The Hand of The Monkey

Utente
  • Content Count

    205
  • Joined

  • Days Won

    1

The Hand of The Monkey last won the day on December 13 2018

The Hand of The Monkey had the most liked content!

Community Reputation

32 Good

About The Hand of The Monkey

  • Rank
    Advanced Member

Personal Information

  • Birthday
    01/17/1978
  • Place
    Parma

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. AGGIORNAMENTO Siccome la lampadina di posizione anteriore da 5watt comprata al negozio cinese non faceva abbastanza luce diurna, ma ho notato che più uso le luci intere più la batteria fatica a ricaricarsi (evidentemente per l'assorbimento delle luci intere) se carico il cellulare con la USB, ho pensato ad un upgrade alla lampadina di posizione anteriore, che ora è assolutamente visibile anche in condizioni di forte luminosità. E' un'ottima lampadina con led sulla circonferenza ma anche in punta, con lente. In sostanza è un piccolo clit*oride eretto che quasi mi tocca la lampada delle mezze luci 😁😅
  2. AGGIORNAMENTO Finalmente è arrivato dall'Inghilterra l'adattatore in gomma per il collettore BGM per il mio nuovo PHBL 24 BS. Ho montato tutto abbastanza velocemente. Il tiro dello starter è compatibile tra PHBH e PHBL. L'airbox è invariato come col 28. La configurazione iniziale era 104 di massimo, 50 di minimo e spillo alla classica seconda tacca. Ho constatato che a tutto gas il motore soffocava e in rilascio aveva molta inerzia nel perdere giri, quasi tirasse aria. Dopo avere smontato il carburatore un paio di volte sono arrivato a 98 di getto massimo e 54 di getto minimo, trovando una carburazione soddisfacente. Il motore non soffoca più e dà una bella sensazione di spinta quando si dà molto gas e ora scende meglio di giri in rilascio. Se mi verrà voglia vorrei provare un 55 di minimo e un 96 di massimo. Ora arrivo tranquillamente ai 95 km/h e supero i 100 in posizione aerodinamica. Nei prossimi giorni valuterò i consumi. Come raffronto posso dire che col PHBH 28 sono passato da un minimo di 16 km/L (viaggiando agli 85 km/h) ad un massimo di 26 Km/L (viaggiando ai 60 km/h). Credo di potermi ritenere soddisfatto.
  3. Io ho volano indiano su statore BGM e devo dire che mi pare tutto ok. Credo che sia una cosa da tenere presente a monte. Io sono un pochino più esperto di Vespa e quando ho fatto fare da zero il motore, dopo varie elaborazioni ammiocuggino, mi sono assicurato ad un signor Professionista (MAV) che mi ha fatto un lavoro coi fiocchi che sta durando nel tempo con mia soddisfazione e risparmio (speso una volta per tutte). Per quanto riguarda la Lambretta, sto ripetendo invece l'errore fatto in precedenza con la vespa, ovvero elaborazioni a step invece di rifare un motore di sana pianta con singoli componenti molto buoni spendendo una volta per tutte ma, ahimè, il portafoglio piange.. Una cosa posso dire col senno di poi: se avessi acquistato subito la Lambretta e l'avessi subito elaborata come è ora senza modificare e spendere sull'ET3 che, anche se ora è perfetto, con buon motore affidabile turistico, freno a disco e impianto elettrico super, inevitabilmente ne ho diminuito il valore collezionistico, avrei risparmiato un sacco di denaro e avrei avuto i soldi per un TargaTwin!
  4. Le ho avvitate e svitate parecchie volte per accedere allo spillo, mi sembra tutto ok.... Purtroppo ho sempre e solo guidato la mia. Nei pochi metri fatti con altre la mia attenzione era posta altrove. Non ho mai fatto una comparazione sulle vibrazioni anche perchè a mio avviso dipende da troppi fattori. Io ho silent block simil-originali. Certo la Lambretta vibra e ovviamente prima della coppia è il momento in cui vibra di più ma, ripeto, non ho paragone...
  5. Ho cercato molto ma credo che il collettore per la sella Yankee per Lambretta non lo abbiano mai fatto. Credo dovrò rinunciare a quei 5 km/h di velocità pura in più, così facili da ottenere solo con la sella 😕 Il collettore l'ho trovato da MB Scooters per 26 sterline in tutto. Il codice è MRB0817. Ora mi manca solo il soffietto di raccordo con l'airbox, che dovrebbe essere quello per SH1/20. Per la configurazione iniziale manterrò quella di scatola (valvola 40, polv. AQ264, spillo D22) magari metto subito un minimo 52 (sarebbe 50) mentre vorrei un consiglio sul getto massimo da cui partire.
