Sign in to follow this  
Ti Sbagli

Amarcord: Estate 2003, Jugoslavia in Vespa

Recommended Posts

Posted (edited)

Una breve recensione per farmi quattro risate, rigorosamente in solitaria, pensando al giretto che feci ormai 16 anni fa...

La TORRIDA estate 2003, in fabbrica alle 8 di mattina c'erano 36 gradi, per arrivare non so a che temperatura verso le 14...

Le macchine per calzature avevano delle resistenze che sciolgono la colla termoplastica a circa 350 gradi... e... finalmente arrivarono le ferie.

I soci del vespaclub in giro con le famiglie, io 26enne single e praticamente unico vespista della compagnia del mio piccolo paesello.

Gli amici dei giri in moto (ai tempi avevo anche un CBR900) andavano al mare in moto con le morose, niente di eclatante e quindi una sera al baretto del mio paesino natale di 600 abitanti, i coscritti e altri decidono di andare ospiti in Croazia nell'isola di Uglijan di Livio e Natasha, due sfollati durante la guerra vissuti per anni al nostro paesello a casa del prete e ora tornati nella terra natìa.

Interessante, penso, e alla fatidica domanda e tucheffai? vieni? noi si fa le macchinate, andiamo a Trieste, poi scendiamo per l'istria... io risposi... no guarda facciamo che io vi raggiungo la prossima settimana che questa lavoro, ma vengo in moto o in vespa.

Risate generali

Se vengo in moto passo per Rijeka e magari mi fermo al circuito (ci andai col furgone a girare l'anno dopo) oppure in vespa vengo in traghetto da Ancona.

E così fu.

Partono i preparativi... a pensarci adesso mi viene da ridere a crepapelle...

Partii con un telefonino GSM... Nokia 1110, senza caricabatterie, senza cartina (navigatore quello strano sconosciuto) avevo studiato più o meno il percorso il giorno prima... portafoglio e qualche euro, entrato in vigore l'anno prima.

Casco demi-jet, giacca tecnica Axo da enduro (gentilmente prestata dall'amico Gigi del VC Monferrato) dato che io avevo solo la tuta di pelle e un paio di guanti di pezza della tucano urbano.

Vespa riportata originale il mese prima dato che precedentemente avevo fatto qualche km con il 210 polini ghisone monofascia... nel bauletto cavi guaine e attrezzi e senza parabrezzino alcuno e con il bitubo anteriore partii senza troppi scrupoli...

Avrei dovuto fare solo un migliaio di km scarsi...

Notare l'arguzia nel caricare i bagagli :rofl:

Scan1.thumb.jpg.0c4ee437317cda63c8564aa6f0e928ef.jpgScan12.thumb.jpg.7f93b44e1339f5c73aa63df79e5db380.jpg

E quindi una sera della seconda metà di agosto si parte in direzione Ancona rigorosamente per la via Emilia...

Classico per noi paesanotti... serata al bar e alle 23... ciao ragazzi vado in Croazia dagli altri...

E inizia a piovere... :meaculpa:

Ai tempi ero un baldo giovine senza acciacco alcuno e allora vai di cerata intera Dainese, sacchi dell'immondizia sui bagagli e si parte!

Partendo alle 23 contavo con le pause di coprire i circa 600km fino ad ancona in xx ore e prendere il traghetto alle 11 della mattina dopo.

Ogni 100km mi fermavo a fare il pieno e a bere un caffè con sigaretta incorporata (ero giovane) e alle 10 circa senza pause arrivo ad Ancona al porto.

Scan123.thumb.jpg.a4525bd7e17d3fdb57d49c21533f2dd2.jpg

O che fortuna... traghetto soppresso!

Il prossimo è alle 23... ma non va a Zadar (Zara) dove avrei dovuto prendere il traghetto per Pasman ma a Split (Spalato)...

Viaggiare in solitaria è bello a suo modo...

Faccio subito amicizia con gente in moto e per passare la giornata (dopo aver fatto un pisolo in fianco alla vespa di un paio d'ore) nel pomeriggio andiamo a fare un giro per la città di Ancona a visitare la parte alta della città.

