Il_Barone

Il Meccanico Di Merda

Recommended Posts

Ok, qui dentro siamo praticamente tutti smanettoni e, ove possibile, i nostri due tempi li ripariamo in maniera autonoma.

Ma vi sarà senz'altro capitato nella vita di aver a che fare con qualche farabutto il quale, oltre ad avervi spillato dei soldi, vi ha fatto dei lavori non proprio "professionali".

Rubando il titolo all'omonima pagina fb, vi invito a riportare qui le vostre esperienze.

Vale tutto: macchina, moto, vespa, bicicletta, monopattino...

  • Mi Piace 2
  • Grazie 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Precisi 25 anni fa.Portata vespa dal meccanico per sostituzione dischi frizione(non avevo estrattore,ho martellato e forzato ovunque ma non si mosse di un mm),il resto era tutto ok.Ripresa dopo 3 giorni con un conto di 186000lire perche ha dovuto cambiare 3 condensatori,la bobina at interna e rimagnetizzare il volano oltre ai dischi frizione.Onestissimo,non c'è che dire.Mai piu portato i miei mezzi in officine,solo garage e martello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io pagai, in ferie non ricordo quante millanta Cune per uno statore del px in Croazia tanti anni fa, e non andava neanche quello😥

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me è stata venduta una batteria per la moto che non teneva la carica e non accendeva la moto... Mono ktm 640.

 

La riporto indietro, concessionario kgm, dicono che la verificano col loro tester... 

Mi fanno tornare e me la ridanno perché è ok... Rimontata sulla moto ovviamente non va.

 

Ritorno e dicono che la avrebbero testata e provata e mi fanno tornare... 

Quando sono lì la batteria è su una moto simile con una centrale nucleare di cavi tester e altre cose che andavano a ponte con un' altra... Cosi mi "dimostrano" che funziona benissimo, la smontano dalla moto e me la restituiscono...

 

Uscendo dalla concessionaria non so cosa mi abbia trattenuto dal lanciarla al centro della vetrina.

 

L'officina di moto del mio paese mi ha dato una batteria gialla con cui loro si trovavano bene... Dopo molti anni ho venduto la moto con quella ancora perfetta

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, McKenzie dice:

A me è stata venduta una batteria per la moto che non teneva la carica e non accendeva la moto... Mono ktm 640.

 

La riporto indietro, concessionario kgm, dicono che la verificano col loro tester... 

Mi fanno tornare e me la ridanno perché è ok... Rimontata sulla moto ovviamente non va.

 

Ritorno e dicono che la avrebbero testata e provata e mi fanno tornare... 

Quando sono lì la batteria è su una moto simile con una centrale nucleare di cavi tester e altre cose che andavano a ponte con un' altra... Cosi mi "dimostrano" che funziona benissimo, la smontano dalla moto e me la restituiscono...

 

Uscendo dalla concessionaria non so cosa mi abbia trattenuto dal lanciarla al centro della vetrina.

 

L'officina di moto del mio paese mi ha dato una batteria gialla con cui loro si trovavano bene... Dopo molti anni ho venduto la moto con quella ancora perfetta

Hai venduto il kappa per farti il 130 sulla vespa, giusto?

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le mie moto, per fortuna, le ho sempre riparate tutte da me.

Rubando tempo a figa e altri passatempi mi son sempre seppellito di bestemmie in garage a parte per il CBR 600 e il CBR 900 che per loro qualche lavoro al mio amico meccanico l'ho fatto fare.

Per fortuna gli unici meccanici delle due ruote che hanno messo mano sono amici e entrambi non hanno mai fatto cadaveri o per lo meno io non me ne sono accorto.

Forse quando avevo 14-15-16 anni qualcosa avevo fatto fare da qualcuno ma non ricordo.

Per le auto invece ogni tanto sono ricorso ai meccanici e alle officine ma fortunatamente anche lì so dove andare avendo lavorato qualche anno nel settore e allora non sono mai stato perforato... che io ricordi...

Sarà che si trovano subito davanti un cagacazzo da cinema e per il terrore di non ritrovarselo più tra i piedi cercano di non fare cazzate... :spocht_2:

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualche anno fa, un amico mi porta il piics dicendo che "davanti balla un pò".

La provo, effettivamente sembrava di essere sul carrello della spesa.

