LORISBATACCHI

BIG BORE PER COSA 200

Recommended Posts

SALVE a tutti , per l'anno nuovo vorrei svegliare la cosa 200 ..percui  chiedo lumi sulla lista della spesa ..: premesso parto da un  motore cosa 200 " senza avviamento elettrico " che ho recuperato ..praticamente " integro ossia avra' al max 3000 km " l'intenzione è di aprire e conservare i componenti originali utili per il motore" base " percui di utile abbiamo motore e cambio , .vorrei " potenzialmente " un motore solido  e possibilmente di cubatura generosa ...Percui mi ero " orientato" su motori OVER 225 CC  ....! Quindi cosa mi consigliate  tra pinasco 235 , quattrini 244  e l'ultimo pinascone presentato all'eicma  252 cc : specifico che avendo  i carter con la valvola integra  ed altresi' che essendo alquanto " generosa " gia' di suo rispetto a quella dei carter px  sono intenzionato a farlo a valvola .Attendo vostri  consigli nol solo sulla termica ma anche su i componenti da adottare sempre intendendo un motore duraturo ossia non " da sparo" grazie in anticpo per i vostri graditi consigli 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, non sapevo che ci fosse un carter cosa senza aviamento elettrico; la valvola come dimensioni è la stessa del 200px.

Detto questo, se vuoi tanti cc non hai molta scelta: il pinasco 252cc non so se sia già disponibile , ma in ogni caso saresti uno dei primi... dunque sul prodotto in questione non aspettarti consigli, l'unica cosa che puoi valutare (ma non è propriamente coretto) è la qualità degli altri prodotti fatti fin ora dalla casa e prevederne una continuità.

Mentre il 244 quattrini ora mai si conosce molto bene, all'inizio è stato etichettato come un po' scarso nel riuscire a portare a regime rapporti neanche tanto lunghi, dunque puoi trovare recensioni di utenti non soddisfatti al 100×100, poi... finalmente tutti (o quasi) hanno capito che la incompleta prestazione era dovuta ad una aspirazione (intesa come fase) molto conservativa; dunque alla fine messa apposto quella, con un 30mm di carburatore ed uno degli ultimi scarichi simil originali, finalmente sono usciti dei ottimi risultati, se non al vertice dei kit, ed un motore che non gli manca niente.

In cofigurazioni così a valvola con il 30  mantiene ottima l'affidabilità e può essere usato anche per lunghi viaggi.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

il 252cc pinasco credo monti solo sui carter dedicati, derivanti da quelli del T5.

Concordo con muttley e aggiungo che anche il malossi MHR fatto in c.62 è molto potente e affidabile.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il malossi in corsa 62 lo monta @Paolo Paletti e considerando la sua mole io la sua vespa l'ho vista andare via molto bene... per quanto riguarda l'affidabilità del 244 però... è pur sempre un cilindro senza camicia quindi... bah... io non lo paragonerei a un malossi... anche se c'è da dire che io mi baso su quel che si vede su Internet perché dal vivo di 244 non ne ho mai visti... né provati e neanche presi in mano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, pulun dice:

Il malossi in corsa 62 lo monta @Paolo Paletti e considerando la sua mole io la sua vespa l'ho vista andare via molto bene... per quanto riguarda l'affidabilità del 244 però... è pur sempre un cilindro senza camicia quindi... bah... io non lo paragonerei a un malossi... anche se c'è da dire che io mi baso su quel che si vede su Internet perché dal vivo di 244 non ne ho mai visti... né provati e neanche presi in mano.

E lo so condivido , fa un gran brutto vedere , pero funziona ed è affidabile , se non viene usato inconfigurazioni molto estreme .

 

Riguardo al malossi , e un gran bel cilindro ,ha un pistone con un altezza di compressione un po eccessiva per i miei gusti ,  ma a me per fare cc non piacciono quelle forzature di corsa lunga per fare più cc possibili  , su un albero poi  che come misure ci va già stretto la c60 .

