Iceman.83

Impianto ET3 con batteria

Recommended Posts

Ciao, mi rivolgo a voi che ve ne intendete... Secondo voi con questi statore e regolatore  riesco a caricare la batteria e a mettere tutto l'impianto alimentato con quella?

https://www.ebay.it/itm/STATORE-SOPPORTO-BOBINE-ORIGINALE-PIAGGIO-VESPA-PK-50-XL-HP-AVVIAMENTO-ELETTRICO/360389876199

https://www.ebay.it/itm/REGOLATORE-DI-TENSIONE-ORIGINALE-PIAGGIO-VESPA-PK50-PK-50-XL-AVVIAMENTO-ELETTR/110833730403

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ni...

 

Potenzialmente se lo statore è quello giusto ovvero con il solo filo blu positivo non regolato è facilmente modificabile... Se ha giallo, rosso e grigio lato luci allora è tipo hp e non va bene. Insomma la differenza è quella fra statore 5 o 3 fili.

 

Non mi torna che sia realmente piaggio, dubito un po' perché costerebbe molto di più, sarebbe un ricambio vecchio e fatto bene rispetto ai cinesi che si trovano adesso.

 

Per il regolatore purtroppo non riporta se è il modello a ponte 12V corrente continua che andrebbe bene, ma in genere costa più del doppio e potrei suggerirti un modello saprisa che costa un po' meno...

 

Certo è che se non vuoi grossi sbattimenti e modifiche val la pena di prendere in considerazione un' accensione SIP in corrente continua, ottima da prendere e montare, tutto nuovo, fa molta corrente anche a bassi giri, ventola in metallo, peso giusto anche per motori elaborati e buon settore accensione (fissa è ottima)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dubito che siano originali purtroppo....

Allora, statore e regolatore dovrebbero essere quelli della PK Elestart, statore con solo 2 fili più il verde dello spegnimento. Il regolatore spulciando fra gli schemi elettrici mi sembra che l'uscita C sia quella per il motorino di avviamento, quindi 12V CC...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok... c'è una guida per fare quel che vuoi fare, anche se è un opzione un po' costosa a mio avviso

 

Su che vespa vuoi montare, mi sembra di capire che hai ET3 con impianto ET3

 

Andrebbe tutto sommato bene... devi procurarti un interruttore stop normalmente aperto, trovare ed adattare un clacson in corrente continua, un po' di fili, termo e faston e puoi fare tutto.

 

Come vedi la tua idea di schema è buona, ma mancano dei dettagli...

Tipo che va modificato lo statoe nuovo:

 

MODIFICA STATORE

 

Deve essere tassativamente con le 4 bobine luci in serie di fabbrica e NON HP con 3 fili... quindi il modello corretto è con filo nero a MASSA e filo BLU dalle bobine che sono tutte in serie con un capo a massa nello statore.

 

La modifica è molto semplice, basta dissaldare il capo della seie di bobine che è a massa nello statore ed una volta sollevato stagnarci un filo aggiuntivo.

Per il filo se ne usi uno siliconico è meglio sia per calore che resistenza ad oli/benzine (lo trovi colorato dentro ad alcuni cavi multipolari tipo di ferro da stiro)...

Poi da sotto con delle pinze lo passi vicino all'ultima bobina e lo fai entrare, una volta stagnato per fare in modo che non faccia contatto nello statore puoi sfruttare il fatto che il pezzo che esce dalla bobina è rigido e resta piegato e può essere isolato con del termo restingente, una fascettina a fissarlo insieme agli altri e sei a posto... basta del termo un po' più grosso e lo raggruppi insieme agli alltri fili.

 

 

REGOLATORE ADATTO

 

sempre gazie al blog "vespa e basta"

 

image.thumb.png.b657833af1b4ba6195133cd0d2cd4301.png

 

Qui trovi i codici del regolatore giusto, veniva montato anche sull'ape quella che aveva tutto sotto batteria, non solo l'avviamento... da notae che costa davvero un botto compreso quelli che l'hanno sostituito... inoltre credo che appunto sull'ape se si trova c'è lo statore già con i 2 fili...