  6. Nel frattempo ho trovato un bel PHBL 24 BS. Il problema è che l'attacco al collettore BGM l'ho trovato solo su sito inglese... il costo è irrisorio ma raddoppia con la spedizione accidenti.
  7. Al freno dell'aria non avevo pensato. Ma non serve solo per la configurazione quattro tempi? In pratica non è quel buco che porta aria sul polverizzatore?
  8. Alla fine posso dire che ai 90 ci arrivo bene pure io, ma se ho vento contrario fatico abbastanza. In scia ad una macchina stamattina ho preso quasi i 100 km/h e il display SIP è abbastanza preciso in questo, posso dirlo perchè già ho verificato la corrispondenza col GPS. Ieri ho provato per bene in pianura e ho realizzato che lo spillo X7 forse smagrisce troppo, quindi dato che non ho X13, ho alzato di una tacca (ora è sulla terza), ottenendo giovamento nella temperatura di più di 5°C in meno a parità di funzionamento del motore. In attesa di montare il 24 (ho difficoltà a trovare la flangia in gomma), c'è un'altra cosa che mi dà fastidio e un po' mi preoccupa: in rilascio la sensazione che mi trasmette il motore è uguale a quando manca carburante perchè stai andando in riserva e quando si apre il gas soffre di un percepibile ritardo. Un problema di questo tipo è, secondo me, dovuto alla scarsa depressione che riesce a generare, a basso regime di giri, un cilindro poco spinto in rapporto ad un tubo venturi generoso come quello del 28 PHBH; per aumentare la depressione voglio perciò provare una valvola del gas con smusso 30 anzichè la 40 ora installata.
  9. Si può sempre migliorare... Mi resta il dubbio che il 28, per dove prende aria (airbox originale) e per come è fatto il cilindro senza ritocchi ai travasi, sia sovradimensionato.
  10. AGGIORNAMENTO: ieri ho percorso circa 150 km, forse 200, su e giù per colli e montagne parmigiane, con 3 passi attorno ai 1200 m.s.l.m. La configurazione del PHBH 28 è: minimo 55 polverizzatore av264 spillo X7 su seconda tacca (che ha conicità di 4mm più corta rispetto al X2, quindi smagrisce) massimo 102 scatola filtro originale senza paratia e con filtro metallico Ho inoltre creato una sonda per il display SIP partendo da un foglio di alluminio spesso 0,5mm. La temperatura continua a non raggiungere i livelli della sonda originale fornita da SIP, ma si avvicina e comunque l'oscillazione della temperatura (comunque un indizio) è presente. Con questa configurazione viaggio sotto gli 88 gradi con frenomotore in discesa, viaggio intorno ai 110 di crocera, tirando la seconda in salita a lungo salgo vicino ai 125°C e quando fermo il motore osservo un innalzamento dai 5 ai 10 gradi rispetto alla situazione di partenza, per assenza dell'aria forzata di raffreddamento. A occhio e croce, volendo considerare adeguato il materiale usato, i circa 3 cm in più di lunghezza della sonda, che spostano inoltre il bulbo fuori dalla cuffia, fanno perdere almeno 20°C. Basta tenerlo presente. Per verificare la tenuta della sonda, ho rimosso la candela e ho constatato che, anche se una vocina dentro di me mi dice che sono magro, la candela è di un bel nocciola chiaro da manuale e non ho constatato anomalie da surriscaldamento del gruppo termico che, comunque, a me pare lavorare più caldo... e il termometro in effetti conferma. La velocità massima che ho raggiunto in piano, chinato, sono i 95 km/h; fino a 85/90 presi con facilità. Il consumo pare diminuito, ma non ho ancora quantificato. La quantità di "gas utile" in termini di rotazione del polso è aumentata, ovvero ho molto meno acceleratore inutile. Detto questo, credo che tornerò al getto massimo 105 per assecondare quella vocina che mi dice "sei magro!". La prossima puntata sarà il carburatore PHBL 24, non so quando.