Smonto tamburo, ganasce, levo il piatto e...mancava il seeger... un'astuccio a rulli polverizzato e asse ruota rovinato.

Ho dovuto cambiare la forcella.

Disastro compiuto da nota officina del centro genovese.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh no ma qui mi invitate a nozze...io con sta vespa sono stato preso in braccio da molti meccanici che al solo sentire il nome vespa sanno già che possono comprarsi la macchina nuova con i polli come me...

vi racconto le più divertenti:

1. Porto la vespa a far cambiare i dischi frizione...la vado a prendere ed il meccanico mi dice che ho la bobina interna da cambiare. Strano penso, fino a prima di portarla era perfetta...e poi come mai ha controllato la bobina, cambiando la frizione? Vabbè...ritiro la vespa e dopo 15km la vespa mi lascia a piedi con la bobina cotta...coincidenza??

2. Facevo un giretto e mi si spezza il cavo gas (cambiato nemmeno 1000 km fa) praticamente accanto al meccanico...la spingo e gli chiedo se me lo cambia. Lui mi dice che si è rotto dopo pochi km perché quello che l’ha montato non l’ha ingrassato...peccato che me lo avesse montato lui

3. Quasi 15 anni fa ho comprato la mia prima vespa, la porto dal concessionario in garanzia perché il freno anteriore aveva aria nel circuito...il meccanico del concessionario mi dice che ora non può e tornare dopo due settimane, obietto che non è molto sicuro usare la vespa in quelle condizioni. Lui risponde: vai piano e frena dietro...

cosa ho vinto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

UHHH... se dovessi raccontare le imprese degli altri non basterebbe un forum...

Mi ricordo questa: amico d'infanzia PK 50 XL nel lontano 94... portata da meccanico (mio amico) per rimessa in opera ed elaborazione dopo stop di 8 anni... riconsegnata... cambiato statore completo perchè non dava corrente, montato 102, 19, campana 24/61 e padellino piaggio aperto vuotato e risaldato... -_-

Passano 20 e più anni e il mio amico mi riporta la PK per rimetterla in strada oggi, usarla per aperitaviti tour e cazzate.

Smontato 102 plurigrippato, statore messo a cazzo, 19 SHB (primavera) con collettore 3 fori ma bocchettone Primavera quindi caburatore traballante, rapporto ovviamente lunghissimo e marmitta marcia da buttare.

Monta 122 pinasco (ahimè me lo ha chiesto lui non sono riuscito a dissuaderlo) albero pinasco padellino sito plus ecc ecc, monta tutto e prova con la strobo... più vai su di giri e più ANTICIPA... :sconvolto:

Cambiato 35 euro di centralina ducati.

Poi tutto ok.

Passato a trovare amico meccanico con vespa funzionante: "uè ciao Luìs ti ricordi questa vespa?" - "ah si quella del Garzia!" - "già proprio quella!" - "oh vacca ma gira ancora?!?" - "Sì sì l'ultimo ad averci messo le mani sei stato tu..." ... :ilre:

AHAHAHAHAHAH...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Funkytarro dice:

E

3. Quasi 15 anni fa ho comprato la mia prima vespa, la porto dal concessionario in garanzia perché il freno anteriore aveva aria nel circuito...il meccanico del concessionario mi dice che ora non può e tornare dopo due settimane, obietto che non è molto sicuro usare la vespa in quelle condizioni. Lui risponde: vai piano e frena dietro...

 

 

 

  • Haha 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisognerebbe poi aprire una discussione intitolata "Il Ricambista Di Merda", visto che oggi non ho potuto finire uno Special grazie ad un dado frizione sbagliato

  • Mi Piace 3
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Il_Barone dice:

Bisognerebbe poi aprire una discussione intitolata "Il Ricambista Di Merda", visto che oggi non ho potuto finire uno Special grazie ad un dado frizione sbagliato

Io ne conosco uno, ma mi fermo qua perché non voglio ritornare a fare polemica sempre sul solito personaggio.. @Ross87 sai bene chi intendo.. :meaculpa:

  • Mi Piace 3
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

:TakingAShit: é tra i primi posti della classifica “Cialtroni” o “gente di merda”.

Piuttosto spendo di più ma acquisto altrove...

