rollarizla1987

m1R D60 corsa 53 +3

Recommended Posts

Ciao a tutti, ho deciso di continuare ad aggiornare qui la discussione sul mio R per fare vedere a tutti lo stato di avanzamento lavori.

elenco la configurazione che ho ad oggi

  1. M1 R D60 corsa 53 (e questo si era capito:D) fasi 130 190
  2. albero quattrini (tameni) dedicato, che è lo stesso dell'RR ad acqua
  3. carter quattrini opportunamente allargati per il cilindro in questione
  4. 25/69 con campana classica bilanciata e parastrappi dal fieno in fe370 (fatto da me)
  5. frizione 4 dischi (fatta da me)
  6. cambio 5 marcie bsg, o ex bsg che sia:D rapportato 11-59 15-56 18-53 20-50 22-48 completo di crociera a 8 bracci, albero ruota e pignone di avviamento
  7. phsb da 38mm con max. 190 DQ270 K36 valvola gas 45° min. 53 valvol benzina 350
  8. collettore extracorto (fatto da me) con pacco tassinari  8 petali
  9. accensione parmalat da 1Kg con ventola e piattello in alluminio (fatti da me)
  10. marmitta dudi exahust su specifica

ok, dovrebbe essere tutto, allora i primi 2000km sono stati un disastro, prima grippata dopo soli 10km, ma errore mio (da pirla), ho tarato male l'accensione (34° di anticipo), sistemata quella, e messa nei soliti canoni, dopo di chè per i successivi 1000 ha dato pochi problemi, ma non l'ho mai tirata eccessivamente in quanto le temperature motore erano spesso oltre i 140° (a 170° grippa) controllato varie volte l'anticipo con strobo e comparatore e sempre stesso risultato 25° di anticipo, a quota 1500km altra grippata cause rubinetto e tubo benzina strozzato, sistemato poi rubinetto con un nuovo giroscopio e butta 1lt di benzina in 30sec circa, poi per 500km è andata abbastanza bene e le temperature sono rientrate nella norma (quindi era il rubinetto) a quota 2000 si ferma definitivamente con un bel buco nel pistone, e questa volta aimè la colpa non è mia, tutti i parametri erano tutti in linea. Dico aimè, perchè se il problema sono io, allora posso correggermi subito, se invece il problema sono i componenti, allora la situazione si complica.

quindi è stato sostituito il pistone con un rotax bifascia opportunamente modificato (anche la corona di squisc sulla testa), e fino a questo inverno ho atteso per la marmitta ed il cambio, è stato riacceso a fine dicembre e ad oggi ha fatto ben 250Km in grande stile, temperature decisamente basse (ovvio fa anche freddo, ma secondo me in estate saranno sicuramente buone), provato a tirare dove possibile e i 12000 giri li ho visti fino alla quarta marcia, e presi con una buona rapidità, dopo un 7 mesi di sofferenza finalmente sono arrivato ad avere anche un certa affidabilità.

Ora a livello di carburazione si può limare ancora, ma fino a questa primavera rimarrà conservativa, poi si potrà agire, non appena poi tutti i componenti saranno ok, provvederò anche ad installare una gpx programmabile.

ora come ora sono solo dubbioso se poi provarlo con fasi leggermente più alte (133 193 tramite basetta) e scendere di primaria da 25/69 a 24/72, ma questo se ne parla a fine anno :ph34r:

a metà marzo la porterò sul banco a provare come va, e per provare le ventole vtron - parmalat tornita - la mia - la falc e vedo le differenze tra temperature di utitlizzo e potenza assorbita

qualche immaginetta del progetto nel tempo, sono alla rinfusa:P

20150102_132808.jpg20151105_190659.jpg

20151105_191300.jpg20151116_212158.jpg

20160929_212834.jpg20160929_212928.jpgIMG-20160316-WA0006.jpegIMG-20160316-WA0008.jpegIMG-20160609-WA0032.jpgIMG-20160209-WA0004.jpg

IMG-20160530-WA0021.jpgIMG-20160530-WA0020.jpgIMG-20160731-WA0023.jpg

IMG-20161010-WA0025.jpgIMG-20161010-WA0051.jpegIMG-20160923-WA0067.jpg

IMG-20161024-WA0068.jpeg

marm1.jpgmarm2.jpg

  • Like 18

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao io ora monto m1l60 con carter e marmitta dedicata,  il 60 r in corsa 53 che hai tu ė quello che viene gia venduto in quella corsa giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, il kit é in corsa 53 nativo, non necessita di basette, ma solo di una guarnizione per sistemare lo squisc.

Inoltre non é possibile (se non con le dovute precauzioni) montarlo su carter piaggio in quanto il travaso lato volano esce dal carter in larghezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao rolla, bene vedo che sei andato avanti con lo sviluppo! Hai fatto un gran bel lavoro, peccato che non ci siamo beccati con gli impegni...ti sei trovato bene con la marmitta di Francesco, ha messo sù una bella mano, avete già fatto qualche prova al banco? Sono convinto che in strada spinga bene ;-)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Sangio, è vero, non ci siamo trovati,:( ma ultimamente sono un po' incasinato, sia al lavoro che a casa. Francesco a me piace, sia come persona che come lavora, e soprattutto è una persona che ascolta ciò che hai da dire, e questo è un gran punto a suo favore.

per il banco debbo attendere la seconda metà di marzo, che porterò a bancare^_^

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi 2 prove, primo giro per vedere come va la carburazione, ero partito con il K36 alla 4° tacca (più grasso) ed andava benone, ratta ancora un per po' soprattutto in seconda marcia, che si fa fatica a tirare, poi provo a togliere 1 tacca e passo alla 3°, mooolto meglio, ratta sempre in seconda ma meno e ora si riesce a distendere, cambiata migliorata, e raggiunge il regime di rotazione in meno tempo, incredibile cosa fanno le piccole cose in alcuni casi:D

Dovrei scendere anche di getto massimo (ora a 190), ma aspetto ancora che salga la temperatura. per ora ogni uscita che faccio va sempre meglio.

