muttley

Moderatore
  • Content Count

    1,268
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    101

muttley last won the day on August 3

muttley had the most liked content!

Community Reputation

1,580 Excellent

4 Followers

About muttley

  • Rank
    Personalizzato

Personal Information

  • Birthday
    03/05/1977
  • Place
    Isola della scala

Recent Profile Visitors

1,769 profile views
  1. Di tutti i motori px che ho fatto e che faccio non sono andato quasi mai sotto i 2 kg, a volte appesantendo con un anello fatto al tornio le varie idm (che ora non uso più). E di robe ne ho provate molte. L'unico motore che voleva un volano leggero (ho usato quello hp), altrimenti sembrava frenato, è stato il lamellare con il malossino, che con le sue fasi ecc. aveva la coppia massima a 9000g ed allungava fino a 11000. Io credo che il discorso stia nel regime di coppia massima e la quantità di coppia erogata, c'è di mezzo anche la pme che sarà ben più bassa di un motore anche molto meno potente, ma che eroga potenza massima tipo a 6000g. Un volano, nel caso del mio lamellare con su il malossino pesantemente limato, ha poco da immagazzinare e poco da smorzare o da regolarizzare. Mentre nel primo lamellare che feci, mi ricordo bene quando montai la frizione 7 molle al posto della 6, perché come erogazione andava "meglio", infatti la marcia migliore di quel motore era la quarta e come la tirava su veloce, un po' come ora con il tsv che sta su al posto del malossi, dove però ho lasciato tutto leggero come era prima. Dunque ricapitolando secondo me : PME alta ok avere peso. PME bassa ok volano leggero.
  2. Paolo, tanto è come uno lo usa il motore, se da inioranti per forza di cose devi date una roba sicura, se il motore lo adopera uno che sa le cose, si possono fare anche cose vietate... . Comunque mi piace che Felice abbia riportato la sua esperienza, anche dandosi torto, questo dice che tipo è 👍 più appassionato di meccanica, che di dover fare bella figura a tutti i costi.
  3. 180° Anche fosse 12,5/1 provala, e vedi cosa dice il motore. Alla fine alla peggio e solo da tirare giù la testa, e variare un po'.
  4. Non ricordo la fase di scarico che hai, ogni modo non ti so indicare dipreciso, in quanto non ho molta esperienza con i over 200, ma sui 177e derivati che fanno diversa strada spediti inteso diversi km di fila sto sui 11 11,5/1. 12,5 non è in assoluto un valore esagerato,va bene per un uso breve apri e chiudi, ma viaggiandoci è un po' più difficile tenere a bada le temperature.
  5. Ho già sentito valori bassi per questi kit. Io con una siringa darei una misurata all rc, e se non è troppo alto lo monterei così.
  6. Una tacca di spillo e troppo , se il motore ora gira bene ; per darle quel pochino esistono delle rondellina piccole per spessorare lo spillo, per poter fare la mezza tacca. Io credo che qualche punto in più di minimo e forse mezza tacca bastino. La marmitta è un altro componente che può essere tirato in causa, e della bgm ho letto buone recensioni. Per la sonda devi trovare un punto non ventilato, con tanto alluminio, in modo che una volta avvitata sia tutta dentro la fusione, a volte su alcune teste, la prima aletta quella di base e sufficientemente spessa per forarla per la lunga...
  7. La temperatura letta è solo quella raggiunta dalla sonda, essendo montata sul anello sotto candela, non è la temperatura della testa o del cilindro. Che da prove fatte è ben più alta. Se si arriva a fare autoaccensione sei più o meno sui 200°, e non e che il motore non li possa raggiungere, perché sia tipo a 4000g , in quanto è la carburazione la causa maggiore. Dunque arrivati lì, non c'è olio che tenga, anche olii per uso agonistico, in quanto sono tutti motori raffreddati ad acqua e molto più bassi di temperatura dei nostri , dunque la scelta di un buon olio non annulla il problema, ma lo. Minimalizza lasciando solo meno residuo.
  8. So che I primi traversino su base tsv li aveva fatti lui, ma appunto erano su base tsv. Questo mi pare di no.
  9. Secondo me non ha niente a che vedere con i motori stradali, non sarà mai un cilindro con tanto utilizzo. Dunque il 30 è il minimosindacale.. Fasi! Con che fasi esce? Marmitta quattrini direi proprio di no.
  10. Io no, non lo faccio uno spessore in quanto non la reputo una buona idea. Ogni modo credo ci siano già fatti, tagliati al laser, sia in alluminio che in rame. Qua ve ne sono 2 che ho fatto, Per un et3 rifasato. E per un vecchio pinasco et3. Entrambe con centraggio.
  11. No, si quoce anche sotto, e la combinazione temperatura alta è olio. È molto esteso proprio perché ci ha marciato per 3000km e non un accendi e spegni. Visto più volte, e sucesso personalmente con un oliaccio da 5€ . Se fosse da compressione che passa sarebbe ben diverso. Fai vedere e leggere a chi sai te e senti cosa ti dice, se non fosse che la lambretta e tutto girato storto guardando l asse dello spinotto, uno potrebbe dire che ha il piano storto.
  12. Sono totalmente di altro parere io. Anche fosse largo poco conta il residuo carbonioso. Semplicemente il pistone ha lavorato sopra la temperatura che riesce a bruciare quel olio li che hai usato. È si molto facile che sia magro di primo quarto di acc, ed in quelle condizioni il motore è molto efficiente ma la temperatura è anche alta. In definitiva è solo olio cotto sul pistone, che ha stretto la fascia nella sua cava, e ridotto il gioco nel cilindro. Gli fai un bel lavaggio in vasca ultrasuoni con fulcron, cambi fasce, e ritorna apposto.
  13. Ma, più che altro può sentire Renato, teit.., mi sembra che qua si sia registrato come sfigato, che credo che il cilindro sia opera sua e lo possa consigliare su come farlo rendere al meglio.
  14. Visto pure io in vetrina, non so se ci siano più versioni. Ad ogni modo quello che ho visto così ad occhio non mi è sembrato un gran che. Lo scarico sfiora i primari che tra l'altro sono squadrati. Sicuramente nelle 3 configurazioni non ve ne è una dove lo hai messo nelle condizioni per cui è stato pensato. È abbastanza estremo come kit e non ha niente ache vedere con il tsv classico.