>:(

  • Mi Piace 1
  • Haha 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 1/6/2018 at 6:04 PM, Colui il quale said:

Io ne conosco uno, ma mi fermo qua perché non voglio ritornare a fare polemica sempre sul solito personaggio.. @Ross87 sai bene chi intendo.. :meaculpa:

 

Ma guarda io direi , senza fare cognomi solo nomi .. :ilre:

 

Cmq anche se non proprio nel contesto principale del pricipio suddetto . Appena raggiunta notizia che e' stata cambiata la cinghia di distribuzione su un Audi 2.0 TD per la modica cifra di 1000 Euro , ovvio non in officina Audi . 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Geronimo the Maverick dice:

 

Ma guarda io direi , senza fare cognomi solo nomi .. :ilre:

 

Cmq anche se non proprio nel contesto principale del pricipio suddetto . Appena raggiunta notizia che e' stata cambiata la cinghia di distribuzione su un Audi 2.0 TD per la modica cifra di 1000 Euro , ovvio non in officina Audi . 

 

 

La cinghia era Gucci o Armani?

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io è meglio che mi astengo...

Negli anni ho trovato talmente tanti problemi/mal lavori/mischioni di pezzi (compresi carter mischiati da vespe diverse e ritrovati dopo ANNI per caso)/furberie/elaborazioni fatte col trapano/revisioni motore mai fatte e pagate che se davvero dovessi dire tutto, penso di occupare una paginata intera tra descrizioni e fotografie dei disastri...

Dico sempre che senza alcuni personaggi della mia zona io non avrei da giocare con i motori...

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me uno ha fatto pagare le pastiglie auto senza cambiarle, sono finite e poi sono finiti i dischi perchè, finito il ferodo, la frenata era metallo-metallo

su due mezzi aziendali

dio...

 

poi appena tornato a fare lo studente si era rotta la molla di ritorno avviamento della lambretta, il problema era che, ma vivendo in romagna a 200km da casa, sono stato costretto ad andare da uno, chiedendo se mi prestava un banco così tiravo giù il coperchio trasmissione e in 2 ore facevo tutto.

aveva banchi liberi

"no làssiamela qua perchè se c'è un controllo bla bla bla, mo lo sai mica te quante lambrette che ho fatto io negl'anni"

gli ho dato tutto io, anche l'olio trasmissione, doveva solo smontare, cambiare molla e rimontare.

sto genio ha montato il perno senza gli spessori (che c'erano) e toccava il cestello frizione, purtroppo l'ho visto mesi dopo cambiando i dischi

ha voluto anche novanta euro 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualche anno fa portò uno NRG dal meccanico vicino casa per la revisione al che mi dice che per poterla passare mi deve montare i fermi, non avendo voglia di riportarmelo a casa per farlo da solo gli do l'ok e gli chiedo se nel frattempo mi cambia anche la cinghia.

passo alla sera a ritirare il motorino tutto ok revisione passata e cinghia vecchia nel bauletto, chiedo il conto è mi dice che c'è da pagare:

  1. il montaggio dei fermi
  2. la revisione
  3. lo smontaggio dei fermi
  4. la cinghia 
  5. il lavoro per montare la cinghia nuova

al che gli dico:

"ma scusa avrai sostituito la cinghia mentre toglievi il fermo del variatore" 

ha cercato di trovare qualsiasi scusa per giustificarsi poi scornato mi ha detratto il lavoro di sostituzione. :spocht_2:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 15/1/2018 at 14:09, Dany86 dice:

Io è meglio che mi astengo...

Negli anni ho trovato talmente tanti problemi/mal lavori/mischioni di pezzi (compresi carter mischiati da vespe diverse e ritrovati dopo ANNI per caso)/furberie/elaborazioni fatte col trapano/revisioni motore mai fatte e pagate che se davvero dovessi dire tutto, penso di occupare una paginata intera tra descrizioni e fotografie dei disastri...

Dico sempre che senza alcuni personaggi della mia zona io non avrei da giocare con i motori...

