Roby12

Utente
  • Content Count

    24
  • Joined

  • Days Won

    3

Roby12 last won the day on April 5

Roby12 had the most liked content!

Community Reputation

44 Good

About Roby12

  • Rank
    Member

Personal Information

  • Birthday
    06/06/1965
  • Place
    Provincia di Messina

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. V8 no perchè non ci sarebbe lo spazio nel telaio...non tanto per i cilindri, ma per le marmitte!!!😂 Nello stesso periodo di quello in foto (vespa blu con sopra Cateno giovanissimo) è stato fatto anche il V2, cioè un bicilindrico Vespa con 2 cilindri ET3 a V uno dietro l'altro...e funzionava!
  2. Grazie per i complimenti che girerò a Cateno! Per l'estetica hai ragione e condivido, ma purtroppo non c'è altra soluzione... Sentirli di presenza e poterli provare è una goduria...😉 Ciao!
  3. Ciao Grande! Si, Cateno è sempre all'opera... Come ho scritto sopra si tratta di un pre assemblaggio perchè ancora manca il cambio. In un telaio normale le espansioni non passano, il motore è spostato indietro e bisogna tagliare parte del telaio posteriore. E' chiaro che si tratta di un motore non per uso stradale... L'opzione sarebbe di far passare le marmitte dritte verso l'anteriore e sotto pedana in modo da non tagliare il telaio e spostare il motore indietro.
  4. Mi fa molto piacere sapere che stai bene! Il video del Bicilindrico su PK bianca è vecchio e credo ce ne siano altri in rete...uno è su Facebook nella pagina di un noto preparatore Italiano della tua zona ed ha circa 2 milioni di visualizzazioni...
  5. Di Bicilindrico Vespa c'è quello nel video che è stato fatto più di 10 anni fa. Motori Bicilindrici per Scooter Cateno ne ha fatto in tutte le salse molti dei quali sono stati venduti all'estero compreso quello della Lambretta che parla Italiano ma loro invece dicono che parla Inglese😎 Diciamo che questo nuovo Bicilindrico vespa è stato migliorato ed oltre ad essere di cilindrata maggiore, sono stai usati cilindri migliori rispetto al precedente che tra l'altro monta due cilindri vecchi e meno potenti.
  6. Heeeyyy!!! Ciao carissimo, come stai? Ti mancano le mie brevi chiacchierate?😄 Si, Cateno è sempre un grande!
  7. Se per vecchio intendi il motore della foto sopra che risale a circa 40 anni fa hai ragione perchè oltre alle foto non ci sono video o quant'altro (e chi ci pensava allora!) tranne il motore che dovrebbe essere in un sottoscala insieme ad un'altro motore dei tempi con i cilindri allineati uno dietro l'altro mai completato. Cateno ha sempre lavorato per sperimentare e per sua soddisfazione personale...non è mai stato interessato alle corse soprattutto quelle che si facevano dalle mie parti...😎 Invece nel bicilindrico del video usa già cilindri scooter...come in quello monocilindrico da 90cc del quale avevo postato un video che adesso non vedo più. Spero anche io di poterlo provare al più presto...magari solo prima e seconda...visto che non ho più l'età!!!😉
  8. Ciao! Per vecchio intendi questo?
  9. Un' altro parto gemellare! Cateno su Facebook scrive che si tratta di un'evoluzione della specie che passa dal 140cc del vecchio video (montato su telaio e fatto tantissimi anni fa) al nuovo 200cc. Al momento è un falso montaggio perchè manca il cambio... Spero di sentirlo in moto al più presto...e magari farci un "giretto"...☺️
  10. Ciao a tutti, confesso di non aver letto tutto il 3d, ma ho capito qual'è l'argomento trattato. Per questo inserisco una foto di una delle "nostre famose e Sicule marmitte a cono" che ho trovato in rete e che più o meno rende l'idea di come venivano realizzate ovviamente con le dovute varianti in peggio o in meglio in base alle capacità del preparatore che le costruiva. Quella della foto non è la massima espressione soprattutto per il collettore... Le nostre (e non solo), si differivano rispetto a quella in foto già a partire dal collettore. Infatti usavamo il collettore della Lambretta da 32mm