Te_mattia

Utente
  • Content Count

    44
  • Joined

Community Reputation

24 Neutral

About Te_mattia

  • Rank
    Member

Personal Information

  • Birthday
    01/04/2020
  • Place
    Torino

Recent Profile Visitors

99 profile views
  1. Hai ragione, fa incazzare. A rallentare il tutto, produzione e spedizione, c’e la situazione coviddi (che ha veramente disassato la biella).
  2. Grazie a tutti per gli spunti. devo costruire un supporto che mi consenta anche di tenerlo capovolto con il cilindro sommerso
  3. Testa sfilata senza alcuna difficoltà. C'è del combusto da una parte, proprio dove c'è la valvola di decompressione (che siano i segni della causa del grippaggio?) Il pistone è abbastanza in basso tanto da lasciare parzialmente aperte le luci. Ho provato a sollevare il cilindro e sembra scorrere abbastanza agevolmente fino all'estensione massima della biella. Devo tirare giù il motore, sia perché devo restaurare completamente tutto e sia perché è proprio scomodo lavorare in quella posizione. Scusate, le foto sono venute scure.
  4. Può darsi che ricordi male, ma sul mio px mi pare che ci fosse una gabbia a sfere sotto la calotta
  5. Non è tanta l’aria tra il copriclacon e il parafango? -scusa, ho visto ora che lo hai scritto-
  6. Grazie Mc! Tolgo l’olio e poi la testa. Vediamo cosa trovo. Faccio delle foto e ci aggiorniamo
  7. Buongiorno, devo affrontare una situazione per me nuova, ma che i più tra voi avranno già incontrato. Cerco consigli su come agire cercando di fare il minor numero possibile di danni. La situazione è questa: motore due tempi 50cc, avviamento a pedali. Il pistone è bloccato e agendo, per come possibile senza aprire, non si muove di un decimo. Il motore è fermo da non so quanto. Immagino che quando è stato messo via il mezzo la situazione fosse questa. Ho pensato di togliere la testa per ispezionare la situazione interna alla camera di scoppio; provare a lubrificare, per come possibile, magari anche attraverso le luci; battere con martello in gomma e un pezzo di legno il cielo del cilindro. va bene secondo voi? Come fare altrimenti? grazie
  8. Sì, è esattamente come dici. Dalle li 3serie e quindi special, dl e ti 3 serie là innocenti ha adottato ammortizzatori più corti (mi pare di un centimetro e mezzo), ma non so dirti il perché.
  9. 😂😂😂 su quella che sto restaurando ora avevano sicuramente preso una botta davanti... una bella botta a giudicare dal parafango e dal buco sul profilo del clacson. E hai ragione sui silentblock: a seconda del tipo cambia la situazione. Comunque, stando sul topic... La scelta è vasta, sulla Lambretta devi fare solo attenzione alla giusta lunghezza: le prime dei serie ne montano di più lunghi
  10. Penso che per l’utilizzo che ne devi fare ci voglia una buon ammortizzatore regolabile. È indubbio che i bgm siano un prodotto di alta qualità. Una curiosità: quando dite che si trasmettono maggiori vibrazioni al telaio vuol dire un’implicito rischio si renderlo storto o deformare le parti? O è relativo solo al fastidio delle vibrazioni in marcia?
  11. Sti’ dazi! Ma davvero?!? Assurdo. Mi dispiace
  12. Sul 125 special dovrebbe esserci un 46 denti, ma avendo dato più brio al motore è molto probabile che abbia sostituito la campana con una da 47. Se così fosse, avresti una configurazione di rapporti come per il dl200 italiano, unica differenza è il pignone, che monta proprio uno z18, che effettivamente forse è eccessivo. Ma non ho esperienza diretta su questo
  13. Anche secondo me 3l in più non sono pochi, anzi. con un carburatore di quel tipo fa sempre comodo, per poca che si la maggiorazione. Qualcuno di voi ha mai montato il bauletto/scatola filtro della spagnola jet 200 per capire se l’apporto di aria è sufficiente anche a carburatori grandi? Magari lavorando leggermente le feritoie di ingresso e il foro?
  14. Te_mattia

    Ciao piaggio

    Sì intendo tutto il molleggio
  15. Te_mattia

    Ciao piaggio

    Miii che lavorone! Complimenti. Lavoro spettacolare. L’ammortizzazione è originale o più rigida?