The Hand of The Monkey

BGM PRO stator HP V4.0 DC- Lambretta electronic ignition

Recommended Posts

11 minuti fa, The Hand of The Monkey ha scritto:

Mentre il cablaggio STF presenta 4 fili... un rosso e un nero per la batteria, un rosa e un marrone per la powerbox SIP e sono un po' dubbioso. Spero di risolvere come col fanale posteriore, trovando foto sul sito STF, perchè i colori non corrispondono (nella fattispecie abbiamo rosa/nero/bianco dal cablaggio e rosso/blu/nero dal fanalino led e l'accoppiamento è rosso-rosa, giallo-nero e nero-bianco).

 

Non so quale sia la differenza fra cablaggio STF e SIP, comunque il mio schema l'ho fatto proprio per capie come mai certi fili cambiano di colore ed in realtà sono collegati in parallelo ad altri, penso tu abbia visto la mia descrizione

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minuti fa, McKenzie ha scritto:

Non so quale sia la differenza fra cablaggio STF e SIP, comunque il mio schema l'ho fatto proprio per capie come mai certi fili cambiano di colore ed in realtà sono collegati in parallelo ad altri, penso tu abbia visto la mia descrizione

 

Me lo sono appena ripassato, credo risolva la mia perplessità sull'accoppiamento con la powerbox del display. Se avrò altre perplessità vedrò se il tuo schema me le risolve perchè cerco di stare primariamente sullo schema STF.

 

Intanto grazie 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perché poi se non fai dei corto circuiti è una protezione che tutto sommato non si usa... Correnti elevate non ci sono dallo statore... Ovvio nulla ti vieta di metterne uno su ogni utenza o uno generale o entrambe le cose

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'impianto è sip, stf lo vende e ha fatto lo schema, fornito assieme ad accensione stratos. 

Quando l'ho montato sul primaserie però, con le modifiche varie, me lo sono ripassato tutto col tester per vedere realmente come è collegato perché c'erano delle cose che non mi tornavano. 

Ho messo fusibile sul positivo batteria. 

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Ieri sera ho terminato il montaggio. Premetto che non ho acceso la lambretta perchè devo acquistare ancora una candela R che ho imparato essere importante. L'unico intoppo in cui mi sono imbattuto rispetto allo schema fornito sul sito STF è stato un filo bianco in più all'anteriore che, essendo massa, ho accoppiato con quello che era attaccato alla cornice del fanale. Secondo schema, ho congiunto il marrone STF con il giallo, grosso, che viene dallo statore e infilato entrambi nel pin DC del regolatore. Il pin AC rimane vuoto. A lambretta spenta funziona tutto egregiamente (al primo tentativo! cosa per me insolita).

 

Come temevo, il passaggio di chiave dal secondo al terzo scatto alcune volte provoca lo spegnersi e riaccendersi del display, ma convivrò con la cosa.

 

L'unico vero neo, che esula dai nuovi componenti installati, è la mancata commutazione in abbaglianti. Mi spiego meglio: con l'impianto normale quando mettevo l'abbagliante si abbassava l'intensità del faro come se la corrente venisse divisa su due resistenze; ora invece, non succede proprio nulla... passo il tasto da anabbagliante ad abbagliante ma il fascio luminoso permane anabbagliante, solo con un impercettibile piccola intermittenza al passaggio. Credo che il problema sia il devioluci, considerando che il cablaggio della parabola è troppo semplice perchè non noti una anomalia.

 

Consigli?

Edited by The Hand of The Monkey

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai una lampadina a 2 "filamenti" alti e bassi... Il devio luci deve per forza di cose portare corrente ad un filo ed ad un altro... Prova la lampadina con la batteria dell'auto e vedi come si comporta.

 

Ho messo nella mia discussione anche uno schema lambretta per capire meglio come funziona il devio.

 

Per il SIP stavo pensando ad un interruttore elettronico che venga comandato da una massa, quando ha la massa un impulso apre il contatto e spegne e quando non la ha accende...

In questo modo avresti alimentazione su tutti gli scatti chiave anche a luci spente... Ma ho paura che un normale relè consumi corrente per tenere il contatto aperto quando la lambretta è spenta, sarebbe da trovare qualcosa che da l'impulso e basta 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, McKenzie ha scritto:

Hai una lampadina a 2 "filamenti" alti e bassi... Il devio luci deve per forza di cose portare corrente ad un filo ed ad un altro... Prova la lampadina con la batteria dell'auto e vedi come si comporta.