Ecco per la schiena che ha, penso di tirare su ancora qualche grado sia lo scarico che i travasi mediante basetta sotto, ed una tornitina sul piano cilindro/testa di 0,5mm, così se non mi piace e voglio tornare indietro, metto lo spessore di 0.5 tra testa e cilindro e lo tolgo da sotto.

Ora ho 2 guarnizioni in carta da 0.2 che fanno da panino ad una in alluminio di 0,5 in base, e niente in testa, quindi per lzare tolgo la 0,5mm e metto la 1mm.

Edited by rollarizla1987
  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Enri secondo me come ti dicevo è la marmitta che ti da più coppia a scapito di qualche giro rispetto a ciò che farebbe la sua.

comunque la prova che vuoi fare è reversibile quindi, go on! 

Edited by Gano
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao a tutti, dovevo installare la sonda allo scarico, e ne ho approfittato per dare un occhiettino rapido alla trermica, dopo 300km di utilizzo

Ricordo che il cilindro ha su 2 gripps:$

1.jpg

2.jpg

3.jpg

6.jpg

7.jpg

8.jpg

9.jpg

10.jpg

11.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente sono riuscito a provare la sonda allo scarico, le temperature variano veramente tanto in marcia, a motore caldo in paese, girando ad 1/4 di gas mi aggiro intorno a 270°, poi non appena c'è strada e apro in 20mt la temperatura di scarico va ai 470°.

Poi ho fatto una prova su un rettilineo a gas costante nel punto in cui era più pulita (7500 giri 5° marcia) per 1,5km e la temperatura si è stabilizzata sui 505°, aprendo il gas tendeva leggermente a scendere, quindi suppongo che di massimo dovrei essere leggermente grasso, per ora chiaramente lo lascio così, poi non appena fa più caldo limo la carburazione.

ora siccome è tutta roba nuova per me, mi sono documentato qui.

http://www.kartcafe.it/showthread.php?t=31615&page=2

chiedo se qualcuno sa di temperature se mi può aiutare:D

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vediamo , allora , 

Da mia conoscenza per quel che so , motore come il tuo dovresti viaggiare tra i 400 e i 600 , quindi tu sei dritto nel mezzo .

Poi in motori spinti i picchi possono arrivare a 800 sotto carico , tipo i motori kart , in pratica viaggiano sempre a temperature grippaggio quelli .

 

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

E de che , ho detto solo quel che so poi ce so' gl esperti che possono essere piu dettaglaiti

Cmq a dirla tranquilla la cosa se vuoi vedere 800 ci vuole nulla , vai oltre i 25 Metri per secondo  e vedi anche 1000   , altro che bertucce ..:D

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

sui 1000°C facile che spacchi un motore anche 4T a benzina che in genere se sotto carico sta sui 900° o poco più e senza sforzo scende sui 400°.... ora non so però come sia il discorso per i motori a 2 tempi...

 

Credo che il ragionamento di rolla sia giusto... ovvero fare delle prove mentre si carbura, magari senza legarsi tanto alla temperatura indicata (alla fine si carbura anche senza sonda) ma controllando le variazioni ed in effetti se aumentano le temperature in alcuni frangenti può essere che sia magra e si possa sistemare.... Credo che provando si possa avere un buon riscontro specie sul "passaggio" che è un punto ostico da carburare bene a quanto pare (io di carburazioni non capisco un cazz, sento gente dire che è magro ascoltando un video... io avrei già spaccato tutto :()

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi stress test, 220km fatti belli allegri, con tirata finale di 3km con cambiate a 12000 giri e ultimo km fatto a full gas, temperature di scarico sempre sotto i 500 gradi (posso ancora pelare di carburazione ma con calma:D) e temperatura di testa fino ad un massimo di 140, direi che ora finalmente va come dovrebbe, e soprattutto ha guadagnato in affidabilitá, dopo 1 anno ora va come si deve.

  • Like 7

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao rolla, secondo la mia esperienza e varie prove ti consiglio di stare sui 570/580 gradi con un raffreddato ad aria ;-)

inutile tirare di più la carburazione soprattutto su uno stradale anche se bello spinto ;-)

buon gas

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie sangio:D

Diciamo che io avevo fissato di limite massimo 550° quindi la temp in cui volevo aggirarmi é intorno ai 500, per rimanere in sicurezza, ma molto bene a sapersi, suppongo che per uso pista le temp sono superiori

Edited by rollarizla1987

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, rollarizla1987 dice:

Grazie sangio:D

Diciamo che io avevo fissato di limite massimo 550° quindi la temp in cui volevo aggirarmi é intorno ai 500, per rimanere in sicurezza, ma molto bene a sapersi, suppongo che per uso pista le temp sono superiori

Sinceramente in pista dipende molto dal tipo di circuito...se veloce o lento....nei lenti si osa un pelo di più e a volte ho visto anche 620/630...ma sui veloci con dritti da 600/700 mt per stare sul sicuro cercavo di stare sui 550/570...comunque dipende sempre dal limite del motore...una volta che sai dove attacchi tutto cerchi di stargli lontano 😅

Ovviamente sul raffreddato ad acqua ci si può spingere oltre 😉

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che sonda stai usando ?  marca e tipo .

La mia si è bruciata in 50km ... e ne devo acquistare una , non mi serve sia rapida a prendere la temperatura , che su strada non  e fondamentale la velocità di lettura .

Ma che mi duri .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now