muttley

Restauro LI3 150 & J125

Recommended Posts

Finalmente ho avuto un po' di tempo per prendere in mano 2 mezzi che portai a casa tempo fa.

Queste 2 lambrette erano ferme da 30 anni senza mai essere state accese, ma fortunatamente nessun motore bloccato.

 

La J rimarrà originale con un restauro completo di motore e telaio, è un mezzo a cui non do molto interesse, lo restauro solo perché la vuole un mio conoscente.

 

Mentre la LI 3 rimarrà poi mia, il restauro sara comunque mantenendo i colori originali disponibili all'epoca.

Essendo 150cc vorrei venisse fuori un mezzo discreto da guidare con un motore decente, possibilmente usando il suo materiale innocenti e mettendoci del mio per tirare fuori un qualcosa di divertente usando anche saldatrice fresa tornio... insomma quello che ho a disposizione.

 

Per ora, fine settimana scorsa, ho smontato completamente i telai e tutte le loro parti (per la J in realta me l'ha smontata uno... La LI invece ci ho pensato io), ho dato una bella lavata con idropulitrice e caricato tutto per andare a sabbiare.

 

Devo decidere che colorazione dare all'LI che è bicolore, il modello è il primo della terza serie dunque il colore di base è grigio e non ho un'idea precisa di che colore scegliere, magari se avete consigli sono ben accetti.

 

Per i motori ci sono dietro ora, il J come già ho detto una revisione e via... ma non ho idea di cosa fare sull LI.

Vediamo se smontando mi viene un'idea sul cosa fare.

 

20190202_153838.jpg

20190209_125446.jpg

20190203_152425.jpg

IMG-20190206-WA0005.jpeg

IMG-20190203-WA0051.jpeg

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok... Ho aperto e lavato a fondo entrambi i motori.

Il J è molto ben messo, ha bisogno solo dell'ingranaggio con avviamento e relativo puntale, la frizione sembra che non abbia lavorato, crocera, albero motore... perfino i cuscinetti tutto in perfetto ordine; il pistone si vede che ha lavorato un po', ma resterà su quello.

 

L'LI invece ha sofferto... praticamente  senza olio, frizione bruciata, crocera andata e pistone che ha preso qualche stretta.

 

I carburatori, con stupore, stranamente con una bella pulita sono tornati perfetti, si vede che questi non hanno mai visto la benzina verde o quella attuale con cui basta un anno di fermo ed hai il carburatore corroso.

 

I motori sono entrambi con pistone 57,8 asso il J e Borgo la LI 

Dunque il J è un 125 super quadro, mentre il motore LI un 150  quadro.

 

20190209_192044.jpg

20190209_190534.jpg

20190209_190428.jpg

20190209_190403.jpg

20190209_154705.jpg

20190209_154644.jpg

20190209_154607.jpg

20190209_154500.jpg

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

LI sarà un bel casino elaborarla un po'... il cilindro non ha luce di travaso, in più sono molto indietro ed orientati molto contrari allo scarico.

 

C'è in commercio un 175 che abbia 4 o 5 luci belle grandi, sempre piston ported?

 

Con questo la vedo dura tirare fuori qualcosa di un po' prestazionale...

 

20190209_193006.jpg

20190209_192953.jpg

20190209_192438.jpg

20190209_181832.jpg

20190209_181824.jpg

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bel colpo Davide! 

Anche io ho una 125 special prima serie, del 66.

Spero a breve di chiudere il motore e poi di iniziare a sistare i lamierati.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora.. partiamo dal fatto che il motore LI ha lavorato senza olio, cosa molto brutta specilamente per il cluster del cambio! Davide controlla che il cilindretto del cluster che si infila nella gabbia a rulli del carter abbia ancora il trattamento e che misuri 16 mm, capita molto spesso che salti e son bestemmie.

per quanto riguarda i cilindri non siamo nel mondo vespa, nel senso che l'unico "5" travasi che c'è piston port è il mugellino 185 o il casa lambretta 185, che a parer mio il mugello è fatto decisamente meglio.

in ghisa non c'è nulla se non il famigerato Gori che in fin dei conti è un cilindro originale spacciato per elaborato..

se invece ti sposti su lamellare al cilindro la cosa cambia ma non troppo.. i travasi alla fine rimangono sempre piccolini perchè come avrai notato anche te da un lato ci sono i prigioneri in mezzo alle balle.

quello che mi sento di consigliarti è questo:

se il cilindro è 150 cc originale (non 125 portato a 150) lo potresti portare a 175 (62 mm) e iniziare a lavorare le luci di travaso e i condotti, attenzione che hai 72 mm di diametro "carne" attorno al cilindro, contro gli 80 mm di un 175 originale.

anche i condotti di travaso hanno meno carne, quindi se gli allarghi dal lato scarico è molto probabile sfondare 😂