Ovviamente le foto sono state fatte con una KODAK FUN... poi scansionate... ricordo che all'inizio non scattai foto perchè le volevo conservare per la croazia ma ovviamente arrivato in croazia i miei amichetti me la rubarono fotografandosi a mia insaputa le loro natiche (vedi amici miei) e così le foto fatte in totale furono solo una dozzina... :censored:

Arrivano presto le 23 tra un bicchier di vino ed un caffè (cit. eravamo quattro amici al bar) e arriva anche il carosello dell'imbarco...

Scan2.thumb.jpg.8a3531db03f2e237aa78ac09cce49ca3.jpg

eh sì perchè ad agosto la compagnia Jadrolinija se non hai prenotato e sei in moto... prima fa salire tutti... poi SE C'E' POSTO cerca di stipare la tua moto o scooter in base allo spazio rimasto... :Amazed:

E' andata bene...

Posto ponte... con gli altri amici conosciuti la mattina e ci si mette fuori a far cagnara ma in mare aperto di notte fa freddo sul ponte così ci intrufoliamo in zona poltroncine e da bravi clocharde si dorme un po' vestiti come in moto tranne il casco...

La tratta Ancona - Spalato dura circa 10 ore e alle 10 di mattina in punto arriviamo a Split!

Mi faccio consigliare da altri ragazzi per la tratta da fare in modo da allungare un po' il giro in terra Slava mi consigliano di andare verso l'entroterra per passare poi dal parco regionale dei ? scendendo fino a Zara.

Via!

Scan23.thumb.jpg.545cfd558a01159af61786825ff9b3ed.jpg

Le strade dell'entroterra Slavo sono strane... si vedono i resti dei bombardamenti... e ci sono tratti tortuosi e immensi rettilinei...

Scan2356.thumb.jpg.bcd54b86978556571c529669fd185b00.jpg

Le auto in circolazione sono YUGO oppure vecchie VW... (io incontro solo quelle) poi ogni tanto vedo motociclette nuovissime tipo R1 o GSXR senza targa alcuna... mah... :Thinkinghmmm:

Scan23567.thumb.jpg.f3461502919e46cd2f65d3efc67294c9.jpg

Ogni tanto vedo laghi... o è il mare... boh... mi pongo il problema quando entra la riserva... e io non ho la tanica... 

Scan234.thumb.jpg.b75b6b466076132ea02c38c9cf27f360.jpg

Pausa di riflessione...

Sulla statale passano veicoli non ben definiti finchè non vedo degli SPUTER allora inizio a sbracciare e si fermano... sono italiani!

Incredibile culo.

Sono in costume, senza casco e parlano con un forte accento pugliese, mi dicono che vengono qui ormai da qualche anno perchè costa un terzo che in italia e soggiornano a Gracac ma vanno al mare a Novigrad...

Scopro quindi che sono a Gracac... a pochi (70 circa) chilometri da Zara e chiedo loro se lì vicino ci fosse un distributore e mi spiegano che a pochi km ce n'è uno... bene...

Città di Gracac... distributore... mi ricorderò sempre il benzinaio con una YUGO su tanti mattoni e sdraiato sopra stava separando la campana del cambio per rifare la frizione... :Smoking:

Pieno di benzina e poi metto IL MIO olio e si parte per Zara...

Quindi... 150 li ho fatti... me ne mancano 70 ed è fatta...

Scan235.thumb.jpg.e6c2acce435b158a59b55cf594244d64.jpg

è fatta...

Traghettino ridicolo per Uglijan e per sera sarò in un letto vero.

Arrivo dagli amici ed è subito bagnetto anche se sono le 18... in vacanza gli orari non contano...

Scan2346.thumb.jpg.21e129913e097f26e059171f6db453ed.jpg

il giorno dopo è bisboccia e si va a mangiare in un localino sul mare a kali

Scan23467.thumb.jpg.7443d4efc4186a47a0fcfac72768167d.jpg

grigliate di carne e pesce e birra Karlovačko a fiumi... da loro c'è ancora il dinaro ma l'euro lo prendono senza problemi e spendiamo ben 8 euro a testa... :StreamingTears:

il giorno dopo faccio il pieno al distributore di Preko perchè il giorno dopo ancora parto per il ritorno via terra...