Per questo in questo caso non lo consigliato  .

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 1/12/2018 at 14:31, muttley dice:

Ciao, non sapevo che ci fosse un carter cosa senza aviamento elettrico; la valvola come dimensioni è la stessa del 200px.

Detto questo, se vuoi tanti cc non hai molta scelta: il pinasco 252cc non so se sia già disponibile , ma in ogni caso saresti uno dei primi... dunque sul prodotto in questione non aspettarti consigli, l'unica cosa che puoi valutare (ma non è propriamente coretto) è la qualità degli altri prodotti fatti fin ora dalla casa e prevederne una continuità.

Mentre il 244 quattrini ora mai si conosce molto bene, all'inizio è stato etichettato come un po' scarso nel riuscire a portare a regime rapporti neanche tanto lunghi, dunque puoi trovare recensioni di utenti non soddisfatti al 100×100, poi... finalmente tutti (o quasi) hanno capito che la incompleta prestazione era dovuta ad una aspirazione (intesa come fase) molto conservativa; dunque alla fine messa apposto quella, con un 30mm di carburatore ed uno degli ultimi scarichi simil originali, finalmente sono usciti dei ottimi risultati, se non al vertice dei kit, ed un motore che non gli manca niente.

In cofigurazioni così a valvola con il 30  mantiene ottima l'affidabilità e può essere usato anche per lunghi viaggi.

 

Salve, prendo spunto dal tuo post... fermo restando che ognuno ha la sua "filosofia o fisima che dir si voglia"... i motori nascono "con una idea ben precisa del progettista ovviamente sono tutti orientativamente votati al setting conservativo, ovviamente quando viene assemblato un motore avrà il suo "carattere e le prestazioni di conseguenza nell'ambito verso dove ha spinto il meccanico"

 

Percui, ovviamente, corse maggiorate, lavorazioni in canna, allo scarico ecc ecc... possono stravolgere il motore "di base" poi però la coperta è sempre corta ossia anche il 50% in più di potenza rispetto al progetto di base... ci possono anche stare come dire 20 cavalli p&p... poi arriaviamo a 30 cavalli con le lavorazioni del caso...

 

Sintetizzando nel primo caso se tutto è stato assemblato a modo e con componenti di provata qualità ci facciamo il giro del mondo, nell'altro caso non si rompe tutto dopo 1000 km certamente in linea di principi però anche il fiiologico deperimento prestazionale lo dobbiamo mettere in conto ecc ecc...

 

Posso tranquillamente confermare di più di un pinasco 225 " 8 bulloni " che ha superato la soglia dei 30000 km e tiene botta... ad esempio idem per dei malossi in corsa 57... non ho notizie di polini in alluminio ecc ecc...

 

Tornando al punto, il post mi pare sia stato aperto nel solco di avere un motore con molti cm3  percui  giustamenre hai menzionato il 244 "che è alquanto conosciuto ed è da un paio di anni in commercio, il 252 pinasco è una novità" per quel che ho potuto vedere dalle foto eicma il cilindro è la naturale "evoluzione nel senso di maggior cubatura del noto 225 8 bulloni 1° serie" mi garba il pistone che rispetto alle ultime uscite "big bore slave e master" per intenderci mi apparivano più un congegno di orologio scheletrato che non un pistone = troppo sforacchiati = troppo indeboliti... i cosidetti cilindri 9 travasi per capirci bene!

 

Questo mi sembra robusto, domanda spontanea  dovrà uscire un'albero dedicato? come sul quattrini o si monta col classcio corsa 60 o corsa 62 in versione normale o racing?

 

Altresì, e chiudo, sempre in ottica conservativa... dalle foto dall'eicma allo stand pinasco è stato accreditato per 30 cavali montato P&P... che ne pensate?

 

Considerando che il 244 per arrivare a quei livelli "sempre aspirazione a valvola" non è propio P&P o sbaglio?