 

Buona idea. Ma il problema è sicuramente nel devio.. peccato che il devioluci lambretta sia abbastanza "massiccio" o almeno l'ultima volta che l'ho tolto sembrava un blocco unico non apribile...

 

18 minuti fa, McKenzie ha scritto:

sarebbe da trovare qualcosa che da l'impulso e basta

 

Alzo le mani, sono un mero esecutore come i soldati nazisti 😅

Share this post


Link to post
Share on other sites

Strano si spenga lo strumento, a me non lo fa, ho blocco chiave a 3 scatti e devio sx che fa solo fari alti/bassi clacson 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Dunque, forse mi sbagliavo, di sicuro però si è spento mentre smanettavo col commutatore del devioluci. Potrebbe essere anche dovuto al fatto che la batteria si sta scaricando in quanto non sono ancora riuscito a fare qualche chilometro. Però ho fatto il giro del seminterrato dei garage del condominio (pioveva) e ho constatato che la strumentazione ed i fari funzionano regolarmente anche a motore acceso. Oggi spero di poter fare un pochino di strada per fare un controllo della lettura della velocità, rpm e temperatura.

 

Una curiosità: il fanale ha 4 fili, uno verde, uno blu e uno massa dalla lampada grande, uno massa e uno marrone dalla posizione; il marrone si accoppia ad un giallo, il verde con un rosso, il blu con un blu; le due masse le ho staccate dalla cornice del fanale e le ho collegate al faantomatico bianco del cablaggio STF; ho provato a giocare col giallo, che a memoria viene dal devio, mettendolo col blu della lampada grande. Il risultato è che al secondo scatto chiave si accende la lampada principale anzichè la posizione (logico direi) e al terzo scatto, usando l'interruttore devioluci, si accende e si spegne la posizione (altrettanto logico), ergo il devioluci fa il suo dovere... In pratica, la lampada principale ha 4 led, due rivolti a destra e due rivolti a sinistra; i due led più grandi e avanzati, uno a destra e uno a sinistra, sono semicoperti da una aletta che evidentemente serve a rivolgere la luce solo verso la porzione alta della parabola; questi due led sono perciò gli anabbaglianti, mentre i due led che hanno immediatamente dietro, non schermati, sono gli abbaglianti che però non si accendono.

 

Verrebbe da dire: prova a sostituire la lampada! Ma a parte che è nuova, più o meno avevo problemi anche con la alogena, tranne il fatto che in quella il devioluci quando selezionavo gli abbaglianti accendeva entrambe le resistenze abbassando di fatto la quantità di luce emessa; potrebbe essere quindi che, per una sorta di protezione, se la lampada led avverte accesi i led anabb., non accende gli abb. in quanto funzionano in alternativa, o uno o l'altro, perchè altrimenti scalderebbero troppo. E' una ipotesi ovviamente.

Edited by The Hand of The Monkey

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per toglierti il dubbio vedi con una batteria direttamente...

Se il fanale funziona si tratta solo di collegalo corettamente, nella discussione con il mio schema c'è quello originale lambetta dove vedi scatto chiave e devio luci schematizzati e con i loro colori

Share this post


Link to post
Share on other sites

Faccio fatica ad interpretare quello schema ma proverò.

La questione è diventata secondario perchè ho appena fatto un giretto in lambretta e mi sono accorto che:

  1. la batteria non si carica;
  2. a batteria scarica si spegne il display SIP ma (sono al secondo scatto chiave) permane posizione e stop (non so per quanto tempo però);
  3. dal pin B+ non esce nulla misurando sia in continua che in alternata (sono ignorante quindi col tester smanetto varie opzioni);
  4. dal filo giallo che proviene dallo statore escono 8 volt in alternata (non ho misurato in continua accidenti, consideranto che lo statore si chiama BGM PRO stator HP V4.0 DC, forse era il caso..).

Questo mi porta a due considerazioni:

  1. pare non corretto affermare che questo impianto funziona anche senza batteria efficiente (ma dubito, più probabile un errore mio) oppure
  2. il regolatore di tensione non è del tipo corretto, oppure e spero non sia
  3. il piatto statori non è corretto per avere batteria.

