Turbo99/01

Moderatore
  • Content Count

    2,590
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    79

Turbo99/01 last won the day on July 9

Turbo99/01 had the most liked content!

Community Reputation

1,616 Excellent

6 Followers

About Turbo99/01

  • Rank
    Stucchevole
  • Birthday 01/01/1999

Personal Information

  • Birthday
    01/01/1999
  • Place
    Filottrano

Recent Profile Visitors

3,066 profile views
  1. Ormai siamo amici, mi fa pagare solo i pezzi 😁 Pure mio babbo aveva la uno TurboD, dopo passó all’ Alfetta 1.8
  2. Fede diciamo che non voglio rimanere per strada magari anche per qualche cazzata, sono (diventato) uno di quelli che meglio prevenire che aggiustare. Poi anche se non così estremo è sempre un motore elaborato più incline a rompere di un motore stock. Detto questo, prima dell’inverno cambierò frizione perché mi sta lasciando e farò l’ultima modifica a pompa e iniettori per renderla definitiva 😁🤙 P.S. sta sera foto degli interni
  3. Ho pensato anche di riportare qui la varie scelte sulle attrezzature che ho scelto e che porterò con me per questa vacanza. Ho subito pensato di dotare la macchina di un inverter per tener attaccato un frigo a compressione di circa 40lt (che avevo già in casa/barca) ma sarebbe costato sia a livello oneroso e soprattutto a livello tempo e logistica (dove far passare i vari cavi etc. Quindi ho optato per una seria borsa termica che con 4kg di ghiaccio tiene perfettamente fresco i cibi per 15 ore. Per la tenda ho voluto qualcosa di veramente comodo e che non mi faccia rimpiangere un appartamento (o almeno il meno possibile), scegliendo la Quechua Arpenaz family 4.1 fresh&black, ovvero una tenda per 4 persone con 2 zone separate notte e giorno e ampi spazi per tenere le valigie e zaini, capace di avere abbastanza areazione e una zona notte sempre molto buia. Poi classico materassino gonfiabile matrimoniale, un tavolino in legno ripiegabile bello robusto, 2 sedie, 2 fornelli, una tanica acqua da 15 litri da usare per sciacquare qualcosa o in caso di problema all’auto. Per l’auto mi son portato entrambe le cinte dei servizi di ricambio, un filtro gasolio, 5 litri olio, fil di ferro, fascette, nastro isolante e la cassetta degli attrezzi. Per il resto valigia per vestiti, paradossalmente è molto più grande la mia rispetto a quella della mia consorte, pc, 2 go pro con i vari accessori e tanta voglia di andare in vacanza 🤩
  4. Finito ora di montare il pannello porta guidatore, montato tutto a modo con i vari teli antiacqua etc. Allora la Sardegna è molto polivalente come meta turistica: il sud e ovest molto più spartano (non per questo più brutto eh), tranquillo anche in periodi di vacanza, meno spiagge/calette, più adatto a vacanze non solo mare diciamo. Mentre il centro est e nord della Sardegna è più raffinato, più movida anche nei vari centri, più ragazzi, molte più spiagge, diciamo più a chi vuole dedicare una settimana o più da solo mare. Ovviamente io sono ancora giovane e non ho girato perfettamente tutta la Sardegna, quindi magari posso sbagliarmi su alcuni posti etc però grosso modo nei circa 15 anni che ci vado e girato un po’ ho notato questo. I miei genitori son circa 30 anni che vanno e hanno girato molto più di me riportando grosso modo le mie stesse impressioni. Detto questo non nego che vorrei tornare al sud magari prossimi anni per una vacanza più incentrata all’avventura e al offroad 😉
  5. Per la gioia di @FedeBO mi son finalmente arrivati i pannelli porta, e in questi giorni finirò definitivamente tutti gli interni dell’auto. Dopo quasi 2 anni di lavori, son riuscito a coronare il mio primo “sogno” con quest’auto: andare in vacanza in Sardegna con il G. In questi mesi anche se non ho pubblicato nulla ho eseguito diversi lavoretti di meccanica per star il più sicuro possibile, ovvero cambiati tutti i cuscinetti del ponte anteriore e dei mozzi, cambiato olio e filtro olio e filtri gasolio, pulito e lavato il filtro aria cda. Con questo motore il cambio olio va fatto intorno ai 5000/7000km per andare sicuri e questa volta ho voluto provare un olio abbastanza particolare e non proprio economico per capire se effettivamente ci fosse tutta questa differenza. L’olio in questione è della marca Liquimoly con la quale mi sono sempre trovato benissimo, è un azienda tedesca che produce prodotti per motori di prima qualità, l’olio è un 15/40 totalmente minerale (che è decisamente migliore per questi motori) che però è testato per resistere a condizioni di lavoro estreme e per motori che presentano elevati chilometraggi. Sinceramente il motore gira meglio di prima e riesco a tenere 70/80kmh con meno acceleratore (ovviamente si parla di pochissimo) notando infatti un leggero aumento dell’autonomia che avevo con 50€, diciamo che son passato da 240/250km ai 260/270km, per il resto è aumentato il fumo che fa a motore freddo e dopo delle lunghe soste o lunghe discese con il gas chiuso. Questo sinceramente non so a cosa sia dovuto, dì olio non ne brucia o almeno dopo 1000km il livello non si è mosso di un millimetro e non si sente puzza di olio bruciato, bho vedrò. Per la vacanza passerò una settimana (dal 26/07 al 2/08) nella costa centro-nord est della Sardegna, precisamente a San Teodoro. La macchina l’ho “attrezzata” per il campeggio visto che dormirò in tenda nel camping La cinta. Chilomettraggio totale dovremo essere sui 1200km contando anche tutti gli spostamenti in Sardegna. Se qualcuno si trovasse da quelle parti in questo periodo mi faccia un fischio che ci andiamo a prendere una birra 🍻😁