 

Chiudo il 244 diviene anche lui 252cc con albero corsa 62... Personalmente se un kit mi eroga da 25 a 28 cavalli veri con molta schiena sarei iper soddisfatto!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Free, che bello leggervi... Ti ho messo un paio di spazi per leggere meglio il tuo intervento (spero tu non me ne voglia) così si vede meglio e si prende fiato 😅

 

Per quanto riguarda la massima cilindrata possibile la penso un po' come muttley... Cercare di dare più corsa ad alberi che già di loro non hanno delle quote che permettano di essere robusti non ha senso più di tanto anche perché poi si aumenta la cilindrata di poco rispetto all'orecchio, in genere si apprezza una curva di coppia diversa, ma non è detto che i cambiamenti siano sensibili.

 

Per un kit nuovo che prevede di adottare per forza anche i carter (e se mai ci sarà anche l'albero) bisogna prevedere una spesa decisamente importante... E in effetti bisognerà poi vedere se qualche appassionato lo monterà usandolo a dovere e che poi possa essere anche conosciuto da riportarne "pregi e difetti"... 

 

Io personalmente investirei su qualcosa di conosciuto (che poi non si parla di pochi spiccioli).... Insomma un bel 244 fatto bene senza esagerare con il suo albero dedicato, rivisto nella fase (magari ribilanciato) e il resto montato senza altre modifiche con la giusta marmitta è una soluzione fattibile e non esageratamente onerosa (anche se appunto costa parecchio comunque).

 

Poi sarebbe da usare un'accesione piaggio e da preoccuparsi piuttosto di frizione, primaria e via dicendo... Perché di prodotti veramente ben fatti da quel lato sui motori large non c'è quasi nulla... Quindi per chi vuole tanti cc e coppia poi dopo viene il problema delle componenti e carter che sono quel che sono.

 

Per il resto il discorso cavalli lascia il tempo che trova... Un motore può andare benissimo anche se non è particolarmente potente, secondo me meglio pensare al tipo di erogazione e poi accontentarsi di come esce godendosi la strada.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Free, guarda il 244 montato come è stato creato cioè da istruzioni con il si24, non si puo dire che non vada... è pur sempre un 250cc, però credo che sia di poco sopra ai 20cv,  però con il salire di giri diventa cianotico... non respira a sufficienza ed ha le luci abbastanza grandine, anche troppo, per andare con poca aspirazione.

 

Se si monta un collettore ed un 30 con la fase originale va uguale e forse meno che con il si24.

Senza toccare il cilindro, ma intervenendo solo sull'albero, ed a questo punto montando un collettore ed un 30... sotto non perde niente e guadagna ad ogni regime, secondo me 26-28cv li fai senza toccare il cilindro ed hai allungato pure la coperta...

 

Detto questo dal mio punto di vista, io dico che non perde affidabilità, in quanto se uno usa i 20-22cv di prima, le sollecitazioni sono le stesse ed il cilindro e stock (non abbiamo mica tagliato il pistone o allargato lo scarico a morte); da 22cv in su invece è tutto carico che diamo in più al motore, dal pistone al banco alla frizione, al parastrappi, ecc... è normale che l'usura aumenta, ma la possiamo gestire noi con la manetta.

 

È cosa diversa, e non questo caso, fare alcune lavorazioni (tipo luci enormi), dove l'usura aumenta anche a motore al minimo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti , muttley..leggo che hai dei dubbi sulla larghezza e sulla profondita' della vlvola nei carter cosa 200  beh sara' strano a dirlo ma è piu' lunga e piu' larga ossia propio " svasata " ..leggendo i vari interventi  praticamente si arriva ad una " conclusione  empirica " In cui praticamente sino a 225 cc circa siamo " nel normal bore " poi si entra nella sfera dei BIG BORE !Orbene  mi pare di intendere che sei piu' indirizzato verso il quattrini che non verso il pinasco .. o sbaglio ? "°°##QUESTO PASSAGGIO

il 244 montato come è stato creato cioè da istruzioni con il si24, non si puo dire che non vada... è pur sempre un 250cc, però credo che sia di poco sopra ai 20cv,  però con il salire di giri diventa cianotico... non respira a sufficienza ed ha le luci abbastanza grandine, anche troppo, per andare con poca aspirazione.

