muttley

T5

Recommended Posts

Ciao a tutti, mi hanno portato questa vespa da elaborare.

Essendo la prima che faccio è stata per me una novità molto interessante, così ho pensato di aprire questo post per condividere l'esperienza.

 

La configurazione è stata un po' obbligata per via di mantenere un'estetica originale ed una bassa rumorosità.

 

I pezzi sono i seguenti:

Cilindro malossi d65

Primaria malossi 23-64 con pignone da 22 per 8 molle.

Collettore per valvola malossi.

Phbh30.

Marmitta bgm Big sport (marmitta che non ho mai provato).

 

Veniamo al motore...

 

Rilevamento fasi (che non rimarranno queste):

Albero piaggio t5 120/55.

Cilindro Malossi 120/170.

Spalla valvola larga 21mm (decimo più decimo meno)

Valvola originale che togliendo le 2 punte della fresata ha già un'area di 750mmq dunque già adatta per un 30mm.

 

Qualche foto:

 

20181114_150440.jpg

20181114_150453.jpg

IMG-20181113-WA0005.jpg

20181114_121412.jpg

  • Like 5
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

T5... :x

È stata la mia prima largeframe... rossa dell'88 comprata nel 98... tenuta tutta originale tranne una espansione adattata artigianalmente da me e da un mio amico che faceva il carrozziere... era una Sito Flash per PX svuotata internamente... in quarta prendeva 10000 giri... :spocht_2:

Carter albero e gruppo termico erano tanta roba, il 172 malossi poi era da urlo...

Ovviamente io di consigli non è che te ne possa dare un granché...

Dico solo però che un T5 senza espansione mi fa un po' tristezza... e detto da me, è tutto dire! :icon_mrgreen:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seguo con molto piacere questo post perchè il motore T5 mi ha sempre "affascinato". Ne ho messa a punto una di un amico con su la Sip Road 2 e devo dire che per essere tutta originale intonsa (marmitta a parte) è davvero particolare.

Il motore ha un carattere che si accosta più a qualcosa di ritoccato che non al px, sotto è vuotina, mentre in alto prende ed allunga bene.

Interessante

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il t5 come esce dalla casa , non ha senso , sembra nato per tutt'altro allestimento , non un si24 e una marmitta a camere e fasine limitate  .

Sembra che Piaggio habbia creato un prodotto pensato apposta per essere poi elaborato .

Alla fine come esce e logico che non piaccia a tutti , appunto perché è un lavoro a metà .

 

Io questa elaborazione l'avrei pensata-fatta estrema , qua avrei fatto la copia del motore che feci a valvola maggiorata ; considerando che questa valvola ( T 5 ) ti da la possibilita di fare un buco con area di un carburatore da 36 , lo avrei visto bene con un 38 , ben fasato di albero....e ben rifasaro il cilindro malossi.... , una 4corta  ,primaria a denti dritti con pignone 2-1 denti in meno  , ed una buona espansione .

Credo sarebbe venuto fuori un mostriciattolo da oltre 30cv .

Ma sarebbe venuto fuori  una cosa esteticamente vistosa ed un po rumorosa , e con un uso da bar .

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne ho presa una anche io ultimamente di ticinque con una storia particolare alle spalle.

A tempo debito aprirò una discussione in proposito.

 

E' brutta come la merda ma allo stesso tempo ignorantissima, affascinante e con un motore molto ma molto particolare, in parole povere il bello e il brutto degli anni '80.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fra le varie cose ha l albero una decina di mm più largo del px 125-200 , non parlo di valvola ma proprio le spalle ; dunque ha un piantaggio ben solido , per rientrare poi nelle misure di ingombro cambia-recupera sul cono ed il volano .

L albero e bilanciato meglio del px anche se non a ore 12 ; lavorandolo va tutto in malora e poi per compensare il tolto , e dare la giusta bilanciatura per il malossi ed a ore 12 , ho usato un po di wolframio , ma poca roba .

