Biancaneve

1000 km Vespistica 2019

Recommended Posts

1 ora fa, iena dice:

 

Argh!! SACRILEGIOOO!!! Don't worry be happy non è di Bob Maley ma di Bobby McFerrin!!!

 

E non sei contento?

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

No dai, a metà aprile ancora non c'era nulla sul sito ... O lo hai saputo da "altre fonti"?

 

Comunque piuttosto che 700Km di rettilinei meglio i tornanti direi, è lì dove si vedono i motori fatti bene, non sui rettoni o sulle curve veloci dove basta tenere spalancato 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, iena dice:

No dai, a metà aprile ancora non c'era nulla sul sito ... O lo hai saputo da "altre fon

ciao sono iscritto dal 1° giorno della apertura e ho avuto il tracciato da alcune mie fonti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Toh guarda, il giro passa dalle mie parti. 🙂

 

Verrò a fare il tifo! 😀

 

5 ore fa, iena dice:

È stato pubblicato il percorso ufficiale. Si passa praticamente davanti a casa mia 😄

 

https://www.google.com/maps/d/u/1/embed?mid=1EPhZUO1ZidFCEMz8Pw-r4GI8SHJ5tnlz&ll=46.03197989837316%2C10.76050496093751&z=8

 

 Se sei fortunato ti si rompe il motore davanti casa. 🤣

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao,tutto perfetto per 750 km,poi sul lago d'Idro ha iniziato a slittare la frizione in 4à,in val di Ledro in 3è e a volte in 2à,ho fatto l'impossibile per portare la Vespa in parco chiuso,ma scendendo a Torbole sul lago di Garda ho capito che avrei potuto farcela SOLO se non avessi più trovato salite,ma a Torre del Benaco invece di scendere direttamente a Mantova hanno pensato di fare ancora qualche salita (dopo 700 km di tornanti certamente non andavo in assuefazione),da li ho percorso a stento in 1à e ogn tanto in 2à altri 10 km scavallando le ultrime salite,ma  ad un certo punto in prima non andava pià avanti e si è fermata.Non va neppure in moto perché la pedivella scende a vuoto.

 

 

alla mia Vespa......

sono orgoglioso di tutto quello che hai fatto in qquesta manifestazione,mi hai dato soddisfazioni e mi hai tolto macigni fastidiosi dalle scarpe!!

Ti cheido perdono di averti montato dei ricambi i quali non ti hanno dato la possibilità di arrivare al traguardo,ti sei battuta come un leone per 150 km ma quel componente invece di aiutarti ti ha tradito e impedito di fare quello che sai fare meglio,far si che in 750 km nessuno ti ha superato,anzi dando lezione dinamica a quelle tue sorelle molto appariscenti e con motori rumorosi,i quali sono riusciti ad intimorne parecchie,ma tu con apparente calma le hai fatte impazzire costringendole a gettare la spugna.

 

GRAZIE DI CUORE e perdonami per quel ricambio maledetto,ma in fondo lo sai anche tu,io per te ho sempre voluto e sempre vorrò il meglio,ma se il meglio che c'è sul mercato è questo,la prossima volta il meglio lo lasciamo sullo scaffale del venditore e prendiamo solo quello che ci comanda il CUORE!

 

IMG_0173.JPG

IMG_0183.JPG

IMG_0177.JPG

IMG_0176.JPG

IMG_0181.JPG

IMG_0182.JPG

  • Mi Piace 4
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto mi riguarda, invece, l'esatto opposto: sono partito con un motore in rodaggio, scarburato ai bassi al limite dell'inutilizzabile, con una frizione mal regolata che trascinava (l'ho regolata solo dopo il secondo CO), un motore mal rapportato che mi faceva tribolare per stare dietro ad un 102DR e che mi ha fatto prendere la paga da qualche faro basso.

Però questo motore, costatomi in totale meno di quello che costa quella frizione rotta di cui al messaggio sopra, mi ha fatto fare 1000Km con gran divertimento e tutto sommato soddisfazione. Sicuramente non velocissimo (velocità di marcia attorno agli 80 all'ora, tenuti per credo mezz'ora filata in strade statali a scorrimento veloce) ma con zero vibrazioni e con consumi irrisori: dopo 2 giorni di Vespa non ho alcun formicolio alle mani e ho calcolato una media di 31 Km/litro sui 1000km. Considerando che, in salita, per poter fare i tornanti, ho dovuto scannare il motore (in rodaggio) in prima e seconda, direi che come risultato è più che ottimo.