 

Qui hai lo schema di funzionamento semplificato:

 

image.thumb.png.fa4494dba608f668c8fd0764eaa57e3f.png

 

Come puoi vedere la carcassa del regolatore deve essere a massa, poi internamente ha un raddrizzatore con un ponte di diodi per statori mono fase... come si vede a sinistra la serie di bobine ha entrambi i capi connessi ai pini G e G... poi il contatto C ha una funzione particolare: è quello che abilita la carica tramite B+ (che credo abbia un diodo pe non sacricare la batteria a riposo)... in patica la batteria è caricata da B+ che è a ponte con un filo che alimenta tutto (con fusibile adeguato in genere 10A è anche troppo) poi tutta la corrente arriva al contatto chiave e da questo alimenta il contatto C e tutto l'impianto...

In pratica quando giri la chiave si abilita la carica della batteria e si accende tutto l'impianto...

 

A mio avviso una cosa un po' più sicura è quella di usare un relè che alimenta l'impianto facendo passare meno corrente sul contatto chiave... ma è solo una finezza, perchè chi non lo ha fatto non ha alcun problema...

 

La cosa molto importante è quella di dimensionare bene i fili che userai, di usare dei buoni contatti, magari stagnando i faston e proteggendoli con del termo restringente per fare un lavoro sicuro e pulito ed appunto protetto con almeno un fusibile generale e se ti serve qualche derivazione secondaria magari si può metterne altri.

 

consiglio regolatore meno costoso: l'unico che sia a ponte monofase che io abbia trovato compatibile:

 

http://www.saprisa.com/it/regolatori/17-regolatore-lombardini-12v-ponte.html

 

Qui trovi il codice con cui è prodotto e venduto e nella sezione download puoi vedere come si collega e tutto...

 

Come quello ducati ha la possibilità di avere un contatto per una spia (quello ducati ha il contatto L) come sulle vecchie auto o moto si accende la spia alternatore quando non fa corrente o ha dei problemi, in questo caso sarebbe lo stesso (certe volte magai a bassissimi giri credo si possa accendere).

 

Inoltre il modello saprisa ha un contatto per un eventuale contagiri che in genere non è pevisto sugli impianti in corrente continua.

 

Ti resta solo da modificare bene l'impianto ET3 per renderlo normalmente aperto e soprattutto il devio luci che è un po' ostico...

Credo di aver spiegato già molto bene come fare, ma se serve basta che chiedi e ti cerco le discussioni e schemi.

 

link alla discussione:

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per il resto credo esistano anche altri raddrizzatoi, ma andrebbero provati...

Nel senso che questo sistema tiene su anche l'impianto originale con tutte le lampadine di un px alogene, mentre alcuni kit proposti sono sì più convenienti, ma cericano la batteria solo perchè l'impianto è a led ed assorbe ben poco...

 

Puoi valutare diverse cose:

 

Raddrizzatore BGM, va molto bene per fare un'impianto misto, un po' come tutti quelli cinesi a 4 pin che ti danno con le accensioni IDM

Poi ci sono dei modelli leggermente diversi che sembra caichino con un po' più corrente...

Il fatto è che personalmente non so come fa a regolare in tensione... e so per certo che con i regolatori delle vespe che hanno batteia sull'avviamento non si riesce a collegare tutto l'impianto sotto batteria perchè la corrente di carica è troppo bassa... mi sembra ch gli impianti a led aggirino il problema perchè appunto stanno dentro con un basso assorbimento.

 

Ho letto qualunque cosa si trovi e qualcuno ha usato anche regolatori di moto, ma sono tutti per statori con almeno 3 fasi e non so se funzionano con lo statore della vespa...

 

Resta interessante questo sistema:

 

https://www.mopedtechnologies.it/mopedtechnologies/prodotto/kit-di-conversione-a-led-vespa-primavera-et3/

 

Ti rivende delle lampadine led che non sono male, nel caso che vuoi quello con batteria il regolatore sembra uno di quelli per quad/minibike, ma non avendo nessuno delle specifiche non posso garantirlo, mentre credo sia interessante per il fatto che sulle vespe che richiedono supporti particolari se li produce con la stampante 3d e li onti senza sbattimento sui fanali originali ed il regolatore del sistema senza batteria è fatto in casa o almeno sembra...