20181111_113339.jpg

20181111_113835.jpg

20181114_155941.jpg

20181114_155928.jpg

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Testa che e quella del 125 con camera riprofilata e squisch portato parallelo ed ad 1mm, incasso di 5 decimi per recuperare il mm di basetta.

 

Sostituzione della guarnizione in alluminio in dotazione con il kit con or in viton.

 

Scarico portato a 43mm cordali, luce rifasata ed un po' raggiata e modificato l'ingresso sotto dei travasi.

 

Il cilindro non è nuovo, ma è di produzione recente, critica la lavorazione in quanto la cromatura si alza con niente.

 

20181108_082354.jpg

20181108_082409.jpg

20181108_082617.jpg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 15/11/2018 at 23:19, pulun dice:

T5... :x

È stata la mia prima largeframe... rossa dell'88 comprata nel 98... tenuta tutta originale tranne una espansione adattata artigianalmente da me e da un mio amico che faceva il carrozziere... era una Sito Flash per PX svuotata internamente... in quarta prendeva 10000 giri... :spocht_2:

Carter albero e gruppo termico erano tanta roba, il 172 malossi poi era da urlo...

Ovviamente io di consigli non è che te ne possa dare un granché...

Dico solo però che un T5 senza espansione mi fa un po' tristezza... e detto da me, è tutto dire! :icon_mrgreen:

 

Però... pure quella hai avuto, sei stato un ragazzo fortunato.

 

Il motore mi piace molto, per me tecnicamente è il miglior motore che Piaggio ha fatto, e non perché è un 5t, ma per l'albero molto solido che avrebbero potuto farlo anche c57-60 con asse da 22 mm e sarebbe stato molto più solido dell'albero px;

L'albero motore ed il banco che siano il piu solidi possibile, fondamentale per chi intende andare oltre sono importanti.

E comunque avrebbero potuto fare benissimo un 200 o anche un qualcosa oltre, visto che ha i prigionieri larghi e da 8mm...

 

Magari, al contrario di quello che pensano molti, io credo che il motore originale vada bene con un 30mm ed con una rifasata all'albero e cilindro di quel che occorre... Più una buona espansione.

Poi volendo recuperare bassi riprofilando la testa ed installando una scatoletta per modificare l'anticipo accensione su rapporti originali e via.

 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Barone quando sei su che guidi senti come va come si guida , se ti piace fregatene .

Apparte il motore e la sua erogazione , telaisticamente dovrebbe essere meglio del px .

Guidare dei bidoni solo perché sono esteticamente belli non ha molto senso .

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, muttley dice:

 

Però... pure quella hai avuto, sei stato un ragazzo fortunato.

 

Sono stato uno dei primi ad avere il T5 nella community di Vespaonline, quando la Vespa non era ancora di moda... nel 1998 il mio T5 aveva 10 anni, era tenuta benissimo e mi costò ben un milione di lire perchè all'epoca era ricercatissima dalle scuole guida... io l'avevo cercata solo perchè era la vespa più veloce mai prodotta... quando andavamo a fare gli aperitivi a Milano il Turbobestia (al secolo Vittorio Zitun) con la sua PX 125 america col 177 lo vedevo negli specchietti... con solo l'espansione la mia T5 andava veramente forte...

Fino al 2004 ho avuto parecchie moto e parecchie vespe, poi ho iniziato ad avere problemi col lavoro e le prime ad essere vendute furono le vespe... 180 rally, ET3, T5, Special, P200E, ecc... poi dal 2007 al 2012 ho avuto solo moto... poi più nulla, solo un PX150.

Mi auto-flagello per il lungo OT... :WWE:

Edited by pulun

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cavolo pulun mi sa che abbiamo fatto qualche raid assieme... Milanese c'era anche uno t5 che la aveva e poi una bianca... Fine ot scusa Davide.

