pulun

Elaborazione con blocco motore LML lamellare low cost

Recommended Posts

Ciao a tutti, eh sì io sono quello del low cost, in primis perchè per me la vespa oramai è un mezzo di locomozione e niente di più...

E' un po' come se per andare a lavorare tutti i giorni usassi una Lamborghini Urraco o una Fiat 600...

Ovviamente con la prima arriverei al lavoro col sorriso ma in tempo breve avrei finito i soldi arricchendo il benzinaio...

Detto questo...

Si accettano consigli per il tuning in base lamellare, cosa che io non conosco minimamente nel senso che non ho esperienza in termini di spessore lamelle, modifica stopper, scelta albero, fasature cilindri, rapporti ecc ecc...

So che un motore lamellare rispetto a un motore a valvola ha un po' meno coppia in basso ma è più regolare e parco nei consumi ed allunga un po' di più...

Il blocco in questione avrà cambio piaggio devo decidere se quarta da 35 o 36 dato che le ho entrambe, decido la primaria in base alla termica e idem albero e termica... ovviamente lascerò il pacco LML, carburatore SI e mix.

@flatart aveva fatto un motore da giri con questo blocco motore ma io non intendo realizzare cosa simile... per gli ovvi motivi di cui sopra.

Per il resto... sotto a chi tocca!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so perchè tu sia convinto che abbia meno coppia sotto...

Cmq è da vedere un po' come è fatto il condotto per capire che albero usare, io non lo conosco, ma se è fatto simile alla valvola originale ti direi che un albero anticipato decente andrà benissimo senza che tu lo tocchi... quindi anche un albero originale se ne hai uno buono potrebbe fare al caso tuo.

 

Per il resto ti si era già consigliato su come fare un motore tranquillo ed economico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, McKenzie dice:

Per il resto ti si era già consigliato su come fare un motore tranquillo ed economico.

 

Quel blocco là è in partenza, un amico me lo ha chiesto per montarlo sulla sua GTR e appena lo ha provato (ieri, il giorno dopo averlo montato sulla vespa) se ne è innamorato... e te credo, andava in giro con un 125 due travasi originale... comunque...

I consigli per il 177 a valvola low cost sono utili solo in parte perchè in questo caso i travasi del carter LML sono del tutto differenti e la lavorazione vorrebbe dire allargare verso lo scarico quelli della base cilindro piuttosto che raccordare i travasi del cilindro al carter che sono peraltro già grandini...

Poi ci sono alcuni cilindri più "consoni" a funzionare a lamelle al carter piuttosto che a valvola? Forse anche no...

Poi che lamelle scegliere e di quale spessore?

In ogni caso ok low cost ma qui cambieranno alcune cose, in primis il carburatore, al 99% userò un SI 24 e poi sono indeciso sulla primaria se a denti dritti o elicoidali... sono tutte cose che mi mancano quindi comprare per comprare...

Appena inizio a smembrarlo posterò le foto.

:Banana:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dai almeno qui la fase di aspirazione la sceglie le lamelle......che è un punto a favore:P

Mi ricordo drt faceva qualcosa per lml a livello lamellare ma dovresti guardare meglio;)

Per il cilindro......perché non provare il vmc?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Turbo99 dice:

Dai almeno qui la fase di aspirazione la sceglie le lamelle......che è un punto a favore:P

Mi ricordo drt faceva qualcosa per lml a livello lamellare ma dovresti guardare meglio;)

Per il cilindro......perché non provare il vmc?

1 vero per le lamelle :icon_mrgreen:

2 guarderò il catalogo drt

3 preferirei orientarmi sui cilindri in ghisa... e a sto punto direi 166... vedremo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

A mio avviso puoi anche pensare ad un big bore... nel senso che più hai cilindrata e meglio è se vuoi un motore che abbia tanta coppia senza troppi giri...

Un 225 alla urby potresti prenderlo anche in considerazione, ma non saprei che cilindri si montano in corsa 60 e sono fatti decentemente

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, McKenzie dice:

A mio avviso puoi anche pensare ad un big bore... nel senso che più hai cilindrata e meglio è se vuoi un motore che abbia tanta coppia senza troppi giri...