 

Poi ci sono soluzioni interessanti anche in inghilterra:

 

https://www.facebook.com/scootronics/

 

Se hai tempo dacci un occhio perchè sono dei prodotti molto interessanti come l'intelliconverter o appunto mi sembra abbia anche lui un regolatore:

 

https://scooterlab.uk/product/scootronics-120-watt-dc-voltage-regulator-vespa-lambretta/

 

https://scooterlab.uk/product/new-scootronics-120-watt-dc-voltage-regulator-vespa-lambretta/

 

devo capire meglio come funzionano i regolatori wassel... magari fa al caso tuo e va benone, costa pure "poco"

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille per la spiegazione dettagliatissima! La vespa è una 50R, ma ho manubrio e impianto completo ET3, quindi è... un'ET3!!! Oggi mentre disegnavo l'impianto ho fatto un po' di ricerche e come statore mi è parso di capire che mi serva quello dell'Ape 50 Cross FL3, con le due uscite ai due capi delle bobine più il verde per lo spegnimento, che posso lasciare scollegato nel mio caso. L'unico dubbio era sul regolatore, se riuscissi a trovare quello che hai postato sopra, magari usato, sarebbe il top. E poi devo capire se il mio volano funziona bene con quello statore, ma in teoria non dovrebbero esserci problemi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Teoricamente con gli statori 6 poli i volani per 6 poli vanni bene...

Poi come ti dicevo lo statore se ha solo nero, verde e blu ci aggiungi facilmente un filo tu ed hai la modifica bella e pronta e se vuoi tornare come era prima basta mettere a massa il filo che hai aggiunto...

 

Il regolatore saprisa lo vende un negozio online del sud italia, ma il prezzo seppur non raggiunga i 100€ o più di quello ducati resta sui 75€ se non sbaglio... oppure vedi su quali modelli di motore per auto senza patente o simili monta e poi magari ne cerchi una demolita

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nello schema che ho disegnato sopra, anche se non si capisce molto, la C è già sotto chiave, in più ho collegato le due luci di posizione e quella del tachimetro direttamente alla chiave, in modo che si accendano subito girando la chiave e rimangano sempre accese.

 

Nelle foto non si capisce i fili da dove partano, il blu è collegato ad un capo del primo avvolgimento, ma il nero?

 

Adesso faccio qualche ricerca sui regolatori!

Edited by Iceman.83

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Iceman.83 dice:

Nello schema che ho disegnato sopra, anche se non si capisce molto, la C è già sotto chiave, in più ho collegato le due luci di posizione e quella del tachimetro direttamente alla chiave, in modo che si accendano subito girando la chiave e rimangano sempre accese.

 

Avevo visto... non ci sono grosse cose scorrette... è da modificare il devio luci più che altro e ricordarti che il blu o azzurro del pedale freno ET3 va fino alla scatola contatti e poi al fanale per cui va isolato nella scatola contatti ed alimentato in qualche modo il nuovo interruttore se non l'hai già fatto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più che altro la rogna è un po' il clacson...

 

Come mai vuoi fare l'impianto tutto in continua?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì la luce stop è già collegata in NA, e il devio nello schema è già segnato con le modifiche da fare, il problema sarà farle sul serio!!! La scatola contatti mi sa che la tolgo e vedo di utilizzare dei connettori interni nel vano carburatore, magari rifacendo il vano portaoggetti e mettendo batteria e tutto il resto lì dentro.

L'impianto sotto batteria è più che altro un mio capriccio che ho in testa da anni, mi piace avere le luci, il clacson, volendo una presa USB che possano accendersi anche a vespa spenta, e le luci che indipendentemente dai giri facciano sempre la stessa luce senza sfarfallare!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel cassetto viene un lavoro pulito fai stare tutto...

Puoi mettere qualche antiestetico spinotto stagno fra statore e telaio volendo, li vendono negli autoricambi di solito e sono multipolari.

 

Per quanto riguarda il devio luci realizzare un bel lavoro non è difficile, ci vuole pazienza, pinzette, stagnatore, dei fili da aggiungere, un cacciavitino piccolo ed il tester per provare i contatti... 

 

Personalmente ti direi di farlo con il clacson che funziona anche a luci spente non come il solito schema... La cosa che aiuta è che hai la chiave per lo spegnimento per cui puoi anche fare a meno di avere la massa nel devio luci (sempre che interrompi il positivo col pulsante clacson)

 

poi vanno fatte due cazzate riguardo al collegamento dietro il fanale dentro al manubrio, ma niente di complicato.