Cosa farò ora: mi ripasserò lo schema della vespa con regolatore GG B+ C massa (dovrei averne uno in garage) e spero che con quello possa funzionare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel frattempo ho rivisto il filmato di STF

 

 

 

alla fine il ragazzo dice che in caso di malfunzionamento batteria (e una batteria scarica è equiparabile), basta scollegarla e l'impianto sarà alimentato solo dal motore. Io questa prova non l'ho fatta ma sarà la prima cosa che farò questo pomeriggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tuo statore esiste in versione AC e DC e quello DC mettendo un capo a massa funziona in AC... certamente hanno regolatori di tensione diversi e siccome sul sito BGM non ci sono schemi o esempi dei 2 regolatori diversi, mi sa che il regolatore dedicato ha 2 entrate dallo statore ed un uscita batteria più la massa... va collegato nel modo corretto altrimenti non funziona niente. Inoltre consigliano una batteria da 5Ah.

 

Ti sconsiglio di collegare un ponte a diodi senza batteria

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, The Hand of The Monkey ha scritto:

Loro abbinano l'impianto a questo regolatore:

 

https://www.scooter-center.com/it/regolatore-di-tensione-bgm-pro-12v-dc-wassell/podtronic-universale-bgm6698

 

Giallo statore a giallo regolatore (2 uscite), rosso a batteria e nero a massa.

 

Che ne dici?

 

Che molto probabilmente con quel regolatore funzionerà tutto correttamente ed in corrente continua... quel tipo di regolatore è consogliato anche dal tipo inglese che fa gli statori e la roba scootronics... probabilmente andrebbe bene anche su vespa se si vuole fare tutto in continua

 

 

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con il regolatore che hai attualmente invece puoi modificare l'impianto per mettere il SIP sotto batteria ed accantonare le lampade a led per far funzionare tutto in alternata...

 

Se vuoi fare tutto per bene dotati del regolatore giusto come quello che hai messo nel link

Inoltre ti servirà il sensore koso di giri

 

https://www.10pollici.com/it/homepage/vespa-classica/telaio/contakm-e-strumenti/filtro-contagiri-koso-per-contagiri-contachilometri-sip-per-vespa-e-lambretta.1.1.65.gp.8077.uw

 

Che va messo sul cavo candela, alimentato con i fili dalla batteria e collegato al marrone del Sip in modo da leggere corettamente i giri motore che altrimenti su un impianto in continua non possono essere letti come su uno in alternata

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Anche questo sembra ottimo e fatto sempre dalla BGM come il mio statore:

 

https://www.scooter-center.com/it/regolatore-di-tensione-4-poli-bgm-pro-12v-ac/dc-universale-bgm6690

 

Inoltre è ricco di istruzioni:

 

https://www.scooter-center.com/media/pdf/19/f9/08/Einbauanleitung_c86.pdf

 

Dalle istruzioni si evince che Bisogna fare pote fra le 2 G e usare B+ come uscita DC..

Edited by The Hand of The Monkey

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' un po' brutto che vendano delle cose senza spiegare bene come fare il montaggio, che non specifichino quali pezzi poi servono per fa funzionare tutto...

 

Ti riporto qui lo schema che spero si capisca bene anche perchè elenco il funzionamento

 

immagine.thumb.png.1f2fd1868defe79c01714eea2ec7d5b3.png

 

STATORE

 

https://www.scooter-center.com/media/image/95/ca/85/z_ndung_bgm_pro_grundplatte_hp_v4_0_dc_lambretta_elektronische_z_ndung_bgm8040_2__600x600.jpg

 

 

Il tuo statore ha un giallo ed un giallo/rosso che vanno al regolatore di tensione

Un nero che andrà poi presumibilmente a massa

Poi Bianco, Rosso e presumibilmente Verde che vanno alla centralina

 

Poi prendi questo regolatore:

 

https://www.scooter-center.com/media/image/41/5f/fe/spannungsregler_bgm_pro_12v_dc_wassellpodtronic_universal_bgm6698.jpg

 

 

ZONA CENTRALINA / REGOLATORE + SENSORE GIRI

 

Colleghi i Gialli statore ai gialli del regolatore

Il nero insieme al nero del tuo impianto elettrico ed il rosso insieme al rosso del tuo impianto elettrico

 

Questo è il sensore di giri:

 

immagine.thumb.png.cdade81528797f2d9ef38b3ba80a6e8f.png

https://www.10pollici.com/it/homepage/vespa-classica/telaio/contakm-e-strumenti/filtro-contagiri-koso-per-contagiri-contachilometri-sip-per-vespa-e-lambretta.1.1.65.gp.8077.uw

 

Lo fissi al cavo candela (ha quella linguetta metallica che serve a fissarlo al cavo candela) e ci metti qualche fascetta per fare un bel lavoro

Fai passare il cablaggio fino al bauletto in modo che ti è più semplice il collegamento

NOTA In questo modo il marrone del cablaggio che hai montato resta inutilizzato perchè è pevisto per i sistemi in AC

 

 

ZONA BAULETTO BATTERIA E BLACK BOX SIP

 

Poi arrivi al bualetto sottosella dove alloggi la batteria ed a mio avviso tieni quella che hai...