Il distributore di Preko mi inquieta un po' per la fatiscenza della pompa ma viene regolarmente usato quindi... via!

Il giorno dopo parto per il ritorno...

L'euforia è in discesa... e anche il CULO...

Neanche a metà strada tra Zadar e Rijeka si tappa il carburatore SI e coi pochi attrezzi che ho riesco a smontare a sturarlo A BOCCA... sembra che nella benzina ci sia una poltiglia tipo argilla... maaaahhhh... :censored:

ovviamente la zona era desolata e passo ore e ore a bestemmiare e a smanettare senza vedere anima viva

qui mi ero appena fermato

Scan234678.thumb.jpg.2d79c1e67bbee2b8b82a2928329ed568.jpg

si fa tardo pomeriggio e decido di tornare dagli amici e prendere l'indomani il traghetto per Ancona.

Solite incognite sull'imbarco il giorno dopo ancora ma stavolta sono cazzi perchè anche gli amici han finito le ferie e quindi se va male dovrei dormire all'aperto perchè ho scoperto al porto di avere pochi euro ma ho DIMENTICATO A CASA IL BANCOMAT... :BangHead1:

Il giorno dopo sono ad Ancona nel primo mattino...ho 30 euro...  siamo in italia... due conti veloci e... si dai allunghiamo la strada per casa... che vuoi che sia un centokm in più... vai con la via Emilia...  tutto fila dritto fino a Bologna... l'idea è di scendere per la val di Taro e tornare a casa dalla Liguria... ma sulla via emilia fuori modena... taaaccc la vespa manca clamorosamente... ancora il carburatore... bene... credo che faremo la strada più corta... smonta... soffia e riparti... arrivo quindi dopo Stradella verso Broni ... e taaccc...

Scan8.thumb.jpg.8048c7bde3fd803e725930ad32444b24.jpg

un altro mancamento... ancora il carburatore... mmm ... smonta e il filtrino rotondo è pulito... ahia... vedo sporco intorno al volano... ho con me l'estrattore... per puro culo... apri e taaacccc... paraolio disintegrato... non chiedetemi come ha fatto... ma sono a un centinaio di km da casa... e ho lavorato un anno in un comune vicino a Casteggio... chiama un amico commilitone collega eccecc... è venerdì pomeriggio... ore 17... ha smesso di lavorare... Sebastiano ho bisogno di un favore... andresti da Gianesi a Voghera a prendermi un paraolio... :rofl: ... altri tempi... OGGI MI SAREI MANDATO AFFANCULO DA SOLO...

Alle 19 il paraolio imbustato piaggio è montato... grazie a una bussola da 30 per montarlo in sede e un tiramolle per estrarlo (il martello era mio) e pagato 3 euro... ho ancora 20 euro... pizza e birra offerta al vecchio collega commilitone obiettore ecc ecc...

I ricordi sono tanti, o forse pochi... non credo che lo rifarei... almeno per ora...

L'essenziale comunque è avere sempre tanto CULO!

Due tempi, vespa, moto o bici, l'importante è avere solo due ruote sotto il culo!

Buone vacanze 2019 a tutti!

 

P.s. spero di non avervi annoiato col racconto perchè a scriverlo mi sono rotto i coglioni di brutto!

 

 

 

Edited by pulun
stichespiralifragilisticazzi
  • Mi Piace 4
  • Grazie 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che brutta persona ch sei, che ti annoi a raccontare le storie come si faceva a quei tempi... mica instagrma di oggi che non serve ad un cazz e gli amici di feisbuc che il paraolio te lo portano col fischio.

 

Hai fatto un bel giretto, un' avventura sana, che ad aver tempo ti auguro di ripetere anche se credi di essere vecchio ed acciaccato... magari visto che son cambiati i tempi portati 2 ricambi in più e un sacco di soldi che putroppo tutto costa il triplo almeno

 

  • Mi Piace 2
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, McKenzie dice:

che ti annoi a raccontare le storie come si faceva a quei tempi

ma no non è che mi annoio... :icon_mrgreen: ... è che in primis a me non piace molto parlare del passato... mi sembra brutto trovarsi e dire "ti ricordi", "io avevo fatto", "ai tempi"... non mi piace proprio... mi sembra di essere morto ... gli anni passano, ma chissenefrega... una volta saltavo i fossi per la lunga e ora invece li aggiro a piedi, l'importante è FARE QUALCOSA.