 

 

Bel motore a me la t5 piace molto anche da guidare non vedo l'ora di vedere un videuzzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, YenaGT dice:

Cavolo pulun mi sa che abbiamo fatto qualche raid assieme... Milanese c'era anche uno t5 che la aveva e poi una bianca... Fine ot scusa Davide.

 

Se proprio mandami un messaggio :icon_mrgreen:

Comunque non credo non ho mai fatto raid di vol, unot5 credo sia toscano se non sbaglio è di siena e t5 bianche non me ne ricordo, dopo di me nel milanese l'aveva lucat5 ce l'aveva rossa e lui qualche raid lo avrà fatto poi non ricordo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per restare un po' in topic... a me che sia bella o brutta non me ne mai fregato molto... la cosa più importante è che va, poi che sta in strada e frena.

Mi piaceva il t5 perché già di suo andava, bastava una marmitta e andava più di un 177 (a manetta) poi frenava, stava in strada e quelle piccole chicche come il contagiri, il cupolino, il portaoggetti a me piacevano e piacciono ancora.

Mi piaceva la HP perché delle small era l'unica che stava in strada e frenava così come mi piaceva la ETS per il bel motore e tuttora non mi spiacerebbe avere una Cosa2 200 ma qui chiudo e mi scuso con Muttley perché vado veramente troppo OT.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non dovete mica scusarvi , a me piace parlare anche in generale .

Mi spiace che hai dovuto praticamente svuotare il garage porca miseria  .

Hai detto cosa 2 200cc!! Lo avuta per 6 mesi e come guida e la meglio vespa che abbia mai usato , motore non vale niente , non fa per me il 200 , ma a curve a manetta ( inteso come prese ad tutta velocita ) uno spettacolo .

Lo rivenduta perché aveva qualche problema alle plastiche , e non mi sentivo a mio agio in frenata ingresso curva ...; volevo sistemarla e montare una forcella disco per rendere i freni indipendenti , ma ho avuto una buona offerta ed... .

Ogni modo come usciva di frenata era mollltttooo buona .

Mi spiace averla venduta  .

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, muttley dice:

Mi spiace che hai dovuto praticamente svuotare il garage porca miseria

Eh purtroppo ebbi delle disavventure economiche e per realizzare in fretta dovetti vendere i pezzi più pregiati... poi io non ero proprio un collezionista a me piaceva usarle e ai tempi col vespaclub c'era una polizza assicurativa cumulativa che ti permetteva di assicurarne diverse e allora ne usavo 4 o 5 insieme... poi iniziarono anche le prime restrizioni per l'inquinamento in città e io andavo a lavorare in città proprio in vespa... insomma una serie di cause che tutte insieme mi fecero decidere di vendere... ma senza rancore... è una ruota che gira... e io per un po' l'ho fatta girare...

 

1 ora fa, muttley dice:

cosa 2 200cc

Io la avevo desiderata per l'aerodinamica più efficiente ad alte velocità, per il peso e quindi la stabilità, per l'impianto idraulico e per il prezzo accessibile perché snobbata da molti.

Io non mi soffermo sull'aspetto esteriore peraltro non così osceno come molti dicono ma bado alla sostanza e quella ce n'è... poi il contagiri, vano sottosella ecc ecc.

Ovvio poi come tutte le rose anche lì ci sono le spine... le plastiche, aria e rubinetto elettrici, frenata integrale insomma c'è molto da lavorare, più che in un px... ed è probabile che per me resterà un progetto nel cassetto...