Dai dani:x:x

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, lassa_star dice:

Qualche anno fa portò uno NRG dal meccanico vicino casa per la revisione al che mi dice che per poterla passare mi deve montare i fermi, non avendo voglia di riportarmelo a casa per farlo da solo gli do l'ok e gli chiedo se nel frattempo mi cambia anche la cinghia.

passo alla sera a ritirare il motorino tutto ok revisione passata e cinghia vecchia nel bauletto, chiedo il conto è mi dice che c'è da pagare:

  1. il montaggio dei fermi
  2. la revisione
  3. lo smontaggio dei fermi
  4. la cinghia 
  5. il lavoro per montare la cinghia nuova

al che gli dico:

"ma scusa avrai sostituito la cinghia mentre toglievi il fermo del variatore" 

ha cercato di trovare qualsiasi scusa per giustificarsi poi scornato mi ha detratto il lavoro di sostituzione. :spocht_2:

:Horrified:
titolo di studio, battesimo! :icon_rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parto con solo alcune delle disavventure capitate, mettendo solamente il problema e modello.

Tutti questi lavori sono stati eseguiti dalla stessa persona che ripara vespe da 40 anni comodi (direi anche 50 considerando che ne ha più di 70 ed ha sempre e solo fatto questo lavoro, ma mi tengo nel buono).

 

 

Sprint Veloce 150: fuori dalla sua officina, dopo ben 2 km vespa morta. Richiamato, recuperata, una giornata di bestemmie, riparte. Esce dall'officina, 4km e di nuovo morta. Al richiamo del cliente la risposta è stata: quando escono dalla mia officina non è più affar mio. Incazzato, il cliente la furgona da me.

Risultato?

Accensione montata ad minchiam, cavi pelati con masse ovunque, condensatore ESPLOSO portandosi dietro una bobina femsa originale.

 

-------------

GT125: vespa restaurata da me sia di motore che di carrozzeria, a quel tempo non avevo la macchinetta per il bordoscudo. Il cliente decide di assemblarla totalmente e poi far montare il bordoscudo  in un secondo momento, consapevole che sarà un lavoro schifoso (uomo avvisato...).

Vespa provata e perfettamente funzionante.

 

Va dal tizio, la lascia e la ritira il giorno dopo.

290 euro per:

montaggio bordoscudo.

cambio cavi e guaine perchè rovinati (montati io nuovi 3 giorni prima).

messa a punto (girava come un orologio) e proposta di rifare il motore perchè "va proprio male".

cambio candela (nuova ovviamente).

 

Dopo esser venuto via da lui a suon di parole e rischiato una denuncia per minacce, torna da me con la vespa che stranamente faceva 60kmh e ballava...

 

La provo: una merda, cambio durissimo, non va e sembra una biscia.

 

Risultato?

Cavi e guaine del cambio sostituiti davvero, ha tolto quelli nuovi e ne ha messi 2 vecchi e rotti inondati di grasso.

Testa allentata (per dimostrare che aveva bisogno di rifare il motore) e olio ovunque su motore nuovo. Candela non sostituita ma allentata.

Ora, diciamo che la testa e la candela possono allentarsi (difficile con le ranelle che uso io sui dadi di testa ma vabene), ma mi chiedo PERCHE' HA TOLTO LA COPPIGLIA DAL DADO TAMBURO POSTERIORE!?!?!!? La vespa ballava perchè stava perdendo la ruota!!!! Inutile dire che tra la miriade di foto che faccio mentre lavoro, OVVIAMENTE ci sono le foto con la coppiglia montata, dei cavi nuovi e del resto. Tra l'altro questo lavoro l'ho fatto a casa del mio amico e dunque era con me....

--------------

 

PX millenium 125: motore bloccato di botta e "stranamente" non frena davanti (disco). 

Apro la frizione e non trovo l'ingranaggio del mixer...

Apro il motore e lo trovo... rotto in 9 parti.


Inoltre per montare il paraolio frizione ha fatto un disastro. Ha montato un paraolio in gomma quando ci andava un paraolio metallico e per farlo stare in sede ha ben pensato di bulinare tutto attorno al paraolio. Peccato che ha picchiato talmente forte che ha ROTTO il carter in vari punti tutto attorno al paraolio.
 

Risultato?

Ingranaggio mixer esploso perchè montato al contrario, si vedeva chiaramente dai segni lasciati dal pignone. Per chi non lo sapesse ha uno smusso su un lato, che va rivolto verso l'interno, per compensare la raggiatura del perno dell'albero e appoggiare correttamente sul cuscinetto evitando di forzare con uno spigolo vivo contro una raggiatura. Rompendosi, è finito tra gli ingranaggi del cambio, bloccando tutto. Fortunatamente era fermo ad un semaforo, ha tirato la frizione, messo la prima e crack... motore bloccato senza caduta e senza altri danni alla meccanica (tanto ci aveva pensato già lui)...

