Jack FR

Affidabilità,durata motori spinti

Recommended Posts

Io montavo parastrappi drt dopo pochi kilometri sentivo uno strano rumore.

Quando montai la marmitta nuova marco diede un occhiata ai parastrappi e avevano un lasco esagerato.Monto anche il quadruplo drt ma è tutto funzionante,i parastrappi   sono stati sostituiti con i falc

Edited by Jack FR

Share this post


Link to post
Share on other sites

Affidabilita credo che in molti hanno toccato diversi punti interessanti e qualche boiata ,di stuccolo, ma come si vede sempre l eccezione conferma la regola .

 

Il punto e' molto semplice , considerando un motore di base che gira ad un determinato numero di giri per ogni 1000 giri in piu riduci la durata delle parti piu esposte ad usura pari al 50% . ( questo non e' tanto rivolto all affidabilita di un mezzo ma alla cura da dargli per far si che resti tale per piu tempo possibile in base alle sue prestazioni ) .

 

Esempio ; considerando un motore che gira a 5000 giri che prima di dover cambiare qualche particolare ( fasce ? ) esso percorre 100 000 km , un motore che gira a 6000 giri quel particolare lo cambi dopo 50.000 km 

Sel il motore gira a 7000 giri dopo 25.000 devi fare quell intervento

8000 = 12.5000  e cosi via .

Se fate i vostri conti per avere un riferimento vi accorgerete che motori molto spinti hanno da essere accuditi come cuccioli ossia vi ritrovere che ogni 1000 km o molto meno avete bisogno d'intervenire su parti soggette ad usure alte , in questo caso abbiamo usato le fasce come riferimento .

Non che la regola non si applica ad altri componenti , infatti a queste scadenze bisognerebbe dare un occhio un po a tutto e tener conto di cosa cambiare oppure no per poi avere un affidabilita nel tempo relativa alle prestazioni del motore e sopratutto all uso che si fa di esso come diceva Muttley , infatti questa regola base puo variare di molto appunto su questa base .

 

Per dare un altro esempio che potete tutti andare a controllare .

La polini per i suoi kit trofei che girano tra i 12000 e 15000 giri minuti consiglia di cambiare pistone ad ogni gara . Sappiamo benissimo dello stress dato in gara ad un mezzo , un weekend di gara s intende , e molto intenso , ma cio non toglie che gli stessi kit montati per uso stradale non rispettino quella regola anzi per alcuni versi la enfatizzano . 

 

S.H.T.Y.S 

 

Cia'

  • Mi Piace 3
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dipende molto anche dall'utilizzo. Sui kart si va a litri. 50/60 si cambia il pistone, a 120 si rifà tutto il banco e si cambia la biella! I tempi però sono indicativi, io faccio a 60 litri il pistone e ogni 3 pistoni banco e biella, ma faccio qualche gara e domeniche di sole prove, non solo gare. Se non ci facessi gare gli interventi potrebbero essere meno frequenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 3/28/2018 at 11:23 AM, Iceman.83 said:

Dipende molto anche dall'utilizzo. Sui kart si va a litri. 50/60 si cambia il pistone, a 120 si rifà tutto il banco e si cambia la biella! I tempi però sono indicativi, io faccio a 60 litri il pistone e ogni 3 pistoni banco e biella, ma faccio qualche gara e domeniche di sole prove, non solo gare. Se non ci facessi gare gli interventi potrebbero essere meno frequenti.

 

Questo e' interessante , pero per la maggioranza delle persone purtroppo , incluso me , convertire il tutto in km per renderci conto con parametri che usiamo tutti i giorni sarebbe piu intuitivo .

Io a fiuto non sapendo che motore usi direi con 60 litri usati in pista che sono ? 300 km ? 400 ? , 

 

Se puoi dare una mano a comprendere meglio te ne saremmo grati :)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

All'incirca potrei dirti 400km. Ma come puoi intuire questi numeri non sono assolutamente paragonabili all'utilizzo su un mezzo stradale. Su una vespa a 400 km sei a metà rodaggio, io il rodaggio lo faccio in 15 minuti con 3 turni da 5.

Col kart fai 2 giri per scaldare il motore e poi sei sempre al massimo, al limite meccanico del mezzo. Sono due mondi diversi.

La durata di un motore fatto bene dipende molto dall'utilizzo. 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie , 

Certo qui parliamo di competizioni , cmq e' un informazione molto importante anche in relazione ad un motore stradale , basandomi su qualcosa che io stesso avevo portato come esempio in questo topic alcuni post piu sopra , :)

 

Grazie ancora .

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è gnurantoni.. Se so spinti durano... So le gambe che ti fanno male... Il problema è quando li accendi... :meaculpa:

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao,per esperienza personale:motore arcobaleno con un 228 mhr monofascia rifasato con la 24/62 e 4à da 36 tira le prime 3 marce a 8500 e la 4à a 8000/8200 dopo 10000 km l'ho aperto perché si è stortato l'albero motore per una mia imperizia,la crociera era alla frutta(ma non uscivano le marce) e il cambio era abbastanza lasco.Quindi secondo me se viaggi sempre sull'allegretto andante senza risparmiarlo,ma  rispettando le buone regole fondamentali  di un buon rodaggio, senza mai tirare a freddo e procate del genere, usare sempre olio di qualità stando generosi  con percentuale di olio e carburazione,  per avere sempre un mezzo in ordine ogni 10-12000 km devi aprire.

Diversamente magari riesci a fare anche 20000 km e oltre,ma al di la della tenuta del monofascia,mi spaventa lo stato del cambio,non credevo di trovarlo in quello stato dopo 10000 km

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now