 

Per quanto riguarda la T5 poi la mia aveva anche i copricerchi scuri con l'adesivo dell'autografo di nelson piquet... pare che la piaggio in un gp di F1 a monza aveva messo in palio una T5 pole position appunto a chi faceva la pole e quella volta la fece Piquet e per un po' uscirono dei modelli con la firma di Piquet... ovviamente a me non fregava niente e i copricerchi li avevo venduti su ebay :rofl:

Edited by pulun
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, pulun dice:

 

Per quanto riguarda la T5 poi la mia aveva anche i copricerchi scuri con l'adesivo dell'autografo di nelson piquet... pare che la piaggio in un gp di F1 a monza aveva messo in palio una T5 pole position appunto a chi faceva la pole e quella volta la fece Piquet e per un po' uscirono dei modelli con la firma di Piquet... ovviamente a me non fregava niente e i copricerchi li avevo venduti su ebay :rofl:

Avevo anche la brochure pubblicitaria originale Piaggio della T5, se la trovo la posto...

Secondo loro i copricerchi non erano disegnati così per caso ma per creare una sorta di ventilazione del tamburo... :rofl:

Ok le prestazioni ma si parlava sempre di 110 mica 210... :biker:

Poi c'era lo spoiler sottopedana e un diverso paraspruzzi posteriore.

Il dietro spiovente per riprendere la coda tronca della sella è uno scatolone di lamiera spessa piegata e puntata a un normale telaio px...

Un'altra particolarità, cambia anche il volano sia nella forma delle alette che nel peso e la mia in origine montava dei gommini nelle alette della testa, un rivestimento fonoassorbente nel cofano motore (come le px euro3) e un carter aggiuntivo in plastica che copriva il selettore come nelle LML star 2t...

  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, muttley dice:

Barone quando sei su che guidi senti come va come si guida , se ti piace fregatene .

Apparte il motore e la sua erogazione , telaisticamente dovrebbe essere meglio del px .

Guidare dei bidoni solo perché sono esteticamente belli non ha molto senso .

 

Infatti l'ho comperata, a tempo debito aprirò una discussione :)

 

Il telaio è lo stesso identico del piics arcobalengo, fatta eccezione per la protuberanza squadrata saldata sul culo.

Cambia il manubrio (che se non ricordo male è fissato con una ghiera e non più con il perno e il dado quadro) la strumentazione (con un simpatico contagiri digitale che due volte su tre non funziona) i gruppi ottici e il parafango, la sella (che riprende la linea squadrata della protuberanza di cui sopra) monta uno spoiler rivettato nella parte bassa della pedana. 

Non ha i listelli pedana ma un tappetino in plasticaccia/gommaccia ad incastro.

La forcella e l'impianto frenante però rimangono gli stessi dell'arcobaleno, con la differenza che al posteriore monta il registro con la rotella, mentre i normali px hanno il cavo col registro esagonale avvitato sul carter.

 

Non erano mica spendaccioni alla Piaggio. :D 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 18/11/2018 at 19:27, muttley dice:

Testa che e quella del 125 con camera riprofilata e squisch portato parallelo ed ad 1mm, incasso di 5 decimi per recuperare il mm di basetta.

 

Sostituzione della guarnizione in alluminio in dotazione con il kit con or in viton.

 

Scarico portato a 43mm cordali, luce rifasata ed un po' raggiata e modificato l'ingresso sotto dei travasi.

 

Il cilindro non è nuovo, ma è di produzione recente, critica la lavorazione in quanto la cromatura si alza con niente.

 

20181108_082354.jpg

20181108_082409.jpg

20181108_082617.jpg

 

Il 16/11/2018 at 22:48, muttley dice:

Fra le varie cose ha l albero una decina di mm più largo del px 125-200 , non parlo di valvola ma proprio le spalle ; dunque ha un piantaggio ben solido , per rientrare poi nelle misure di ingombro cambia-recupera sul cono ed il volano .

L albero e bilanciato meglio del px anche se non a ore 12 ; lavorandolo va tutto in malora e poi per compensare il tolto , e dare la giusta bilanciatura per il malossi ed a ore 12 , ho usato un po di wolframio , ma poca roba .