Un 225 alla urby potresti prenderlo anche in considerazione, ma non saprei che cilindri si montano in corsa 60 e sono fatti decentemente

McKenzie far modificare dei carter LML per alloggiare un Big Bore è già una manovra complicata se sono carter nuovi figuriamoci quelli usati ben inzuppati d'olio...

I miei dubbi ora sono soprattutto per il materiale delle lamelle e lo spessore è più che altro se dovesse servire modificare lo stopper Io so che @flatart aveva fatto un motorone da giri Ma io credo che partirò da un albero a spalle piene corsa 60 Biella 110 spalle piene perché mi interessa non avere troppo volume in camera di manovella è già andrebbe ad aumentare con la biella da 110 perché dovrebbe essere che con meno volume si privilegia la coppia.. ti dirò anche che se dovessi montare un cilindro in alluminio monterei un Polini così a simpatia solo che costa veramente tanto e a quei prezzi monterei sicuramente altro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai optato per un albero a spalle piene... che corsa 60 sembra che il malossi possa essere una buona scelta... cmq sia prima di pensare ad uno spalle piene controlla quanto passaggio hai sotto al pacco lamellare che se è come i pinasco slave meglio lasciar perdere gli spalle piene

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
2 ore fa, McKenzie dice:

Hai optato per un albero a spalle piene... che corsa 60 sembra che il malossi possa essere una buona scelta... cmq sia prima di pensare ad uno spalle piene controlla quanto passaggio hai sotto al pacco lamellare che se è come i pinasco slave meglio lasciar perdere gli spalle piene

 

Beh più che ho optato diciamo che sarei intenzionato a... però tengo presente il tuo consiglio e a sto punto potrei partire da un albero piaggio originale...

Edited by pulun

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
37 minuti fa, pulun dice:

 

Beh più che ho optato diciamo che sarei intenzionato a... però tengo presente il tuo consiglio e a sto punto potrei partire da un albero piaggio originale...

ciao Paolo,ma perché tanto sbattimento se vuoi un motore P&P con coppia e potenza di un 225.Con 300 euro monti il 177  di scatola con la Polini original 5 punti di getto e vai quasi  come il mio Pinascone 225 a valvola made in Piccio .Addirittura se hai blocco LML  lamellare fai quasi 24 hp.

Edited by Paolo Paletti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolone lo spalle piene con quel lamellare non va , non hai spazio (ho visto diverse immagini  e sentito diverse persone) a meno che non faccia smusso e lavorazioni , meglio un originale o un classico special l'IP.

Lamella in fibra di carbonio non oltre 0,30 mm o 0,03 cm , su eBay vendono i fogli ad un cazzo , mono lamelle e via .

Se vuoi il motore da coppia che c'entra in 166 ..... Passa ad una cilindrata superiore  che é quella che da coppia , anche se il 166 in c60 sarebbe un bel motore quadro , buon compromesso tra coppia e giri , però il malossino lo vedo più da giri , ma questa è una mia idea.

Per la primaria sai come la penso .... Denti dritti tutta la vita .

Quarta marcia sugli small bore per me sempre e solo da 36.

Poi mi dici dove hai sentito che il lamellare ha bassi carenti ... Anche con fase  135/ 190 ti garantisco che i bassi non mancano ..... Certo non è in 225 pinasco  ma sale e tira .

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto quello che vuoi realizzare ti consiglio albero originale, al limite puoi lavorare un po' la spalla volano perché in quei carter col pacco originale il flusso punta tutto sulla spalla volano, altrimenti puoi lasciarlo anche così.

Lamelle Polini da 0,4 se vuoi che ti durino un po'.

Volendo puoi mettere le lamelle boyesen del Kawasaki kx 100, devi solo accorciare la lamella esterna quella scura altrimenti ti sbatte sull albero e si rompe perché sono lamelle senza stopper. Sono un'altra cosa rispetto alle Polini, soprattutto in allungo.

