Recommended Posts

L'argomento credo che sia di una banalità assurda, ma noto che c'è ancora molta confusione a riguardo: parliamo di come si prendono le fasi di travaso, aspirazione e scarico.

Ora, tutti sappiamo come si trova il PMS e come si calcola la fase, ovvero, parlando dello scarico ad esempio, dal momento in cui si apre al momento in cui si chiude.

Il dubbio però è: in che modo si considera "il momento in cui si apre/chiude"? Perchè c'è chi dice che si inizia a misurare nel momento in cui comincia a "passare la luce", altri che dicono che si deve incastrare una lamella da 0.1mm, altri dicono che il reale funzionamento prevede un "gioco" di 0.5mm

Io mi sono fatto un po' di prove e tra il "momento in cui inizia a passare la luce" e il "gioco da 0.5mm" ci ballano una ventina di gradi.

 

Internet è diventato la terra del "non lo so ma ti do lo stesso la risposta". Qua dentro invece penso ci sia invece ancora gente che ha iniziato a fare i motori prima di vedere il suo primo computer, per questo mi affido a voi...

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Personalmente non faccio motori molto spinti... Ho controllato che se fai le cose bene il punto è esatto poi ti metti con una luce e uno spessimetro facendo un po' la media fra quando ti sembra a filo è incastrando di traverso la lamella da 30 più o meno ci sei... Perdi qualche grado con lo spessimetro ma credo sia la cosa giusta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho sempre considerato il momento in cui inizi a vedere luce...se ci pensi, soprattutto per lo scarico, stiamo parlando di un condotto soggetto ad altissima pressione e quindi che comincia a funzionare non appena ne ha la possibilità...cioè ben prima di avere un passaggio aperto di 0.5mm...

Lo stesso accade col travaso, anche se le pressioni in gioco sono molto inferiori...il discorso del gioco potrebbe avere senso con una aspirazione a valvola, anche se poi si sente benissimo il risucchio del condotto di aspirazione quando il taglio dell' albero si avvicina a scoprire la luce.

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 hours ago, solovalvola said:

Io ho sempre considerato il momento in cui inizi a vedere luce...se ci pensi, soprattutto per lo scarico, stiamo parlando di un condotto soggetto ad altissima pressione e quindi che comincia a funzionare non appena ne ha la possibilità...cioè ben prima di avere un passaggio aperto di 0.5mm...

Lo stesso accade col travaso, anche se le pressioni in gioco sono molto inferiori...il discorso del gioco potrebbe avere senso con una aspirazione a valvola, anche se poi si sente benissimo il risucchio del condotto di aspirazione quando il taglio dell' albero si avvicina a scoprire la luce.

Ciao

 

Il problema della luce è che passa anche quando il pistone ha già chiuso perché pistone e canna riflettono. Io uso sia l occhio sia lo spessimetro da 0.2(mi pare) che appoggio proprio sullo spigolo della luce sia scarico sia travaso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi non c'è una regola assoluta... Intendo, tra due metodi diversi possono risultare 15/20° di differenza, quindi uno che mi misura ad esempio 189° di scarico in realtà potrebbe averne meno di 175 con un misurazione differente ...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
47 minuti fa, iena dice:

Quindi non c'è una regola assoluta... Intendo, tra due metodi diversi possono risultare 15/20° di differenza, quindi uno che mi misura ad esempio 189° di scarico in realtà potrebbe averne meno di 175 con un misurazione differente ...

 

 

Anch'io misuro con lo spessimetro da 0.2-0.3

 

Come dice bene barry, la luce ti prende per il culo, ed è lei che ti può far falsare la misura anche di 2-3mm...  con lo spessimetro invece ti discosti solamente di 0.2mm dalla misura reale (bene o male).

Edited by ilovespecial

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il dubbio mi è venuto guardando questo video:

 

 

Dice di usare una lamella da 0.5 in quanto è il "limite utile" dove l'apertura inizia a funzionare realmente.

Sinceramente 0.5 mi pare esagerato, però lui pare molto convinto ...

Boh

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io tutta questa differenza col metodo della luce non l'ho mai riscontrata...come paragone uso le fasature indicate dai produttori, che anche se non perfette non possono differire piú di 2-3 gradi da un cilindro all'altro...parliamo di kit di buona fattura ovviamente.

Poi ci si mette un pò di occhio ed il gioco è fatto...per sbagliare misurazione di 15-20 gradi deve proprio esserci qualcosa nel metodo che non funziona.

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io che sono stronzo uso una lamella da 0,2mm e la tengo a 45° rispetto al pistone, quando si incastra mi fermo. Generalmente sono proprio a filo così

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io la tengo inclinata e sul 0.3 e credo l'errore sia minimo...

 

Però appunto sarebbe da trovare una convenzione e così i risultati vengono simili a tutti.

 

Piuttosto sbagliare di 4° è già tanto secondo me... Valori di 15/20 mi sembrano decisamente anomali

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda il video che ho messo. Solo che usa un corsa corta, quindi l'errore è più grande.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me quello del video ha delle idee sue che pensa solo lui , che io non condivido .

Per me lui così perde quasi 1 mm , in piu se vuole fare il pelo all uovo e meglio che si comperi un ben goniometro da motori .

 

Io vado a occhio con una lampadina , ed i motori li faccio così 2*-3* li vedi bene sulla corsa  ; per sbagliare di 15*-20* bisogna avere dei problemi ... .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Queste le differenze che ho trovato io su un ecv con albero C53

A sinistra misurazione "con la luce" a destra con lamella da 0.3

15335023779781085925047.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo sia importante usare sempre un metodo... Poi casomai fai una media, usa anche la tabella conversione gradi mm e puoi vedere un po' le cose...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 6/8/2018 at 02:29, McKenzie dice:

Credo sia importante usare sempre un metodo... Poi casomai fai una media, usa anche la tabella conversione gradi mm e puoi vedere un po' le cose...

 

Sono d'accordo .. Il problema sorge quando ti devi confrontare con altri, magari hai chi ti fa una marmitta "che va bene con scarico tra 176 e 180". Nel mio caso (vedi foto sopra) se misuro le fasi con la luce lo scarico va bene, se lo misuro con la lamella non va più bene ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now