 

Carter mandati a MAV che me li ha risaldati e mi ha ricostruito, con innumerevoli bestemmie sul materiale terrificante dei carter, la sede paraolio.

 

Non frenava davanti... con le pastiglie sbagliate che frenano dove il disco ha gli attacchi e non sulla pista, sarà dura fermarsi... In sostanza erano "lunghe" e frenavano al centro del disco.

 

PS: In quest'occasione son finiti per vie legali.......

-------------

 

Et3: motore nuovo dopo 200km è inutilizzabile, marce che saltano e carburazione impossibile, a stento resta accesa.

Era un classico, 130 polini+proma+24

Smonto il volano e trovo olio in ogni dove... Ma ad attirare la mia curiosità era la pasta nera sotto al piatto statore, più precisamente nel foro filettato che c'è nella parte alta del carter, tra il paraolio e la sacca di travaso, che a suo tempo serviva per tenere gli statori a puntine e lasciati da piaggio anche sulle elettroniche...

 

Inutile dire che i paraoli erano i rolf neri, ma lato volano aveva una perdita abnorme per aver fatto solo 200km... Noto però stranamente che l'albero si muove in senso assiale di un paio di mm, impossibile visto che è bloccato dal cuscinetto lato frizione...

 

Marce durissime che non entrano e vengono sputate...

 

Risultato?

 

Cambio mischiato con quello di una primavera, prima e seconda et3, terza e quarta primavera. Crocera Et3 RMS. Prima del lavoro ovviamente non saltavano, ma visto che il motore era aperto, ha chiesto la sostituzione per star tranquillo per molti km... Già... Cambio sostituito in blocco perchè le battute degli ingranaggi erano andate a causa della crocera che andava dove voleva...

 

L'albero si muoveva perchè non c'era il seeger sotto al paraolio lato frizione ed il cuscinetto ha iniziato a muoversi, ovalizzando la sede... Inoltre toccava con la spalla il carter e lo ha limato internamente. Buttato perchè pieno di polvere di limatura nella gabbietta. Ovviamente perdeva lato volano perchè muovendosi l'albero, ha mangiato il paraolio con la pista interna del cuscinetto a rulli...

 

Ma tutti vi state chiedendo: e la pasta nera?

L'ho tenuta per ultima, diffidenti!

Vi ho detto che il motore era elaborato giusto? Per allargare i travasi (a trapano ovviamente) il "meccanico" ha scavato talmente tanto che OVVIAMENTE ha bucato nella fresatura del piatto statore (classico), ma ha anche scavato talmente tanto verso il basso che ha trovato la famosa filettatura di cui parlavo sopra! E per metterci una pezza? Già che c'era ha ben pensato che mettendo un grano all'interno del foro senza alcun tipo di bloccaggio (poteva benissimo continuare ad avvitarsi finendo contro l'albero) e facendoci sopra un bel tappo di pasta nera, con lo statore sopra a fare da flangia, avrebbe potuto sigillare entrambi i buchi... Ancora mi chiedo come abbia potuto fare 200km quel motore...

 

 

Ora mi fermo... altrimenti faccio una pagina da solo....

 

PS: questi lavori sono tutti documentati da foto e non solo da parole, chi ha il mio contatto FB può vederne una parte negli album.

  • Mi Piace 2
  • Sad 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Dany86 mi fa piacere di non essere l'unico ad averla presa in quel posto negli anni...

 

ora sto avendo a che fare con un meccanico che tendenzialmente risolve il problema per cui gli porto la vespa ma ne crea un secondo per farmi ritornare...almeno questa e la mia sensazione...

dopo che l'ho visitato la mia special ha iniziato ad avere problemi di accensione a freddo e fatica a tenere il minimo, fino a che ieri proprio non voleva saperne di partire...dopo varie bestemmie e prove di partenza a spinta nel parcheggio di lavoro (con la sicurezza che se la rideva...) ho cambiato la candela e magicamente è partita al primo colpo...

Ho controllato il GAP dell'elettrodo sulla candela usata (800 km max) e scopro che era stato drasticamente ridotto...non ho la conoscenza per capire se è questa la causa dei mancati avvii ma da quando ho messo una candela nuova riparte al primo colpo...voi che dite? sarà quello? e se si...vado di molotov?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now