Per il resto un padella non troppo aperta e per il gruppo termico vedi tu, però minkia basta con sta ghisa, ormai c'è di tutto in alluminio a prezzi accessibili, la ghisa non ha proprio senso a meno che non ce l'hai già sullo scaffale da montare.

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, flatart dice:

Per il resto un padella non troppo aperta e per il gruppo termico vedi tu, però minkia basta con sta ghisa, ormai c'è di tutto in alluminio a prezzi accessibili, la ghisa non ha proprio senso a meno che non ce l'hai già sullo scaffale da montare.

 

Concordo. Abbasso la ghisa!

Anche perchè ormai si hanno cilindri in alluminio molto performanti ad un prezzo molto accessibile.

 

Corsa 60? Non è una brutta idea, ma solo se con biella 110. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
11 ore fa, Paolo Paletti dice:

ciao Paolo,ma perché tanto sbattimento se vuoi un motore P&P con coppia e potenza di un 225.Con 300 euro monti il 177  di scatola con la Polini original 5 punti di getto e vai quasi  come il mio Pinascone 225 a valvola made in Piccio .Addirittura se hai blocco LML  lamellare fai quasi 24 hp.

Guardi, lei mi dovrebbe rendere un servigio...

Grazie.

Edited by pulun
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Gt1968 dice:

Paolone lo spalle piene con quel lamellare non va , non hai spazio (ho visto diverse immagini  e sentito diverse persone) a meno che non faccia smusso e lavorazioni , meglio un originale o un classico special l'IP.

Lamella in fibra di carbonio non oltre 0,30 mm o 0,03 cm , su eBay vendono i fogli ad un cazzo , mono lamelle e via .

Se vuoi il motore da coppia che c'entra in 166 ..... Passa ad una cilindrata superiore  che é quella che da coppia , anche se il 166 in c60 sarebbe un bel motore quadro , buon compromesso tra coppia e giri , però il malossino lo vedo più da giri , ma questa è una mia idea.

Per la primaria sai come la penso .... Denti dritti tutta la vita .

Quarta marcia sugli small bore per me sempre e solo da 36.

Poi mi dici dove hai sentito che il lamellare ha bassi carenti ... Anche con fase  135/ 190 ti garantisco che i bassi non mancano ..... Certo non è in 225 pinasco  ma sale e tira .

Concordo in tutto, ho provato un mese fa una vespa di un ragazzo di Asti, con un 166 Mk3 di scatola cioè non lavorato nelle luci e con un albero c60 del 200, aspirazione a valvola, SI26 ecc... beh non so se la nuova versione con quella testa particolare gli abbian risolto il problema del tiro in basso, non so che fasi avesse ma ti dico che di coppia in basso ne aveva e non poca...

11 ore fa, flatart dice:

Visto quello che vuoi realizzare ti consiglio albero originale, al limite puoi lavorare un po' la spalla volano perché in quei carter col pacco originale il flusso punta tutto sulla spalla volano, altrimenti puoi lasciarlo anche così.

Lamelle Polini da 0,4 se vuoi che ti durino un po'.

Volendo puoi mettere le lamelle boyesen del Kawasaki kx 100, devi solo accorciare la lamella esterna quella scura altrimenti ti sbatte sull albero e si rompe perché sono lamelle senza stopper. Sono un'altra cosa rispetto alle Polini, soprattutto in allungo.

Per il resto un padella non troppo aperta e per il gruppo termico vedi tu, però minkia basta con sta ghisa, ormai c'è di tutto in alluminio a prezzi accessibili, la ghisa non ha proprio senso a meno che non ce l'hai già sullo scaffale da montare.

ok con albero e lamelle credo opterò per polini carbonio 0,35/0,40 ora vedo...

Il 166 credimi che è una ghisa sopra le parti, e comunque potrei averlo a un bel centone in meno rispetto alla termica in alu meno costosa... ;)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
21 minuti fa, pulun dice:

Concordo in tutto, ho provato un mese fa una vespa di un ragazzo di Asti, con un 166 Mk3 di scatola cioè non lavorato nelle luci e con un albero c60 del 200, aspirazione a valvola, SI26 ecc... beh non so se la nuova versione con quella testa particolare gli abbian risolto il problema del tiro in basso, non so che fasi avesse ma ti dico che di coppia in basso ne aveva e non poca...