Comunque puoi anche vedere il 175 afrayspeed,sempre piston port, che ha la struttura in alluminio e la canna in ghisa, però è un po' un salto nel buio perchè a volte la struttura in alluminio a motore caldo può dilatarsi un po' troppo ahaha e ti lascio immaginare le conseguenze, e inoltre è rifinito abbastanza male=dremel a tutto spiano.

passiamo al discorso alberi:

quelli vecchi originali e quelli nuovi in corsa 62 produzione tameni escono con l'asse di accoppiamento da 20 mm, mentre sempre i nuovi tameni corsa 58 hanno l'asse da 22,9 (ci sono anche quelli da 20 mm, quindi è da specificare all'ordine)

se dopo vuoi paritre da un corsa 58 nuovo e farlo corsa 60 conosco un ex afiliato tameni nella mia zona pieno di spalle bielle ecc, quindi volendo non c'è alcun problema per fare uno spinotto eccentrico o un albero su misura!

chiaramente ci sono altri marchi di alberi tipo primatist, ma non avendoli mai provati non saprei consigliare.. certo è che i tameni escono già con delle % di bilanciatura decenti per i pesanti pistoni lambretta.

 

Per quanto rigurda la j non c'è nulla in commercio di kit a parte il nuovo PROTOTIPO 135 cc di casa performance.. ma da quello che ho capito tu ti concentrerai sulla li

 

spero di essere stato chiaro Davide

 

 

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho capito Davide controllero i cluster .

Mi sembra che ci sia più scelta sui carter larghi , cioè sembra che i vari costruttori si sono dedicati più a quelle termiche .

Sinceramente portare il 150 a d62 ho già visto che viene parecchio sottile ... .

Ragionandoci su , o faccio un perfeziinamento di quello che ce ora ..con una testa ben fatta e curando il possibile , con un 26mm di carburatore .

O come al solito si finisce nella spirale ... .

Per come sono io , un 2T che va come e giusto che vada  lo preferisco 175cc che 225-250cc , perche mi piace che giri con facilità ; e non mi va che vibri troppo .

E anche vero che questo mezzo e una cosa o talmente diversa da quello che ho usato , e appunto potrei saldare i carter e trasformarli in 200 , ed avere un mezzo appunto diverso in tutto ; con una scelta più ampia di termiche .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi finisco di lavare il terzo motore , che purtoppo aveva la flangia del cambio alentata ed ha preso un po di gioco.

Ho dato una spulciata alle varie interiora :

Le primarie che ho a disposizione sono due 15/46 una con parastrappi ed una senza .

ed i cambi sono 3 e tutti e tre diversi .

vi metto le foto delle rapportature .

20190210_104814.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine credo che come scelta siamo la tra carter largo o stretto, certo con i carter larghi la musica cambia e non di poco..

Eviterei di fare un 150 cc anche perchè la lambretta ha bisogno di coppia e anche di cilindrtata purtroppo.

se vuoi rimanere su carter piccolo e ghisa puoi vedere il gran turismo 185 (lamellare) se no appunto andare su alluminio

 

per quanto riguarda i cambi

quello 125 li3 è comunemente chiamato pacemaker ma c'è da sottolineare una cosa: quel cambio è il migliore di tutta innocenti come spaziatura ma ci sono 2 versioni, una montata sulle 125 li3 ultime prodotte e l'altra montava sulla 150 special.

quello delli 125 con un motore elaborato si spacca l'ingranaggio della terza mentre quello del 150 tiene senza problemi

come riconoscerli?

basta prendere l'ingranaggio del secondario della terza marcia e misurare la larghezza di 5 denti, se misurano 33 mm è quello 125, se misurano 33,8 mm è del 150.

per quanto riguarda lo sconosciuto si tratta di un 125 DL/Special molto corto montato con la 15/46..troppo corto

per avere un'idea vi posso dire che con cilindri carter stretti non si scende mai o raramente sotto i 5,00 di ratio in quarta marcia, metre con carter larghi si può scendere anche a 4,4..dipende sempre da quanta coppia ha il motore.

allego una foto con il ratio del pacemaker e del cambio 125 special

IMG-20190210-WA0018.thumb.jpeg.c7e9cfb1d381fe666f618cff64ef6848.jpeg

Edited by Confucio
Foto
  • Mi Piace 2
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Confucio dice:

 l'unico "5" travasi che c'è piston port è il mugellino 185 o il casa lambretta 185, che a parer mio il mugello è fatto decisamente meglio.

 

Comunque puoi anche vedere il 175 afrayspeed,sempre piston port, che ha la struttura in alluminio e la canna in ghisa, però è un po' un salto nel buio perchè a volte la struttura in alluminio a motore caldo può dilatarsi un po' troppo ahaha e ti lascio immaginare le conseguenze, e inoltre è rifinito abbastanza male=dremel a tutto spianiano

 

Il Mugello sembra un bel cilindro, ma costa parecchio.