  11. AGGIORNAMENTO: ho percorso circa 300 km con il nuovo regolatore BGM6690, usando anche di giorno il faro anabbagliante, quindi con assorbimento quasi massimo da parte degli accessori e ho constatato che la carica della batteria ora è oltre i 13 volt. Ne deduco che questo regolatore, anche se probabilmente "pelo-pelo", svolge il suo dovere. Il clacson, pure, ora funziona regolarmente. Ieri sera ho aggiunto un bel caricacellulare USB con interruttore e voltmetro. A lambretta spenta e cellulare attaccato, riesco ad usare tutti gli accessori compreso clacson e faro abbagliante. Un successone direi! 🥳
  12. Ma lo hai montato così com'era oppure hai modificato i travasi? Che velocità fai? Io ho verificato che il tachimetro SIP dia lo stesso risultato del GPS del cellulare.. e pure i pannelli luminosi prima dei centri abitati sono d'accordo col mio tachimetro, quindi dubbi lì non ce n'è... in più ho provato quest'altra Lambretta, anch'essa col tachimetro SIP e alla fine prende meglio ma la velocità è quella: 90/95 km/h....
  13. Figurati che voglio aggiungere anche il carica cellulare USB! 😅 Comunque sia vedo che a motore acceso tutto funziona a dovere e quindi spero che anche il carica batterie USB sia supportato. Ciò non toglie che in futuro, appena ammortizzati tutti i soldi spesi con l'upgrade di quest'anno, mi procurerò un piatto statori con carica batteria. Ora conosco la differenza e saprò scegliere per bene. All'epoca dell'acquisto di questo statore non mi ero posto il probleme, non avevo ancora fatto tutte le prove sull'ET3 e infine avevo lasciato scegliere al meccanico, che aveva messo il meno costoso dei due modelli BGM.
  14. Il mio amico ha parlato con i ragazzi di RLC e gli hanno riferito che un Casalambretta 185 montato di scatola offre le prestazioni che più o meno sto sperimentando, quindi non ci sono errori macroscopici di carburazione o di scarico. La marmitta BGM non è arrivata quindi non ho potuto provarla. In compenso ho provato una LI (seconda serie? boh) con lo stesso gruppo termico e marmitta Ancillotti, ma prima marcia corta e carburatore SH2/22. Ora, non so se il resto dei rapporti siano molto differenti, però ho notato che è abbastanza più veloce nel prendere gli 85 km/h e poi pian pianino arriva ai 90 km/h. Perciò non trovo differenze spaventose. Questo mi ha indotto a scartare il PHBH 28, che manterrò finchè non mi procuro l'attacco elastico e il soffietto-filtro per il PHBL 24 che comprerò, in modo da provare a migliorare sia la risposta del motore sia i consumi. Non metterò il mio scootopia 22 replica dell'Orto perchè sono un fan del PHBL e perchè dovrei cambiare anche i cablaggi. Ho dimenticato di provare se come sulla vespa, anche sulla lambretta la sella Yankee ti da 5 km/h in più. 🤣
  15. Dunque, ho fatto un paragone, ho provato B+ del classico RMS GGB+Cmassa, attaccato all'impianto, con motore acceso, ero intorno ai 13,3 volt mentre nelle medesime condizioni il BGM6690 supera abbondantemente i 14 volt, quindi la batteria dovrebbe essere sempre alla massima carica, cosa che in realtà non è perchè anche senza misurare mi accorgo che non riesce a far suonare il clacson (nemmeno a motore acceso - ma lo controllerò meglio) e sempre a motore spento non accende gli abbaglianti. Comunque sono difetti da poco che posso tollerare e di cui posso rimandare la risoluzione. Faccio notare che questa volta ho misurato il pin B+ tenendo attaccata la batteria, mentre in precedenza misuravo il pin libero dal collegamento. Per quanto riguarda il sensore temperatura del display SIP, che non dispone di abbastanza spazio per cui si rompe inevitabilmente, ho provato a farne uno con un foglio di rame. Evidentemente però la conducibilità termica del rame è troppo differente rispetto a quella dell'alluminio, così come la sua resilienza, ovvero la sua capacità di resistere al riscaldamente e al raffreddamento. In pratica il sensore attaccato al mio accrocchio in rame ci mette molto più tempo a raggiungere una temperatura costante e le variazioni sono molto più lente. Inoltre non ho mai raggiunto una temperatura superiore agli 80 gradi, mentre so che con l'alluminio la candela arriva anche a 135°C. Quindi la modifica è bocciata, ma mi procurerò un foglio di alluminio e tenterò nuovamente.