 

 

Provato anch'io l'mk3 in corsa 60 di un amico. Però con si24 e albero classico del 125-150. Ed andava veramente forte. 

Recentemente ha montato un PHBH28 ed ha guadagnato ancora di più. Ed i consumi sono pure migliorati. 

Il problema son le temperature. Ha già dato una scaldatina, pistone appena appena segnato. Gli ho detto di alzare lo squish a 1,4 per sicurezza ed ora è tutto ok.

 

Il miglioramento della coppia del 166 dipende anche dalla travaseria. Infatti già l'MK2 era un passo avanti. 

 

Se proprio devo montare un ghisone, Malossi ad occhi chiusi.

 

Edited by 500turbo
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, 500turbo dice:

 

Provato anch'io l'mk3 in corsa 60 di un amico. Però con si24 e albero classico del 125-150. Ed andava veramente forte. 

Recentemente ha montato un PHBH28 ed ha guadagnato ancora di più. Ed i consumi sono pure migliorati. 

Il problema son le temperature. Ha già dato una scaldatina, pistone appena appena segnato. Gli ho detto di alzare lo squish a 1,4 per sicurezza ed ora è tutto ok.

 

Il miglioramento della coppia del 166 dipende anche dalla travaseria. Infatti già l'MK2 era un passo avanti. 

 

Se proprio devo montare un ghisone, Malossi ad occhi chiusi.

 

Per scongiurare sui ghisa... ok squish alto (ma non oltre il 1,4 altrimenti ciao effetto squish) sperando di mantenere entro i 10:1 il RC...

Poi ritardatore o anticipo variabile, o per lo meno il ritardatore altrimenti si salvi chi può...

Ottimizzazione ventola, cuffia, alettatura...

Carburazione e grado termico candela.

 

Cose che andrebbero fatte anche sugli alluminio ma in quei casi puoi osare di più con squish ed RC e pure con la carburazione...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma davvero ci sono così tanti problemi?

Si vedono ancora dei motori fatti dal meccanico di paese senza alcuna accortezza che girano da km con gente che non controlla mai niente...

 

Ovvio prestazioni non ce ne sono...

  • Like 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, McKenzie dice:

 

Si vedono ancora dei motori fatti dal meccanico di paese senza alcuna accortezza che girano da km con gente che non controlla mai niente...

 

Finchè c'è da andare a velocità "nonno" vanno bene anche i motori del meccanico del paese.

 

Quando c'è da dare gas invece.... 😬

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
2 ore fa, pulun dice:

 

Poi ritardatore o anticipo variabile, o per lo meno il ritardatore altrimenti si salvi chi può...

 

Si , vedo che vanno di moda questi ritardatori.

Ho sia il Kytronik che il ritardatore artigianale di Allegri.

 

Devo capire se i miglioramenti sono effettivi o sono solo suggestione.

 

La verità può dirla solo il banco. 

Edited by 500turbo

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, 500turbo dice:

Si , vedo che vanno di moda questi ritardatori.

Ho sia il Kytronik che il ritardatore artigianale di Allegri.

 

Devo capire se i miglioramenti sono effettivi o sono solo suggestione.

 

La verità può dirla solo il banco. 

No non la dice il banco la verità... nel caso del ritardatore basta una strobo, un contagiri e una sonda temperatura...

Prova ad anticipo fisso su IT e controlla con PMS e disco graduato che siano davvero 18 gradi.

Poi fatti qualche km e guarda quanto allunghi e a quanti gradi stai...

Poi metti il kytronic con una curva a piacere e parti solo da 21 gradi con lo statore cioè circa a metà tra A e IT e poi controlla che siano 21... dovresti vedere con la stroboscopica che accelerando ritarda di almeno 4-5 gradi...

E non stiamo parlando di curve a campana ma solo ritardatori...