 

Se si monta un collettore ed un 30 con la fase originale va uguale e forse meno che con il si24.

Senza toccare il cilindro, ma intervenendo solo sull'albero, ed a questo punto montando un collettore ed un 30... sotto non perde niente e guadagna ad ogni regime, secondo me 26-28cv li fai senza toccare il cilindro ed hai allungato pure la coperta...##MI rimane poco chiaro ossia il 244 a tuo dire è nato per essere alimentato dal si 24 /24 E  ..pero' se lo si alimenta con un 30 phbe/phbh ecc ""Se si monta un collettore ed un 30 con la fase originale va uguale e forse meno che con il si24.""???GULP ....NON tocchi il cilindro  ok intervieni ull'albero ? cosa intendi modificare il suo  o prenderne un'altro " munito  di diagrammi diversi ^?sintetizzando il tuo discorso a me profano appare che il 244 sia una termica da coppia ..da cui molto probablmente 20 / 21 cavalli veri si riescono ad avere ...MA  se lo vogliamo piu' performante occorre lavorarlo ?  Oppure pensi che occorre un'albero come dire con diagramma piu' spinto ? E di quale marca / produttore ? Detto cio ' mi direte ma come mai tutta questa ""manfrina _ pippone mentale e non ?" Prestodetto ...anche in ottica di non voler risparmiare ma spendere il giusto .. mi chiedo fra i circa 1000 euro del QUATTRINI " ALBERO E CILINDRO RISPETTO A CIRCA 600 PER UN PINASCO 225 8 bulloni e relativo albero ..beh fossero anche 650 euro si risparmiano ben 350 euro idem con altre termiche  vedi polini / malossi : IN SINTESI Tutto il budgetin piu' per qualche cm 3 in piu' ..ne vale la pena ? 

"""

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ognuno di noi è il frutto delle esperienze che ha fatto e di quello che ha provato...

C'è chi ha conoscenze derivate dalla esperienza e chi è più "acerbo" e può solo aver provato qualcosa.

Io ad esempio non ho mai fatto i calchi dei travasi e posso solo "guardare" un cilindro per farmene un'idea.

Ho un amico che cinque o sei anni fa ha scromato un 215 pinasco normalissimo e la casa madre non glielo ha sostituito perchè ha imputato la scromatura a una scaldata... poi ho un altro amico che ha fatto 30000km con un 225 a valvola tutto pinasco e si è fermato perchè ha sgranato il pignoncino di avviamento.

Questo per dire che se parli col primo ti dirà peste e corna di pinasco e bettella, il secondo invece ti dirà esattamente il contrario...

Se poi ti orienti verso 244 e 252 sono prodotti piuttosto di nicchia, vuoi per i costi, vuoi per il montaggio non proprio alla portata di tutti, vuoi per la piccola produzione che incorre maggiormente in difetti della stessa...

54 minuti fa, LORISBATACCHI dice:

MI rimane poco chiaro ossia il 244 a tuo dire è nato per essere alimentato dal si 24 /24 E  ..pero' se lo si alimenta con un 30 phbe/phbh ecc

Quattrini quando "lancia" i cilindri li presenta sempre come plug and play così come avevano fatto per il m1x... quindi non è che il 244 non puoi montarlo col 24 ma se gli metti un 30 si esprime appieno anche perchè se lo prendi in mano ti rendi conto che con quei travasi se non gli dai da bere...