Ci metti vicino la black box dello strumento SIP e colleghi tutto corettamente

 

50000210 - Set cavo SIP che sta tra Black Box e contachilometri

 

Questo è il cablaggio di alimentazione della balck box e presenta un Nero (massa), un Rosso (alimentazione sottochiave) ed un Marrone (sensore di giri)

 

 

immagine.thumb.png.959380cf509b6406c803fa769457d36a.png

 

Questi sono i fili del sensore di giri della KOSO di cui ti ho messo il link...

 

COLLEGAMENTO DEL TUTTO:

 

NERO del cablaggio va al negativo della batteria e ci fai un occhiello in modo che vada a massa sul telaio e va collegato al Nero della Black box SIP ed al filo di massa del sensore che dovrebbe essere quello verde o nero

ROSSO Cablaggio va al positivo batteria e volendo ci metti un fusibile da 10A

 

MARRONE del cablaggio lo lasci isolato

MARRONE del sensore va collegato al Marrone della black box sip in modo che rileva i giri del motore con il sensore installato in precedenza

 

ROSA del cablaggio va collegato al Rosso del sensore giri ed al Rosso della black box del SIP in modo che quando si accendono le luci si accende lo strumento e viene alimentato anche il sensore di giri

 

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il precedente messaggio serve a far funzionare tutto correttamente... manca una sola cosa:

 

I fanali.... da quanto ho capito quello posteriore funziona correttamente ed hai dei problemi con quello anteriore.

Per aiutarti meglio sarebbe che magari metti delle foto delle lampadine che ci stai usando

 

Per quanto riguada i fili di collegamento sono quelli dello schema classico della lambretta:

 

https://www.2tempi.it/uploads/monthly_2018_07/321163613_WhatsAppImage2018-06-11at14_19_13.jpeg.5955cb0c6bfc368870dffa79bf5d57f0.jpeg

 

In pratica

LUCE DI POSIZIONE alimentata dal filo Giallo del blocchetto chiave (chiave in posizione 1 poi dopo con la chiave in posizione 2 si spegne), la massa dedicata la colleghi al filo bianco del cablaggio modificato

Poi il devio luci è alimentato dal filo Arancione del blocchetto chiave con la chiave (solo con la chiave in posizione 2) e commuta sui fili Marrone e Blu pe abbagliante ed anabagliante.

 

Il clacson invece ha il Rosa come alimentazione fissa ed un filo bianco che va a massa tramite il pulsante del devio luci

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minuti fa, The Hand of The Monkey ha scritto:

Anche questo sembra ottimo e fatto sempre dalla BGM come il mio statore:

 

https://www.scooter-center.com/it/regolatore-di-tensione-4-poli-bgm-pro-12v-ac/dc-universale-bgm6690

 

Inoltre è ricco di istruzioni:

 

https://www.scooter-center.com/media/pdf/19/f9/08/Einbauanleitung_c86.pdf

 

Dalle istruzioni si evince che Bisogna fare pote fra le 2 G e usare B+ come uscita DC..

 

Sinceramente l'ho usato su alcuni impianti misti o come regolatore AC e funziona molto bene... non sono sicuo non avendo mai misurato l'uscita in conttinua se sia possibile alimentare tutto un impianto in continua con questo regolatore, credo dipenda dal tipo di statore, ma nel tuo caso se hai uno statore DC allora val la pena usare il regolatore giusto consigliato per essere usato con quello statore ed è quello che hai citato tu prima e ti ho messo nella spiegazione.

 

Nota bene che il tuo statore deve essere la versione DC con giallo e giallo/rosso non a massa

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Grazie Mck! Ora ti dico cosa ho capito questo pomeriggio.