che veniva sagomato fino ad arrivare al cono divergente ovviamente partendo direttamente dal cilindro. Quella in foto, invece, si attacca al collettore della 50 originale. Le misure dei coni variavano in base ai risultati che ogni uno otteneva con i propri motori...ovviamente senza riscontri al banco che nemmeno si sapeva cos'era...solo la strada!!! Il terminale di quella in foto è quello della marmitta del maggiolino ed era usato parecchio nella zona di Catania. Noi invece usavamo un raccordo (lungo circa 4 cm ) da tubo idraulico con filettatura interna in modo da poterci avvitare un riduttore per diminuire la rumorosità quando era necessario (polizia?😉). La pancia veniva aperta e svuotata ed i coni erano saldati all'esterno senza entrare dentro la pancia della marmitta originale. Non ci crederete, ma i motori di allora andavano forte (per quei tempi) malgrado la marmitta...e stiamo parlando di fine anni "60 fino a circa metà dei 70". Dopo questo periodo i più bravi cominciarono a sperimentare e costruire sempre artigianalmente delle espansioni vere. Il rumore di queste vecchie marmitte unito al rombo dei grossi carburatoti SS a vaschetta laterale che uscivano fuori dal telaio...era bellissimo. C'è stato pure qualcuno che in occasione di una "gara tra amici" realizzò i coni in ottone ed il rombo era eccezionale...solo che a gara finita (due tirate da 1,2km) i coni erano deformati per via della temperatura. Verso metà anni "80, vidi una delle vecchie marmitte a cono nel sottoscala dell'officina di Cateno e per curiosità la provai sul mio doppia...lasciamo stare!!!😂 Scusate l'ot, ma ho pensato che questa breve descrizione potesse farvi piacere insieme alla foto che finalmente fa vedere una delle tante marmitte a cono...anche se non la migliore.
  11. Molti di voi lo avranno già visto, ma ho il piacere di inserire anche qui il video di questo motore. Con la complicità del periodo invernale (primi mesi di quest'anno) che dalle mie parti rallenta parecchio il lavoro nelle officine dei mezzi a due ruote , l'amico di sempre Cateno Miano ha realizzato questo nuovo motore usando un gruppo termico Ottopuntouno 47x52 lamellare tangenziale che vi mostro alla prima accensione quindi ancora da mettere a punto soprattutto per quanto riguarda la carburazione....già così non è male!😉 Ciao
  12. Vado a memoria: Le accelerazioni erano divise tra la categoria 125 Piaggio, categoria derivate di serie fino a 135cc e prototipi massimo 150cc ovviamente con un regolamento che imponeva regole e limiti da rispettare. Quella di velocità era solo per le 125cc.
  13. No, altro che quattro... quella foto sarà stata fatta mentre aspettavamo di partire o per la mezzora di giri liberi in pista, oppure ci stavamo preparando per il giro di ricognizione prima della partenza (non saprei), comunque non è una foto di schieramento per la partenza. La gara di velocità era fatta in due manche da 7 giri per volta (lunghezza pista 1500km se ricordo bene), mentre le accelerazioni si facevano sui 300m con partenza da fermo con due vespe per volta affiancate.
  14. Ciao Filippo, mi ricordo che allora c'era un tizio (non ho idea chi sia) che filmava le varie gare. Sarebbe bellissimo sapere chi è per provare a recuperare i filmati e sarebbe bellissimo anche per me avere qualche filmato che mi riguarda perchè, come già detto, non ho molto materiale... Intanto beccati questa foto dove c'è la vespa di Moca, io in mezzo e gli altri non so chi siano...!!!
  15. Vedendo la foto ho la sensazione di ricordarla... Gaetano è preparatissimo ed è una fonte inesauribile di informazioni...anche se, giustamente, non le svela tutte!!! Non sai quanto mi secca non avere video completi delle mie gare...compresa quella di quando sono caduto lasciandoci lo scafoide della mano sinistra e la clavicola destra... Forse in curva ho preso con la ruota posteriore i tuoi ingranaggi...???😂😂 Mi fa piacere sapere che il preparatore è ancora in attività...