54 minuti fa, LORISBATACCHI dice:

NON tocchi il cilindro  ok intervieni ull'albero ? cosa intendi modificare il suo  o prenderne un'altro " munito  di diagrammi diversi ^?sintetizzando il tuo discorso a me profano appare che il 244 sia una termica da coppia ..da cui molto probablmente 20 / 21 cavalli veri si riescono ad avere ...MA  se lo vogliamo piu' performante occorre lavorarlo ?  Oppure pensi che occorre un'albero come dire con diagramma piu' spinto ? E di quale marca / produttore

il 244 va montato col suo albero biella 116 che necessita (se ricordo bene) la barenatura del carter lato volano

Poi come dice @muttley anche a detta di @Damiano_W1R la spalla lato aspirazione se lasciata così come da fabbrica ha una fasatura un po' conservativa...

a proposito di 244 ti consiglio

 

 

 

detto questo, non è che il 244 lo abbia fatto solo Damiano Bianchi ma dato che è uno dei pochi che si è preso la briga di fare i filmati e tu hai sti dubbi sul 244, a vedere qualche filmato magari ti può aiutare...

Ovviamente sarai poi tu a trarre le tue conclusioni.

Buon lavoro!

Edited by pulun

Share this post


Link to post
Share on other sites

Muttley diceva che se opti per il 244 che come hai detto ha un costo non indifferente fra cilindro e albero dedicato... se lo monti con un collettore da 30 ed un PHBH 30 ben settato e rifasando l'albero dedicato magari ribilanciandolo poi dopo sei a posto e a meno che non sei sempre a tutta sei affidabile e con consumi contenuti.

 

Poi secondo me, se vuoi spendere meno e fare meno lavori, magari scegli altri prodotti... cerca delle recensioni e pensaci

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buonasera , ho letto le varie considerazioni  ma " da buon bastian contrario " mi  pongo una domanda ossia : il 244 è un cilindro " conservativo di nascita " ossia montato p&P  col 24 / 26  o con un 30 li siamo 20 cavalli circa magari ne sono 19 😋 che ti porterebbe pure a caponord ..pero ' se vogliamo fargli erogare " carattere " occorre lavorare l" albero ..personalmente anche se i lavori di taglio spalla sono vecchi come il cucco  ossia per anticipare ecc ecc ..quando si inizia ad andare a "toccare " un 'albero ed un cilindro che no sono propio regalati ci penserei piu' di una volta  e qui' mi giunge spontanea la domanda ..possibile che non esista un'albero gia sviluppato con un diagramma piu' racing " intendo factory "perchè immagino che qualche produttore se paghi lo realizza ..pero' dove si va' a finire ..come costi ..ecco che in effetti certe considerazioni : ""Senza toccare il cilindro, ma intervenendo solo sull'albero, ed a questo punto montando un collettore ed un 30... sotto non perde niente e guadagna ad ogni regime, secondo me 26-28cv li fai senza toccare il cilindro ed hai allungato pure la coperta...##MI rimane poco chiaro ossia il 244 a tuo dire è nato per essere alimentato dal si 24 /24 E  ..pero' se lo si alimenta con un 30 phbe/phbh ecc ""Se si monta un collettore ed un 30 con la fase originale va uguale e forse meno che con il si24.""???GULP ....NON tocchi il cilindro  ok intervieni ull'albero ? cosa intendi modificare il suo  o prenderne un'altro " munito  di diagrammi diversi ^?sintetizzando il tuo discorso a me profano appare che il 244 sia una termica da coppia ..da cui molto probablmente 20 / 21 cavalli veri si riescono ad avere ...MA  se lo vogliamo piu' performante occorre lavorarlo ?  Oppure pensi che occorre un'albero come dire con diagramma piu' spinto ? E di quale marca / produttore ? Detto cio ' mi direte ma come mai tutta questa ""manfrina _ pippone mentale e non ?" Prestodetto ...anche in ottica di non voler risparmiare ma spendere il giusto .. mi chiedo fra i circa 1000 euro del QUATTRINI " ALBERO E CILINDRO RISPETTO A CIRCA 600 PER UN PINASCO 225 8 bulloni e relativo albero ..beh fossero anche 650 euro si risparmiano ben 350 euro idem con altre termiche  vedi polini / malossi : IN SINTESI Tutto il budgetin piu' per qualche cm 3 in piu' ..ne vale la pena ? "" possono se non capite quantomeno comprese ....MI spiego meglio sto ' riscontrando che anche nel mondo large l'elaborazione sta' prendendo una piega  come dire " ALQUANTO ONEROSA " OSSIA  sino ad un tot ..ci arrivi piu ' o meno agevolmente " poi la strada diviene inevitabilmente stretta e costosa  come sulle small ..Di riflesso  cosa ragionevolmente possiamo riscontrare ..che i  fatidici 20/ 22 cavalli  / circa sono alla portata di quasi tutte  produttori di termiche in alluminio di ultima generazione ..se poi vogliamo esplorare i 28/ 30 cv allora occorre iniziare a svenarsi ..per non parlare se si hanno fisime da 35 cavalli e passa " poi da capire anche dove usarli " Sintetizzando  costi benefici / longevita' del motore ..= budget da dover considerare  questo è il punto !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sono riuscito a leggerlo tutto e capire cosa c'è scritto...