20181111_113339.jpg

20181111_113835.jpg

20181114_155941.jpg

20181114_155928.jpg

ciao Davide,fai delle cose meravigliose e per molti di noi impossibili da eseguire di mano propria.

 

Ne parli con una tale semplicità e naturalezza come se fossero lavorazioni semplici ed elementari,ogni volta che fai queste cose dico sempre"ma come cazzo fa?"

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Paolo Paletti dice:

 

ciao Davide,fai delle cose meravigliose e per molti di noi impossibili da eseguire di mano propria.

 

Ne parli con una tale semplicità e naturalezza come se fossero lavorazioni semplici ed elementari,ogni volta che fai queste cose dico sempre"ma come cazzo fa?"

Grazzie .

E da prima dei 14 anni che smonto modifico e provo ..prima con il trapano😅 , ora con qualche attrezzo e anno in piu .

Quando tutto funziona bene trovo una grande soddisfazione ed è questa che mi appaga e mi tiene a fare ste cose .

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il t5 è andato in moto e consegnato, gira bene, non vibra (ecco la prima soddisfazione) ed è abbastanza silenzioso.

 

Lo provo (il cilindro non è nuovo dunque gli posso dare gas) andando in piazza trovo per strada mia moglie che torna a casa, le dico che sul rettilineo la stendo tutta e di starmi dietro.

 

Beh forse non era preparata, ma in fondo al rettilineo ce l'avevo ben indietro... il t5 ha passato con facilità  i 130, credo che ben stesa tutta passi i 135, ma sopratutto spinge molto bene la 22-64... direi motore molto pieno sui 7000-7500g a salire, ma non vuoto sotto.

 

È un pò spenta sotto i 3000g come mancasse un po' di anticipo, ma il motore gira comunque bene e lineare.

 

Ecco... unica cosa, si potrebbe provare un modulo per dare più anticipo sotto, ma il padrone era già molto contento così.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 18/11/2018 at 23:14, YenaGT dice:

Cavolo pulun mi sa che abbiamo fatto qualche raid assieme... Milanese c'era anche uno t5 che la aveva e poi una bianca... Fine ot scusa Davide.

 

 

Bel motore a me la t5 piace molto anche da guidare non vedo l'ora di vedere un videuzzo

ciao Yena,Pulun è della Lomellina.E' più o meno la distanza che c'è da te al Lido di Venezia9_9

  • Like 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Paolo Paletti dice:

ciao Yena,Pulun è della Lomellina.E' più o meno la distanza che c'è da te al Lido di Venezia9_9

Lo sa lo sa, Gianni lo sa... ;)

Per la precisione sono del Far West della Lomellina... ma alla fine degli anni 90 si pensava che Milano fosse 'o centro du munnu e quindi ci si sciroppava quei 60/70km di strada  monotona per andare nella grande Pera a correre dietro alle squitinzie che erano anche loro della bassa padana ma erano allocate a Milano a studiare all'università...

La banda milanese invece appena poteva emigrava dalla grande Pera per gironzolare in zone rurali e collinari come le mie o limitrofe ed ecco svelata la trait d'union tra le due comunità.

 

Giuro sulla tomba del canguro che questo è il mio ultimo OT.

Edited by pulun
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, pulun dice:

ci si sciroppava quei 60/70km di strada  monotona per andare nella grande Pera a correre dietro alle squitinzie che erano anche loro della bassa padana ma erano allocate a Milano a studiare all'università...

scusate  anche per me è l'ultimo OT

 

Pulun,70 km per andare a Milano per la prica è fino troppo dispersiva.Diversamente a Pavia "che è più vicino"  rinomato centro Universitario a livello Mondiale,quando ci vado con figlia e moglie vedo un'impressionante concentrazione di priche "da tutta Italia ed estere"che nel giro di 30 minuti potresti essere già "allo scostino" vedi foto:Banana:

erjx403613_goldysandyminibottom,w_cqy0_frt1.jpg

  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now