 

  1. la commutazione tra anabbagliante e abbagliante non ha mai funzionato perche i faston raggruppati nella presa in plastica che si inserisce dietro la lampadina H4 erano montati in sequenza errata; praticamente STF vende questo fanale anteriore tipo PX millennium che è composto da parabola  e presa elettrica da infilare nel "culo" della lampadina; la H4 ha tre grossi pins: 2 sono affiancati e un terzo è perpendicolare; così come li vedi, così è l'unico modo che li puoi collegare; ho quindi preso la seconda lampada e ho cominciato a giocare coi contatti finchè non ho capito chi era la massa, chi l'abbagliante e chi l'anabbagliante; a quel punto ho rimosso i pins dalla presa e li ho rimontati nella sequenza corretta (ovvero uno dei verticali deve essere a massa, gli altri non importa a meno che tu non voglia esattamente anabbagliante col tasto in una posizione e abbagliante nell'altra). Quindi problema devioluci risolto.
  2. BGM mette un bel pdf con le istruzioni dei suoi prodotti; certo, sono scarne ma meglio del nulla che danno gli altri. Nel pdf del regolatore di tensione BGM6690 si trova un disegno in cui è spiegato come utilizzarlo con le varie accensioni e dove viene posto a confronto dei normali regolatori grandi e grossi usati dalla piaggio; in particolare è indicato il confronto con il famoso GGB+Cmassa; perciò ho frugato in garage e ne ho trovato uno nuovonuovo della RMS, dei tempi in cui cercavo di fare andare l'impianto ET3 con quello. Dunque, a beneficio di tutti, ho imparato che il piatto statori con un avvolgimento dedicato alla carica della batteria (5 uscite), vuole il regolatore AAB+Cmassa, in cui la batteria è a monte del regolatore (la mia seconda installazione su ET3 e tuttora perfettamente funzionante), mentre il piatto statori con un unica uscita per il regolatore (3 uscite) vuole il regolatore GGB+Cmassa, in cui la batteria è a valle del regolatore e da esso viene caricata. Siccome mi trovo nel secondo caso appena menzionato e siccome ho visto che il regolatore BGM6690 funziona come un GGB+Cmassa (solo che è più piccolo e costa il doppio), nel frattempo che me lo procuro ho preso appunto il vecchio-nuovo regolatore RMS; ho messo tutti assieme il giallo (input) dallo statore, il marrone del sensore rpm e i due G con un bel ponte, poi ho misurato quanti volt uscivano da B+... al minimo erano quasi 5 volt e accelerando arrivavano quasi a 7 volt: BINGO! Ho chiuso tutto, ho lasciato la batteria mezza scarica come era dopo i 40 km di stamattina (circa 10 volt - dovrebbe essere oltre i 13) e sono andato a farmi altri 70 km. Ogni tanto mi sono fermato a controllare con la mano il regolatore che fortunatamente non accusava temperatura anomala, e la batteria ha retto per tutti i km fatti, anche usando la luce piena invece della posizione. Rientrato, con il tester ho misurato quasi 12 volt dalla batteria, ovvero anche se lentamente, era in carica!

Quindi ora posso scegliere se smontare la batteria, ricaricarla completamente e rimontarla, oppure lasciare che si carichi usando la lambretta e controllare tra qualche giorno.

 

In tutto questo, mi sono dimenticato che devo assolutamente mettere anche una presa USB!! Purtroppo non potrò metterla al manubrio come l'ET3 perche non ho modo di far uscire il cablaggio dal manubrio della lambretta a meno di non fare un buco, quindi dovrò pensare a qualcheluogo alternativo...

 

Edited by The Hand of The Monkey

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perfettissimo!

Non torna tanto il discorso del voltaggio...

 

Il collegamento REGOLATORE - STATORE come lo hai fatto?

 

201247145917_1.JPG

 

Tenendo conto che il tuo statore dovrebbe avere 3 fili:

 

Giallo

Giallo/rosso

Nero

 

E non hai il contatto chiave C sul tuo impianto elettrico...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Dunque, c'è un filo giallo grosso che và dallo statore al regolatore; assieme al marrone ho infilato tutto nel primo G, poi ho anche creato un ponte tra i due G; il risulato è G G marrone e giallo tutti assieme. Il voltaggio in uscita da B+ non varia se tengo o tolgo il ponte tra i due G, quindi non dipende da loro.

Edited by The Hand of The Monkey

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perfetto... non dici cosa hai fatto del GIALLO/ROSSO dello statore e se hai collegato qualcosa al contatto C del regolatore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.