  • Like 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, FREE TUNING dice:

possibile che non esista un'albero gia sviluppato con un diagramma piu' racing " intendo factory "perchè immagino che qualche produttore se paghi lo realizza

Che sappia io non esistono alberi "di serie" con la biella così lunga... certo se poi vai a Cavaria e gli porti la biella e una mazzetta di euro ti fan quel che vuoi ma a quella stregua tanto vale mettere mano al quattrini...

 

Per il resto... Freetuning se non distingui il quote dal testo che scrivi tu viene molto difficile capire... :BangHead1:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse si consiglia il 232-244 perché è un prodotto nuovo che ha alzato l'asticella, il Malossi ha fatto la storia delle large, ma anche lui per andare ha bisogno di qualche lavoretto.

 

Detto questo magari optare per il 232 col suo albero in corsa 57 farebbe risparmiare lo sbatti di rifilare in camera per far passare il corsa 60.

Per quel che riguarda il Pinascone è affidabile, ma per me rimane un paio di gradini sotto ai 2 big, magari col nuovo 250 han recuperato le prestazioni che mancavano.

 

Non fraintendetemi, sono un fan dei cilindri Pinasco, ma più di tanto non ci tiri fuori, se pensiamo invece a contenere i costi ed avere cmq ottime prestazioni allora Malossi tutta la vita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Loris tu stesso hai messo in tavola il nuovo pinasco 250, il 232 ed il 244 dicendo che vuoi un over 225, io non so l'inglese, ma over credo che voglia dire che vuoi andare oltre i 225...

 

Detto questo io conosco solo quel prodotto (244) e parlo per quello che so, spero ci sia qualcuno che sappia come va o abbia provato il pinasco, ma credo sia difficile.

Ho cercato di spiegarmi meglio che potevo, penso di essere stato abbastanza chiaro, ma comprendo che non tutti sono portati per capire questa materia.

 

Riguardo ai carter cosa 200 ne ho una coppia in casa, la parte barenata dove si puo ricavare la valvola è più lunga, ma verso il cambio... il che non è proprio il massimo.

Ti risulta che la cosa 200 abbia un albero suo esclusivo? Ti rispondo io: no, dunque hai una tenuta albero di 17mm (uguale a tutti gli alberi 200) dunque la valvola sarà più lunga, ma verso il lato meno redditizio e se la vuoi aprire tutta credo ti darà un'area adatta ad un carburatore da 30-34 Max.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
57 minuti fa, McKenzie dice:

Non sono riuscito a leggerlo tutto e capire cosa c'è scritto... Chiedo venia ho scritto virgolettato per riprendere un pezzo del POST di lorisbatacchi  per cui  SCUSATE e togliete il mio intervento ! Grazie , magari  con calma tornerò sull'argomento! GRAZIE BUONASERATA

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao,dico la mia frutto della mia esperienza personale su 2 configurazione a valvola

 

il Pinasco 225 classico (no 9 travasi)ritoccato e ottimizzato (forse si potrebbe osare un po di più) con testata candela centrale 8 bulloni,senza squish (1,9/2) con il Si 24 e venturi ci ho fatto oltre 25.000.

