500turbo

Utente
  • Content Count

    603
  • Joined

  • Days Won

    18

500turbo last won the day on September 18

500turbo had the most liked content!

Community Reputation

433 Excellent

About 500turbo

  • Rank
    Advanced Member

Personal Information

  • Birthday
    06/03/1983
  • Place
    da qualche parte

Recent Profile Visitors

1,111 profile views
  1. Paolo, non è solo la velocità max che conta, ma come ci si arriva. Anche se devo dire che la sip road 2.0 ormai è un po' antiquata e in generale non eccelle. Però essendo più "tappata" ( anche se è un termine che vuol dire tutto e niente), probabilmente ha un po' più di forza sotto che può aiutare. Un po' azzardato forse. Poi forse ho dimenticato di chiedere una cosa: a quanto sei di squish? Io quando ho preso il Magny cours mi son ritrovato 2 mm esatti. E altri mi confermano questo valore.
  2. 2 corone Pinasco da 65 su 2 son dovuto andar di fresino per riuscire a montarle nel cluster. Chissa perche invece le corone Polini 64 o le Malossi da 63 son montate perfettamente. Ma sarà solo un caso, è impossibile che Pinasco faccia solo prodotti di bassa qualità...
  3. Ma adesso è così che si diventa esperti preparatori
  4. Occhio che ultimamente Polini ha alzato i listini. Infatti ormai trovo Polini 177 e Malossi 177, quasi allo stesso livello di prezzo.
  5. No no, parlo proprio del Magny Cours col pistone sfiancato sui lati. Quello che chiamano touring è sempre il medesimo cilindro ma con pistone più chiuso. Quella un'altra cosa ancora. E' il vecchio Pinasco in alluminio uscito prima del Magny Cours e del Touring. Travasi primari piccoli, fasi basse e tanta coppia. Lo conosco perchè lo uso sulla Super. In realtà ha un suo perchè quel cilindro e potrebbe esser una delle ultime cose buone che ha fatto Pinasco. E se ne trovassi uno nuovo come fondo di magazzino, un pensiero ce lo farei.
  6. In realtà il Magny Cours lo si trova su un noto negozio online a 274€. 254€ con sconto vespaclub. Quindi in linea al prezzo del VMC. Toh forse qualche Euro in più, ma d'altronde c'è il nome importante da pagare.
  7. Concordo. E' un controllo che comunque andrebbe fatto con qualsiasi kit, non solo lo Stelvio. Accoppiamento cilindro pistone e gap fasce. Sia sullo Stelvio che ho fatto per un amico questa primavera, che sul mio quando ho montato il pistone nuovo, ho trovato 6 cent. Siamo sul strettino, ma dopo 500 km fatti in tranquillità poi si può già spalancare bene. Tanto che finito il rodaggio, siamo andati ad inaugurarlo sul Passo dello... Stelvio 🤣 Sempre meglio dei 4 cent trovati sul Pinasco Magny Cours nel 2016.
  8. Pensa che mio pistone VMC prima serie dopo 10000 km era ancora nuovo. Ma probabilmente son stato fortunato. 🙂 Però son pistoni che non accettano errori di carburazione e anticipo. Sia chiaro. Altrimenti il cielo comincia a calare velocemente...
  9. Ciao e benvenuto. Diciamo va come gli altri è una parola un po' grossa.
  10. E niente, allora l'unica è accorciare. Quel cilindro tocca tenerlo allegro.
  11. L'unico upgrade che funziona è lanciare quel cilindro in un campo. A parte gli scherzi, è un cilindro un po' ostico, nel senso che prestazionalmente non è male ma soffre tanto a bassi giri. Non so se l'avevo già scritto in questo forum, ma penso sia il 177 meno coppioso che abbia mai provato. Tanto che ho fatto prove su prove su prove per dargli un po' di schiena fi dai bassi regimi. Confermo, quelle volte che andavo in montagna era un agonia, non parliamone in due. Alla fine qualcosa di buono l'ho ottenuto usando un buon delayer ( no le porcherie che vendono su ebay) e usando la Polini original come marmitta. Basettare un cilindro che pecca di coppia da originale mi sembra una scelta un po' infelice.
  12. Ma da te mi aspettavo l'acquisto del kit VMC SuperG 2a scelta da 85€ , non il Malossi da 200€ e passa 😁 Vorrei aggiungere delle cose che posso esser utili riguardo i pistoni VMC Stelvio. Pistone 1a serie: Pistone 3a serie ( 2a serie si differenzia per la mancanza della grafitatura): Riguardo i pistoni Meteor, guardando su Avotecnica li vendono separatamente differenziando quelli che vengono usati per il Crono e quelli per lo Stelvio. Non sono sicuro, ma avevo letto che il Crono usa pistoni con cielo piatto e sua testa specifica ( che è diversa da quello dello Stelvio) Però ho notato una cosa riguardo ai pistoni cinesi dello Stelvio, e non so se voi ci avete fatto caso: A me pare che l'alluminio dei primi pistoni sia leggermente migliore, e questo perchè: io ho la mania, magari vi sembrerà una cagata, di lucidare a specchio il cielo dei pistoni prima di montarli. Ecco, sul pistone prima serie effettivamente ti ci puoi specchiare, quando ho cambiato pistone e messo l'ultima versione, non riesco a renderlo lucido. Liscio perfetto, ma mi fa sempre un effetto grezzo, sporco, come se il materiale fosse pieno di impurità. Non so se è una cosa preoccupante o no. Poi son uno che ogni tot ha sempre il tempo di controllare il cielo del pistone per vedere eventuali anomalie. Ma fino a qualche mese fa era ancora tutto in ordine ( ps. parlo al passato perchè sto momentaneamente usando il Malossone adesso).
  13. Solito pistone VMC che nell'ultima versione è tutto grafitato. ATTENZIONE: accennavi al pistone Meteor per VMC, ma quello è il pistone nato per il VMC Crono, non per lo Stelvio. Che lo riconosci perchè è più chiuso lateralmente in zona scarico per poter chiudere i booster di scarico del cilindro al P.M.S. Si è no. Dipende come guidi. Sul mio avevo proprio la 23/65, ma solo perchè l'avevo già in casa e volevo andar al risparmio. Però considera che nella guida sono molto soft nelle cambiate, specialmente in scalata. Però se devo prendere una primaria nuova, dente dritto sempre. A detta di molti, la pressofusa sembrerebbe raffreddare LEGGERMENTE meglio. Io l'ho presa sull'ultimo VMC che ho fatto per un amico, e non mi pare malvagia. Considerando che costa pure meno, io sarei più per la pressofusa.
  14. Condivido in pieno. Aggiungendo che a passar dalla 6 e 7 molle al sistema 8 molle non si riesce a tornare più indietro. Lo stacco in partenza è la fine del mondo.