 

Però ieri ho fatto un calvario di mezz'ora di tastiera (dannata cervicale) perchè il viaggio di @muttley @volpa e @Bardigiano mi sembrava avere delle similitudini col mio e allora ho descritto anche il mio per evidenziare i 15 anni di differenza... :rofl:

 

13 ore fa, McKenzie dice:

mica instagrma di oggi che non serve ad un cazz e gli amici di feisbuc

non ho profili social tranne whatsapp... il mio amico Sebastiano durante il servizio militare gli ho parato il culo tante di quelle volte... non avrebbe potuto non rendermi il favore... :icon_mrgreen:

E poi lui lavorava Voghera e abitava a Casteggio... non è che ha fatto sto gran sforzo...

 

13 ore fa, McKenzie dice:

Hai fatto un bel giretto

1500km in cinque giorni, peccato il qui pro quo tecnico altrimenti ne avrei fatti di più... sarei passato dal Friuli ... non ci sono mai stato...

Quell'anno 2003 fu il culmine della mia passione Vespistica iniziata tre anni prima... tra i raduni del Vespaclub Italia (all'epoca c'era una bella compagnia) e giri vari ed eventuali facevo un bel po' di strada tra Vespa e moto...

Nel 2004 un incidente in moto mi fermò in carrozzina per 50 giorni e poi la riabilitazione... na palla...

Nel 2005 andavo ancora in vespa ma meno... il mio Vespaclub si era un po' sfaldato... ecc ecc

Nel 2006 cambiai la moto e iniziai a fare altro...

Un po' come ora del resto... l'uso ricreativo del mio PX si restringe proprio a pochi giretti...

13 ore fa, McKenzie dice:

credi di essere vecchio ed acciaccato...

mah vecchio anche no... acciaccato abbastanza... ma negli anni... cambiano tante cose e non necessariamente in peggio...

d'altronde se i cambiamenti sono accettati, vagliati, ragionati, capitati ecc ecc ecc non si può dire che non siano voluti!

 

13 ore fa, McKenzie dice:

magari visto che son cambiati i tempi portati 2 ricambi in più e un sacco di soldi

quasi sicuramente non farò più giri da svariati giorni... ma una sparata in giornata non me la toglie nessuno...

In quel caso mi porto due attrezzi in croce, un paio di cavi e una bella dose di culo... e per i soldi... non credo di riuscire a fare miracoli! :rofl:

C'è da dire che con lo smartphone oggi si fa veramente di tutto... e sarà pure triste, deleterio e quel che vuoi... ma se usato bene è un gran bel aiuto!

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, Il_Barone dice:

E le foto dei culi?

 

Il CULO per come lo intendo io è una entità astratta, IMPOSSIBILE da fotografare... Bisognerebbe chiamare i ghostbusters di Dan Akroid...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto bello il racconto.

Ho quasi 10 anni più di te e non ho ancora posto un limite di viaggio, se non che farlo in solitaria non mi piace.

Intendo replicare ancora per parecchi anni a venire e spero che il tuo limitarti a qualche breve uscita, sia voluto.

 

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ti dicessi che è voluto direi una piccola grande bugia.

Non so quanti 40enni come me che sono 40enni (che poi son 42) nel 2019 possano permettersi di fare in tutto e per tutto quello che VOGLIONO.

Io sono uno di quelli che sostiene che nella vita dopo il culo e/o la salute, la libertà sia una delle cose più preziose da  possedere e da difendere ...

Purtroppo però per andare avanti ognuno di noi deve accettare dei piccoli o grandi compromessi...

In sostanza io sono un convinto sostenitore del proverbio: "chi s'accontenta, gode!"

IMG-20190417-WA0007.thumb.jpg.f07471f1b54ff0a8021794c93a5255fe.jpg

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this