In 25.000 km ho dovuto sostituire la frizione pinasco con una sip sport rinforzata perché da 3/4 in poi slittava e a 5000 km la crociera Piaggio con una Crimaz,infine ho sgranato l'avviamento.Per quanto riguarda il gruppo termico ha iniziato a slegarsi bene intorno ai 10000 km per raggiungere il massimo intorno ai 15.000 km e va ancora benissimo

tira bene la 24/63 con 4à da 20/35 e i miei 110 kg e rotti,puoi tranquillamente tenere medie  intono ai 110/115 effettivi  in eterno,se vai in tangenziale o autostrada senza vento a favore in 2à o 3à corsia e ti fai prendere la mano la 4à può risultare addirittura corta.Erogazione corposa e regolare con una velocità massima raggiunta 135 kmh effettivi,non si impenna se non sei capace ma il mio caro amico Roccia (Livio Damiani)potrebbe sta su una ruota come-dove -quanto gli pare consumo medio 18/20 km/lt

 

Malossi Mhr 228 in corsa 62,estremamente rifasato con  testa Malossi squish 1 abbondante, Si 26 con venturi primaria 24/62 con 4à da 21/36,Kytronik

ci ho percorso quasi 5000 km,rispetto al Pinasco è ovviamente più sornione ai bassi (se hai la marcia in tiro non li ha perché sei già oltre)diciamo che fino ai medi il Pinasco è più rilassante,ti puoi permettere di fare di fare il passaggio marcia 2à/4à mentre il Malossi in questa configurazione no.>Ma quando il Pinasco è arrivato,il Malossi tira fuori la ciliegina sulla torta con una zampata di cattiveria.

Data la sua primaria puoi tenere medie da 120 effettivi senza fare una piega,con una velocità massima raggiunta oltre 10 kmh in più del Pinascone

consumi intorno ai 15 km/lt 

Come ho già detto con questo ho percorso 5000 km e sarebbe interessante vedere quanto dura

Ovviamente l'uso dei motori è sottinteso con criterio e cura,niente tirate a freddo,controllo visivo una volta la settimana se usata tutti i giorni,essendo priva di filtro eseguo la pulizia getti una volta al mese e ogni due anche il carburatore.

 

Per quanto riguarda il 244,mi ha sempre intrigato,un bel motorone con un phbh 30 o altro  che porta in giro la mia mole come se fossi un cucadores di 70 kg,con tanta coppia .

Secondo me,la coppia di questo gruppo termico  mette in crisi  i carter ,vuoi che li devi barenare,vuoi che quelli che ci sono in giro sono usati e hanno sul groppone almeno 30 anni di battaglie,il rischio di romperli potrebbe essere sempre in agguato.

Ma con i nuovi carter Malossi presentati in fiera l'eventuale  problema non c'è più,anzi con quelli potresti osare molto di più e nei prossimi 2 anni l'asticella delle potenze si sposta un bel po sopra.

Vai su youtube e guada il video "test quattrini m244"e ti fai un'idea

Pino-Malox.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei fare un'osservazione, ossia che allo stato attuale questa discussione pare più un chiacchere da bar che una discussione tecnica, si parla dei vari kit ma tutti modificati e nessuno EVOLUTO partendo prima dalle indicazioni del produttore e poi aggiustandolo secondo le proprie esigenze (che sono certamente diversificate). 

Mi pare, a parte qualche intervento, che manchiamo un po' di ordine e disciplina, o sbaglio?

