mi chiedevo se sarebbe stato in grado di essere inserito in un impianto con batteria.

 

La brochure che mi è stata data dal meccanico è questa: https://www.scooter-center.com/media/pdf/a8/7b/f4/Fitting_Instructions_c30.pdf

da cui non si evince il modello.

 

Le considerazioni che fai su AC e DC sono sensate, tanto che forse hai ragione. Però il cablaggio STF è venduto per qualsiasi tipo di statori e quindi non sarebbe corretto a  meno che non indichino il giusto regolatore di tensione.

 

Però come vedi in questa scheda tecnica https://www.scooter-center.com/en/ignition-bgm-pro-stator-hp-v4.0-dc-lambretta-electronic-ignition-bgm8040

il piatto statori è chiamato DC, ma nelle specifiche tecniche dice che eroga corrente AC.... per un ignorante come me, questo è sufficiente a mandarmi nel pallone!

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, The Hand of The Monkey ha scritto:

Però il cablaggio STF è venduto per qualsiasi tipo di statori e quindi non sarebbe corretto a  meno che non indichino il giusto regolatore di tensione.

 

È corretto... Nel senso che se non usi i led puoi mettervi un normale regolatore shunt e collegare tutto senza problemi e funzionerà.

 

Se usi i led va aggiunta la batteria ed è predisposto, come è predisposto per lo strumento SIP... Manca il fusibile perché se la batteria va in corto è in grado di dare una corrente altissima fondere i cavi e bruciare quel che c'è attaccato.

 

Insomma sia per cablaggio che per lo statore le istruzioni sono molto poco chiare.

 

Inoltre la traduzione dall'inglese è mal fatta e la versione inglese lascia supporre che lo statore DC sia senza massa alle bobine ed abbia 2 fili di cui se ne metti a massa 1 funziona giustamente in AC, poi dicono che dovrebbe essere fornito insieme il gusto regolatore ad onda intera e non mi sembra vero... 

 

 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

AGGIORNAMENTO: l'uso del regolatore di tensione RMS GGCB+massa mi permette di usare tutta la dotazione di bordo in maniera abbastanza efficiente, ma la batteria non viene ricaricata a dovere. Anche portandola a piena carica oltre 13volt con un battery trainer, dopo l'utilizzo della lambretta la tensione si abbassa sotto i 12 volt che, da spenta, non sono sufficienti ad esempio ad accendere gli abbaglianti. Da accesa invece, ho fatto almeno 150km senza alcun problema elettrico. E' perciò chiaro che il regolatore che sto usando va bene momentaneamente ma non è la soluzione. Per questo motivo ho acquistato il regolatore BGM 6690 che di norma è venduto con le loro accensioni e sabato lo proverò.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In pratica come supponevo stai avendo un assorbimento più grande di quel che il regolatore è in grado di generare...

Il tipo di regolatore che hai acquistato è un normale regolatore a controllo elettronico e forse va un po' meglio di quello che hai ora, ma fa esattamente la stessa cosa.

 

Visto che saresti predisposto per far funzionare tutto in continua io fossi stato in te avrei modificato lo statore aggiungendo un filo e provato al soluzione con il regolatore consigliato dal loro, altrimenti avrei optato per un intelliconverter scootronics se è in grado di far funzionare tutto con lo statore che hai ora.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, McKenzie ha scritto:

Visto che saresti predisposto per far funzionare tutto in continua io fossi stato in te avrei modificato lo statore aggiungendo un filo e provato al soluzione con il regolatore consigliato dal loro, altrimenti avrei optato per un intelliconverter scootronics se è in grado di far funzionare tutto con lo statore che hai ora

 

Aggiungere un filo allo statore... non ho idea di cosa stai parlando 😕

 

Non mi pare che STF consigli un regolatore particolare. Quello acquistato è stato un tentativo di interpretare il loro schema elettrico, ma se lo guardi del regolatore non è nemmeno specificato la funzione dei pins... Per questo motivo provo con il regolatore che BGM vende assieme alla sua accensione, vedi mai....

 

Intellicover scootronics.... vediamo che dice google.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra di giocare a quei video giochi strategici in cui muovi un omino dell'esercito verso le zone buie dello schermo per renderle visibili. Ogni volta imparo qualcosa di nuovo. Anthony Tambs dice che i regolatori di tensione emettono così poco voltaggio in DC perchè usano solo metà onda della AC in entrata. A pensarci è decisamente logico!

 

Quindi credo che nemmeno la BGG6690 possa caricare correttamente una batteria se non ha già un input in DC proveniente dallo statore.

 

Gli ho chiesto se il suo Intelli Converters possa aiutarmi e attendo risposta. Per quanto riguarda la sua CDI, la prenderei sia per ET3 che per la Lambretta, ma mi ha detto di aspettare che tra qualche settimana avrà il nuovo modello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me fa degli ottimi lavori come anche @AlessandroMora ed i suoi kit, trovi il link in alto qui sul forum se vuoi vedere cose belle anche per lambretta

 

 

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Dunque, ho fatto un paragone, ho provato B+ del classico RMS GGB+Cmassa, attaccato all'impianto, con motore acceso, ero intorno ai 13,3 volt mentre nelle medesime condizioni il BGM6690 supera abbondantemente i 14 volt, quindi la batteria dovrebbe essere sempre alla massima carica, cosa che in realtà non è perchè anche senza misurare mi accorgo che non riesce a far suonare il clacson (nemmeno a motore acceso - ma lo controllerò meglio) e sempre a motore spento non accende gli abbaglianti. Comunque sono difetti da poco che posso tollerare e di cui posso rimandare la risoluzione.