 

Poi ho portato a casa un 61mo posto assoluto che su 293 iscritti che, per me e per la misera esperienza che ho, è un buon risultato.

 

Direi soddisfattissimo 🙂 

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, iena dice:

Per quanto mi riguarda, invece, l'esatto opposto: sono partito con un motore in rodaggio, scarburato ai bassi al limite dell'inutilizzabile, con una frizione mal regolata che trascinava (l'ho regolata solo dopo il secondo CO), un motore mal rapportato che mi faceva tribolare per stare dietro ad un 102DR e che mi ha fatto prendere la paga da qualche faro basso.

Però questo motore, costatomi in totale meno di quello che costa quella frizione rotta di cui al messaggio sopra, mi ha fatto fare 1000Km con gran divertimento e tutto sommato soddisfazione. Sicuramente non velocissimo (velocità di marcia attorno agli 80 all'ora, tenuti per credo mezz'ora filata in strade statali a scorrimento veloce) ma con zero vibrazioni e con consumi irrisori: dopo 2 giorni di Vespa non ho alcun formicolio alle mani e ho calcolato una media di 31 Km/litro sui 1000km. Considerando che, in salita, per poter fare i tornanti, ho dovuto scannare il motore (in rodaggio) in prima e seconda, direi che come risultato è più che ottimo.

 

Poi ho portato a casa un 61mo posto assoluto che su 293 iscritti che, per me e per la misera esperienza che ho, è un buon risultato.

 

Direi soddisfattissimo 🙂 

sei sato un grande,diversamente io un grande pirla

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paletti smettila di massacrare i motori 

  • Haha 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dunque Paolo hai già smontato tutto è  sai già la causa ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, Paolo Paletti dice:

 

 sei sato un grande,diversamente io un grande pirla

 

 

Nah, alla fine siamo partiti entrambi con un motore "non testato". A me è andata bene, a te no. Non mi sento "un grande", semplicemente la fortuna è stata dalla mia parte, per lo meno durante la gara perché durante la preparazione di quel motore ho avuto tante di quelle sfighe che la metà bastano ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, muttley dice:

Dunque Paolo hai già smontato tutto è  sai già la causa ?

testato per 200 km pr ima della partenza.

500 km il primo giorno con 400 di tornanti tutto ok

il secondo giorno partito da Cavareno alle 05,59,00 arrivato al passo del Tonale alle 06,48,00 tutto ok

Alle 09,00,00 arrivato a Pisogne tutto ok,verso le 11,00 dopo meno di 200 km  a Gardone Valtrompia ho iniziato a sentire che la 3à saliva di giri troppo velocemente,ho datogioco alla leva spostando il morsetto al leveraggio del motore,mi sono fermato45 minuti per raffreddare ma verso il lago d'Idro ho capito che non ce l'avrei fatta,però sono riuscito a fare la val di Ledro fino aRiva,per poi salire dal lago di Tenno e più siu sino a Padergnone,ma poi scendendo verso il lago di  Garda faeva fatica a tenere la 2à  a filo gas,per poi finire vicino a Pescantina

IMG_0187.JPG

IMG_0207.JPG

segni usura a.jpg

IMG_0199.JPG

segni interni campana.jpg

solchi interno coperchio.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sei riuscito  a mettere in crisi una bgm con dischi cr 80😰. Evidentemente c'hai dato dentro per bene! Era tutto  nuovo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è questione di crisi della frizione .

Ma di spazzio fra puntale e cuscinetto reggi spinta ........ .

Ne aveva poco , e come i dischi si sono assestati si è puntata ; ed avendola usata anche che slittava è normale che si è polverizata .

Anzi ..poteva prendere anche fuoco ... .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Paolo,

dovevi venire a fare un salto ieri sera al pub con la frizione, la annegavamo nella birra!

Per quello che si capisce in foto dò ragione al 100% a Davide, pare che hai viaggiato tutto il tempo con la frizione puntata.

Ed ecco svelato il tuo problema secondo me: il rallino spingidisco puntava e la frizione slittava un pelino, poi più si consumava slittando, più il cestello avrebbe voluto "salire" verso il coperchio visto che i dischi si assottigliavano, ma non aveva spazio per farlo perchè lo spingidisco lo teneva premuto e ti sei trovato con la frizione "libera" anche senza aver tirato la leva.

Il difetto secondo me sta proprio nel  rallino che evidentemente senza uno spessore sotto al coperchio ti tiene premuta la frizione.

A quel punto non so se c'era ancora materiale sui dischi, ma con un nottolino spingidisco normale forse avresti potuto continuare se la frizione stava impacchettata.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now