  6. 60 esemplari, anno di costruzione 1946, Serie zero, e 182 mila euro nel portafoglio per aggiudicarsela. Per tutta la storia leggete qui 😁: https://www-quattromania-it.cdn.ampproject.org/v/s/www.quattromania.it/2021/07/14/vespa-piaggio-costa-piu-di-ferrari-ecco-quale/amp/?amp_gsa=1&amp_js_v=a6&usqp=mq331AQIKAGwASCAAgM%3D#amp_tf=Da %1%24s&aoh=16262707397612&csi=0&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&ampshare=https%3A%2F%2Fwww.quattromania.it%2F2021%2F07%2F14%2Fvespa-piaggio-costa-piu-di-ferrari-ecco-quale%2F
  7. Non solo televisione...... posava anche per i calendari, e in qualche occasione le due ruote erano parte integrante.
  8. È il motto del nostro team all’università 😂
  9. Gli errori sono per i principianti. Noi esperti puntiamo al disastro.
  10. Certo, non dico che il ghisa non grippa e l’alluminio si, dico che con uno puoi andare forte e tornare a casa se qualcosa hai sbagliato/va storto mentre con l’altro no, tutto qua, però almeno per me questa cosa incide quando vado un motore. L’esempio del vhsh 30 era così per dire le problematiche che ti possono capitare, sono il primo che ci ha perso molto tempo dietro quel carb ed ora lo monti in quasi tutti i motori che faccio perché mi ci trovo bene, però capisci che l’utente medio che non passa giornate a capire come carburarlo al meglio potrebbe avere quei problemi.
  11. Le variabili vanno messe a 26/27 gradi se vuoi che il motore vada un po’
  12. I veri cilindri che funzionano e durano sono quelli in alluminio con canna in ghisa....molto usati sui kart. Non dico che l’evo non va, ma che è stato un po’ un flop a livello di vendite per le cose che hai citato tu. Il 57 al cilindro è un cilindro falc, con un collettore aspirazione sbagliato e dovevi prendere quello falc se non volevi stuprare il telaio. Essendo un falc andava molto forte, e ritoccandolo un po’ si facevano tranquillamente 30cv veri e una bella progressione. I cilindri in alluminio ovvio che se montati bene e soprattutto con una messa a punto perfetta sono molto più longevi dei ghisa, ma effettivamente magari un giorno sei leggermente fuori di carb, hai un bel motore che frulla e ci vuoi dare gas ed ecco il patatrac. Secondo me non sono motori per farci turismo veloce come intendo io.....ovvero voglio spararmi 50km a cannone perché mi si è fatto tardi, la carburazione magari non è il top del top(che poi con carb come il vhsh, vhsb36rd etc può succedere che magari da una settimana all’altra cambia un pelo), è caldo, faccio un curvone parzializzando un attimo e tac sono magro e inchiodo; con l’alluminio al 90% butto via cilindro pistone perché ricromarlo e pistone nuovo costa come il nuovo e chiamo il carroattrezzi; con il ghisa mi fermo, tiro un po’ di madonne, alzo una tacca di spillo, mi fumo una sigaretta, rispedivello e riparto al 50% senza neanche aver perso prestazioni e ci torno a casa facendo il resto dei km sempre a cannone. Anno scorso ho fatto diversi giri con delle moto anche tenendo andature spinte (oltre 100kmh) per diverso tempo senza mai accusare mezzo problema( e sfatiamo sta cosa che se il ghisa si scalda perde di prestazioni, se lo fa è perché il motore è fatto male) mentre guarda caso un m1d60 è rimasto a piedi, nel vero senso della parola, a diverse centinaia di km da casa. Altro giro ero in due e stavo andando abbastanza forte, non mi accorgo che le viti che tengono la cuffia del cilindro si erano svitate e tolte, girando quindi con la cuffia rialzata. Ad un certo punto ho sentito frenare, come ho schiacciato la frizione si è fermato. Ho rimesso a posto la cuffia con 2 fascette e son ripartito senza nessun problema e senza aver perso minimamente prestazioni.
  13. Non capisco perché ancora si ostinano a fare cilindri in ghisa con travasi e lanci di 50 anni fa......cosa gli costa fare un ghisa con la travaseria dell’evo? Bah Bello l’alluminio finché ti fa andare forte a mille mila giri, poi quando rimani per strada in un raduno/vacanza a 300km da casa capisci che forse la ghisa ancora ha qualcosa da dire. Detto questo bel cilindro, ma privo di novità....probabilmente sarà ancora più flop del evo 57.
  14. Il miglioramento ai bassi regimi (o comunque ai vari regimi) non viene dato dal collettore ma dal pacco lamellare e dalle lamelle che monta. Visto che la base che hai è buona e tutte le cose vmc sono tutte cineserie, io ti consiglierei di provare altri pacchi o di cambiare le lamelle sul tuo 😉
  15. Ciao spillo, allora incrocio fino a 10 gradi puoi darli e ritardo va bene 65/70; scarico interno lascialo a 180 Gradi e allarga 1mm per lato facendo la forma di scarico più squadrata verso l’alto così hai più area, poi raccorda bene tutto il condotto di scarico. Travasi in canna nn toccarli, travasi alla base apri solo il secondario, non serve a nulla allargarli verso l’esterno con un 24. Squish resta sui 1,2mm non andare sotto.