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, Urby dice:

Vorrei fare un'osservazione, ossia che allo stato attuale questa discussione pare più un chiacchere da bar che una discussione tecnica, si parla dei vari kit ma tutti modificati e nessuno EVOLUTO partendo prima dalle indicazioni del produttore e poi aggiustandolo secondo le proprie esigenze (che sono certamente diversificate). 

Mi pare, a parte qualche intervento, che manchiamo un po' di ordine e disciplina, o sbaglio?

 

 

Bravo hai messo il dito nella piega ., ovvero da un determinato kit il produttore dichiara montato di scatola eroga xxyy cavalli tt di coppia . .e sin li tutto ok , il probema è quando si va' inevitabilmente a personalizzare le fasature , l'aspirazione , lo scarico ecc ecc per avere un motore performante , o che comunque ci aggrada di riflesso la  affidabilita' del motore scende .., personalmente il video  ove viene lavorato l'albero quattrini per migliorare le performance  onestamente non mi piace per nulla non il lavoro in se ma il modo  in cui è stato eseguito ecco perchè giustamente in qualche intervento qualcuno si chiede  : come mai eventuali up grade maggiormente performanti non sono  proposti direttamenet dal produttore ? eppure se ricordo bene quattrini il medesimo cilindro lo propone gia' in ben 3 modi diversi....non credo che ci voglia chissa' quale sforzo pe rproporre un'albero per il 244 con fasatura piu' spinta  nonchè uno fatto a mestiere per chi lo volesse fare lamellare ..tutto qui' il discorso ..di base poi ci sarebbe tutto il discorso inerente la "farcitura " del motore ..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volendo la kingwelle  produce alberi per il 244 sia in corsa standard che con corse maggiorate. Peccato siano solo con le spalle a pera per aspirazione lamellare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Urby dice:

Vorrei fare un'osservazione, ossia che allo stato attuale questa discussione pare più un chiacchere da bar che una discussione tecnica, si parla dei vari kit ma tutti modificati e nessuno EVOLUTO partendo prima dalle indicazioni del produttore e poi aggiustandolo secondo le proprie esigenze (che sono certamente diversificate). 

Mi pare, a parte qualche intervento, che manchiamo un po' di ordine e disciplina, o sbaglio?

 

 

ciao, chiedo venia se era menzionato al mio intervento.La mia intenzione era per condividere la validità  di 2 gruppi termici totalmente differenti per natura,ritenendo il massimo che si possa fare senza mettere dei carter strutturalmente ad ok,Se è così faccio eliminare ciò che ho scritto

Su 100 persone che montano un Gruppo termico,almeno 90 al limite delle loro capacità cercano di fargli qualche cosa.

Se vuoi montare un 244 di scatola secondo me con i carter sei sempre a rischio rottura.

A meno che non monti i carter Malossi che usciranno,rinforzati dove serve e con una fusione di tutt'altra qualità,allora avrai un motore affidabilissimo,diversamente sei sempre al limite strutturale

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Io credo ci voglia un minimo di cervello per capire le cose , faccio questo ultimo intervento e poi lascio la discussione .. .

Un produttore fa un prodotto che possa essere venduto-adatto a più persone possibili , e che come venduto non dia noie .

Le sciocchezze come variare la fase ad un albero , la lascia agli utenti , che se non son capaci , o hanno dubbi ecc ... pagheranno .

D'altra parte e sempre stata così motori che vanno forte senza spendere soldi li ha solo chi si sa arrangiare .

Se è un problema di costi .. ? , vi pare a voi , vi riccordo che 30 anni fa un kit pinasco , o un caburatore costava uno sproposito , per offrire qualità e durata , ed la spesa non la ordinava di certo il dottore , la vespa cammina anche originale .

Ora ??? Ora in onore del kit minima spesa ti capitano nelle mani delle robe che non avresti mai pensato fosse possibile vederle .

Detto questo il post e consigli è  di Lorisbatacchi , e i consigli miei sono senza colore (in quanto non ho simpatie particolari )ma puramente tecnici .

 

  • Like 2
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now