In teoria, e anche in pratica, potresti guadagnare qualche centinaio di giri (poca roba) in allungo, abbassare di qualche grado la temperatura di esercizio ed avere un motore più pronto nei primi duemila giri, perchè in quel range gireresti molto anticipato...

A culometro non dovresti accorgerti di nulla, se non un po' di brillantezza in più ai bassi... se ti accorgi di qualcosa è solo suggestione.

Il banco secondo me per queste cose non serve praticamente a niente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, pulun dice:

No non la dice il banco la verità... nel caso del ritardatore basta una strobo, un contagiri e una sonda temperatura...

Prova ad anticipo fisso su IT e controlla con PMS e disco graduato che siano davvero 18 gradi.

Poi fatti qualche km e guarda quanto allunghi e a quanti gradi stai...

Poi metti il kytronic con una curva a piacere e parti solo da 21 gradi con lo statore cioè circa a metà tra A e IT e poi controlla che siano 21... dovresti vedere con la stroboscopica che accelerando ritarda di almeno 4-5 gradi...

E non stiamo parlando di curve a campana ma solo ritardatori...

In teoria, e anche in pratica, potresti guadagnare qualche centinaio di giri (poca roba) in allungo, abbassare di qualche grado la temperatura di esercizio ed avere un motore più pronto nei primi duemila giri, perchè in quel range gireresti molto anticipato...

A culometro non dovresti accorgerti di nulla, se non un po' di brillantezza in più ai bassi... se ti accorgi di qualcosa è solo suggestione.

Il banco secondo me per queste cose non serve praticamente a niente.

ciao Paolo,sei lunatico ma nello stesso tempo leggo una buona conoscenza tecnica.Bravo Picio

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ragazzi , basta con questi ghisa , lasciateli la 😁.

Io ho visto un bel canna cromata impiantato senza piu possibilita di ripartire anche oggi , per una scaldatina o un colpo di magro da niente , che un ghisa gli avrebbe fatto na sega .

Che motore ce da fare ?

La risposta dice anche il materiale che si puo usare (anche se per me la ghisa può andare in tutti i casi ).

Che i cilindri nuovi siano tutti in alluminio tranne il malossino , che ora ha 2 anni ,questo e un altro discorso , ma tale cilindro e da valutare come alla pari degli altri , e non e da giri (dire che lo è sbagliato forte).

Per le lamelle non è che si possano scegliere quelle corrette prima di fare il motore , sopratutto con incertezza di che albero e marmitta usare .

In linea teorica un carter con meno volume le vuole più dure viceversa con più volume , con la marmitta il discorso per me e troppo complesso da capire che è meglio provare qualche spessore che ci vuole meno .

A me già in partenza il lamellare lml così com'è   non piace , fra quel lamellare e la valvola preferisco la valvola .

 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per lo squisch , che sia un px o una small un ghisa o un alluminio il discorso e sempre quello , lo squisc è il rapporto di compressione sono 2 cose diverse ,abassare lo squisch ad un motore che lo ha a 1,6mm portandolo a 1-1,2 mantenendo lo stesso rapporto di compressione , aumenta notevolmente l eficenza del motore senza nessuna controindicazione .

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
7 ore fa, muttley dice:

Per lo squisch , che sia un px o una small un ghisa o un alluminio il discorso e sempre quello , lo squisc è il rapporto di compressione sono 2 cose diverse ,abassare lo squisch ad un motore che lo ha a 1,6mm portandolo a 1-1,2 mantenendo lo stesso rapporto di compressione , aumenta notevolmente l eficenza del motore senza nessuna controindicazione .

lo so anche io ma il problema è che non tutti hanno il tornio per lavorare la cupola della camera di scoppio e la maschera per prendere le teste sul tornio... se abbassi la testa per diminuire l'altezza di squish per forza di cose aumenta anche l'rc... e allora devi recuperare volume in camera di scoppio... cosa non proprio così facile, veloce e alla portata di tutti.... pena fare danni e buttare tutto nel ferro...

Edited by pulun

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now