Mentre l'altro che citi non trovo nessuna informazione in rete è un 4-5- travasi? 

Hai qualche info in più di quest'ultimo o qualche link da mandare... è interessante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

dimenticavo, con un motore elaborato ti conviene mettere la campana senza parastrappi, le molle sono destinate a spaccarsi e c'è già un parastrappi sul pignone. Inoltre puoi sostituire le 2 gabbie a rulli del ragnetto frizione con la bronzina

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

il 185 cl o casa lambretta è un 5 travasi come il mugello (4+1 unghiata) fatta in modo diverso, a mio parare la testa del 185 è fatta meglio dal punto di vista dissipativo dopo la cupola lasciamo perdere..

allego un link ma costa come il mugello se non di più..

https://www.riminilambrettacentre.com/it/casa-lambretta/kit-185.html

se vuoi risparmiare dovresti prendere un gori o un cilindro indiano.. ma per quanto riguarda l'alluminio siamo sempre over 400 neuri come prezzo

 

sempre della stessa famiglia del mugello prova a vedere l' imola 185

 

altrimenti come avevi gia visto ci sono gli stratos ghisa e allu

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, muttley dice:

E l afraispeed ? Dove lo si puo vedere .

 

sul suo sito

http://www.afrayspeed.co.uk/index.php?page=catalogue

catalogo con molte cose carine

 

http://www.afrayspeed.co.uk/index.php?page=catalogue_details&catID=1129&listing=catalogue&attributeID=STD

175 af ray stage4 poi vai su google immagini se vuoi vedere com'è fatto dentro

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Confucio dice:

 

sul suo sito

http://www.afrayspeed.co.uk/index.php?page=catalogue

catalogo con molte cose carine

 

http://www.afrayspeed.co.uk/index.php?page=catalogue_details&catID=1129&listing=catalogue&attributeID=STD

175 af ray stage4 poi vai su google immagini se vuoi vedere com'è fatto dentro

Ok. .E un 2 travasi molto simile all originale 😯.

 

Ho dato un occhio alle fasi del 150 ...:

Aspirazione 140* +- (70*-70*)

Travaso  119* ( sorpreso pensavo più basso )

Scarico 142* 😂  .

 

 

  • Mi Piace 2
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

scopri il modo di togliere le vibrazioni che poi le togliamo anche al mio lambreton, son stufo di perdere pezzi

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Jimmi dice:

scopri il modo di togliere le vibrazioni che poi le togliamo anche al mio lambreton, son stufo di perdere pezzi

 

Bilancia l albero come ti ho detto e scarica il film 😂 spariscono subito 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 11/2/2019 at 00:18, Jimmi dice:

scopri il modo di togliere le vibrazioni che poi le togliamo anche al mio lambreton, son stufo di perdere pezzi

 

Usa del fil di ferro ed hai risolto...

 

Devo ancora mettere l'albero sul cavalletto, ma cosi a guardare secondo me ha una percentuale bella alta... forse troppo alta; spero che l'esperienza che ho sul px qui mi aiuti, d'altronde sempre cilindro orizzontale è.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Jimmi dice:

scopri il modo di togliere le vibrazioni che poi le togliamo anche al mio lambreton, son stufo di perdere pezzi

 

 

Montaci un vibratore a scoppio e ne produci di altre che sincronizzino quelle che hai già

  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Il_Barone dice:

 

Montaci un vibratore a scoppio e ne produci di altre che sincronizzino quelle che hai già

Jimmi si puo fare ,alimentato dal serbatoio lambretta , lo colleghiamo diretamente sotto sella ...che hai anche il buco per il tappo .

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Il_Barone dice:

 

Montaci un vibratore a scoppio e ne produci di altre che sincronizzino quelle che hai già

Comunque ridiamo maa , alla fine sui motori seri esiste , e si chiama contralbero .

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 10/2/2019 at 14:00, Confucio dice:

 

IMG-20190210-WA0018.thumb.jpeg.c7e9cfb1d381fe666f618cff64ef6848.jpeg

 

Senza che sto li a provare, sai se per caso le quarte del secondario 35-36 possono ingranare con il 20 dell'LI 150.

Il quadruplo li3 150 di quelli che ho è il migliore, ma il salto più grosso lo ha proprio 3/4.

Con il 35 i salti sono tutti identici.

Con il 36 sarebbe un quarta corta e con un pignone da 16 farebbe la stessa velocità...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceramente non ho mai provato quindi devi vedere te con ingranaggi alla mano.. o meglio nel carter

Ma come ti ho detto se hai intezione di montare un 175 e lavorarlo un po il cambio pacemaker fa per te

lo monti con 17/46 o 47 e hai le prime 3 marce belle lunghe con una quarta ravvicinata ma non è corta

 

poi se è preso troppo male allora quello è un altro discorso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now