Faccio notare che questa volta ho misurato il pin B+ tenendo attaccata la batteria, mentre in precedenza misuravo il pin libero dal collegamento.

Per quanto riguarda il sensore temperatura del display SIP, che non dispone di abbastanza spazio per cui si rompe inevitabilmente, ho provato a farne uno con un foglio di rame. Evidentemente però la conducibilità termica del rame è troppo differente rispetto a quella dell'alluminio, così come la sua resilienza, ovvero la sua capacità di resistere al riscaldamente e al raffreddamento. In pratica il sensore attaccato al mio accrocchio in rame ci mette molto più tempo a raggiungere una temperatura costante e le variazioni sono molto più lente. Inoltre non ho mai raggiunto una temperatura superiore agli 80 gradi, mentre so che con l'alluminio la candela arriva anche a 135°C. Quindi la modifica è bocciata, ma mi procurerò un foglio di alluminio e tenterò nuovamente.

Edited by The Hand of The Monkey

Share this post


Link to post
Share on other sites

Misurare in tensione serve a poco... Dovresti caricare bene la batteria, poi metti in serie al positivo il tester misurando in corrente e vedi quanti ampere assorbono il SIP (da mie prove 0.2A) e le luci... Poi ricolleghi il positivo e ti metti in serie fra B+ ed il positivo e misuri di nuovo.

 

Se l'assorbimento del carico è minore o uguale a quello che esce dal regolatore sei a posto e la batteria non si scarica.

 

Se così non fosse ti tocca o diminuire il carico o cambiare regolatore modificando lo statore

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Figurati che voglio aggiungere anche il carica cellulare USB! 😅

Comunque sia vedo che a motore acceso tutto funziona a dovere e quindi spero che anche il carica batterie USB sia supportato. Ciò non toglie che in futuro, appena ammortizzati tutti i soldi spesi con l'upgrade di quest'anno, mi procurerò un piatto statori con carica batteria. Ora conosco la differenza e saprò scegliere per bene. All'epoca dell'acquisto di questo statore non mi ero posto il probleme, non avevo ancora fatto tutte le prove sull'ET3 e infine avevo lasciato scegliere al meccanico, che aveva messo il meno costoso dei due modelli BGM.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non credo abbia senso spendere di più per uno statore... Cmq se vuoi passare da spero a so che ce la fa, ti basta misurare gli ampere

Share this post


Link to post
Share on other sites

AGGIORNAMENTO: ho percorso circa 300 km con il nuovo regolatore BGM6690, usando anche di giorno il faro anabbagliante, quindi con assorbimento quasi massimo da parte degli accessori e ho constatato che la carica della batteria ora è oltre i 13 volt. Ne deduco che questo regolatore, anche se probabilmente "pelo-pelo", svolge il suo dovere. Il clacson, pure, ora funziona regolarmente. Ieri sera ho aggiunto un bel caricacellulare USB con interruttore e voltmetro. A lambretta spenta e cellulare attaccato, riesco ad usare tutti gli accessori compreso clacson e faro abbagliante. Un successone direi! 🥳

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

AGGIORNAMENTO

Siccome la lampadina di posizione anteriore da 5watt comprata al negozio cinese non faceva abbastanza luce diurna, ma ho notato che più uso le luci intere più la batteria fatica a ricaricarsi (evidentemente per l'assorbimento delle luci intere) se carico il cellulare con la USB, ho pensato ad un upgrade alla lampadina di posizione anteriore, che ora è assolutamente visibile anche in condizioni di forte luminosità. E' un'ottima lampadina con led sulla circonferenza ma anche in punta, con lente. In sostanza è un piccolo clit*oride eretto che quasi mi tocca la lampada delle mezze luci 😁😅

 

71dlQn8upvL._AC_SL1500_.jpg

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

AGGIORNAMENTO: come scritto in altro post, mi sono sparato 2900 km di viaggio. Tutto l'impianto ha retto benissimo, caricando il cellulare qiuando mi occorreva e facendo funzionare perfettamente le luci, clacson e display SIP.

 

L'unico inconveniente di cui mi sono accorto è un rigonfiamento della piccola batteria che uso (12 volt, 1,2 A); una piccola batteria al piombo, in gel, per allarmi e completamente sigillata.

immagine.thumb.png.d57f006997fe58db40d7dda3167b1b45.png

 

Dato che il consumo degli accessori alimentati dalla batteria e la bassa efficienza di ricarica fornita dal regolatore di tensione, suppongo che il problema sia il gran caldo di questi giorni, anche se la batteria si trova in un luogo che ritengo abbastanza arieggiato, sebbene le abbia messo attorno del materiale spugnoso per assorbire le vibrazioni.

 

Per ovviare a questo problema, ho acquistato una batteria simile ma grande il doppio e con doppio amperaggio; inoltre per non avvolgerla di materiale spugnoso, ho preso una listella in alluminio e l'ho piegata a mo' di alloggiamento, fissandola successivamente al portaoggetti con una vite, in modo da lasciare spazio e aria libera tutto attorno alla batteria stessa.

Fiamm Batteria Serie FG 12V Alimentazione di emergenza UPS ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo non sono quai mai batterie di grande qualità... e la durata non è eccessiva nel tempo. Succede che possono gonfiarsi, probabilmente hai fatto bene a cambiala se hai posto per alloggiare una migliore.

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.