 

Aprire bene il contatto clacson è da tirare due bestemmie, ma si fa...

Per il resto si tratta appunto di fare un ponte ed aprirne un altro

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sulla mia special ed un'altra che ho fatto ho regolatore e centralina nel vano carburatore fissati con 4 viti saldate prima di verniciare ed i fili passano attraverso 2 buchi con passacavo sotto al gommotto carburatore... A me non dispiace come lavoro... Però è anche vero che come dice Dany86 corrente e benzina non vanno tanto bene insieme, specie con impianti con batteria un corto fa scintilla e mi sa che spegnere le fiamme non si ha mai qualcosa dietro per farlo se succede... Quel che ti dico è solo di fare un bel lavoro sia coi connettori che su come passi i cavi, la dimensione di questi e come li proteggi... A fare un bel lavoro costa davvero poco tempo in più e ne vale la pena

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per il devio luci consiglio di comprare quello già fatto da Sip/Scooter Center. Non ti sbatti inutilmente e salvi il tuo che se è un originale è sempre bello averlo sullo scaffale intonso.

Per il resto MK è stato molto preciso. Una bella menata è sempre quella di trovare il clacson giusto. Io ne avevo uno 12vcc in casa che ho aperto, ho "rubato" la parte interna e l'ho inserita in un altro con la forma che mi piaceva.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo per il clacson a vista tocca fare così e modificarne uno che si monta correttamente.

 

Interessante che con il kit a led senza batteria separando la parte clacson ho fatto un impianto che mantiene il clacson in alternata non regolata, suona bene ma assorbe e si spengono le luci quando si suona... Certo confermo che anche con accensione a puntine fa bella luce fin dai bassi giri

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho studiato un po'... I componenti da montare per mettere tutto sotto batteria dovrebbero essere questi:

https://www.yeppon.it/p-sgr-163025-statore-completo-222021/

https://www.yeppon.it/p-ducati-regolatore-ape-50-387680/

 

Per il clacson la modifica di Dany86 mi sembra buona per tenere l'estetica originale! Per il devioluci ne ho uno vecchio a casa e tenterò di modificare quello!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dalla descrizione sembrerebbero loro, anche a "vista" le foto sembrano corrispondere... come vedi la spesa non è proprio contenuta e devi sbatterti un po'

 

Poi volendo esistono diversi tipi di devio luce che montano su manubrio tipo ET3 ed ho avuto modo di fare uno schema di quello italiano, quello tedesco e quello SIP... ovviamente quello SIP non va modificato solo devi capire cosa collegare

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quello che devo fare io il migliore sarebbe quello della 50R perché l'interruttore delle luci ha solo 2 posizioni in quanto c'è solo l'anabbagliante.

Girando la chiave si accendono le posizioni che rimangono sempre accese, con l'interruttore sopra al clacson accendo le luci e con l'altro cambio da abbagliante ad anabbagliante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so se anche quello mette a massa per spegnere, ma in genere si può modificare come appunto anche gli altri... ti fai uno schemino quando lo hai in mano e vedi come fare

 

image.thumb.png.c5da2430a04a5a5dc5a03f1665279a3d.png

 

dallo schema, un po' ad esperienza con i coloi sembra che funzioni come su tutte le vespe vecchie... quindi va modificato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì funziona esattamente come gli altri e va modificato, l'unica differenza è che il tastino più a sinistra ha solo 2 posizioni mentre quello ET3 ne ha 3!

 

Penso di aver fatto un affare... Spero non sia una fregatura...

https://www.ebay.it/itm/DUCATI-ENERGIA-REGOLATORE-APE-50-FL3-96-99APE-50-RST-MIX-99-05/323986711123

Edited by Iceman.83

Share this post


Link to post
Share on other sites

Speriamo, così hai contenuto i costi... non ne avevo mai visti così a buon prezzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottimo... In questo modo prevedi di togliere la massa dal devio ed interrompere il positivo per il clacson... È una scelta di comodo, devi comunque separare l'alimentazione del clacson dietro al fanale e mettere uno dei due fili a massa.

 

Analogamente puoi interrompere a massa e lasciarlo alimentato fisso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now