solovalvola

Moderators
  • Content count

    200
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    13

solovalvola last won the day on November 28 2017

solovalvola had the most liked content!

Community Reputation

336 Excellent

2 Followers

About solovalvola

  • Rank
    Advanced Member

Personal Information

  • Birthday
    01/01/1970
  • Place
    roma
  1. A spiegarlo a parole è abbastanza incasinato, ma ci provo : quando l'archetto in basso , col moto pistone verso il pmi , chiude la finestra sul cilindro che alimenta il terzo travaso , il foro superiore comincia a scoprirla dando continuità all'azione della pressione sotto al pistone durante il travaso... Le quote devono essere però segnate per bene per far si che questo avvenga , altrimenti hai un corto circuito che non fa funzionare il travaso... Ciao Ps: col pistone dentro il cilindro è molto più chiaro ovviamente...
  2. Zuera RR 57x53 Girato a Valvola

    Magari lappando ritorna usabile...certo è una bella inchiodata... Ma come andava? Girava bene almeno? Ciao
  3. Prima di spenderci un capitale in ricambi , getti , spilli e quant'altro....vendilo come nuovo ed acquistato erroneamente....ci rimetti qualche euro ma almeno montando un phbh ti godi la vespa carburandola in 38 secondi netti....ah....le prestazioni saranno praticamente identiche... Ciao
  4. Guess who's coming to dinner

    Che cess'i'machineee.... Niente a che vedere con un bel merdeces 240 .... O una volvo 244 gle...di quelle vecchie, fumose e fatte di ferro!!!!! Bellissime!!!!
  5. Mi presento

    Benvenuto doppista ghisista.... Io pure provincio di roma....sud...per la precisione...e ho tutto in ghisa!
  6. Piacere ragazzi

    Ciao e benvenuto! Se ti va, metti qualche foto e info del tuo falchetto... Ciao
  7. yess , ma ho traslocato! ciauzz
  8. Ciao. Il discorso è estremamente complicato , molto di più di quello delle espansioni per capirci... Intanto devi per forza fare una distinzione : equilibratura dinamica o bilanciamento statico? Le due cose sono estremamente diverse e da come scrivi , io penso tu stia parlando della seconda : aggiungere o togliere peso per far si che sui coltelli l'albero sia fermo in qualunque posizione....questa è la bilanciatura statica. Quella molto più importante , è l'equilibratura dinamica delle masse in moto alterno che va a "bilanciare" (ecco perchè tutti parlano di alberi bilanciati) , meglio equilibrare, le forze di primo ordine che appunto vengono generate dalle masse in moto alterno. Come diceva McKenzie ci sono preparatori che , una volta trovata l'equilibratura corretta , che quindi ora sai dipendere soprattutto dal peso del pistone , riescono a modificarla in modo tale da cambiare leggermente la curva di coppia del motore privilegiando il tiro in basso o l'allungo a scapito di un pò di potenza massima. Detto questo , avere un albero complessivamente più pesante "aiuta" ad avvicinarsi all'equilibratura ottimale per più pesi pistone (ragione commerciale quindi...) , mentre dal punto di vista prestazioni è indifferente....con uno più leggero avrai il motore che sale di giri più rapido , con pro e contro relativi. Poi c'è la questione volume carter pompa....e li si apre un altro universo sconosciuto...tutti sappiamo la teoria di base , ma poi ad applicarla numericamente penso siano veramente in pochi a sapere come funziona....per dire : avere un rapporto di precompressione di 1.3 è tanto o poco? Cioè, ho troppo o troppo poco volume nel carter pompa? E poi come definiamo il carter pompa? Insomma è un discorso molto molto complesso che , come per le marmitte , chi ne sa qualcosa se lo tiene veramente stretto... Se non vuoi approfondire comprando libri e studiando , puoi sempre comprare diversi alberi e moltarli sullo stesso identico motore per vedere cosa cambia , avendo cura di annotare le differenze di volume , peso , bilanciatura ecc ecc... Ciao PS : magari qualche "illuminato" sull'argomento ci saprà dire di più....
  9. W-Force 58 x 56.7 su carter Quattrini

    Caspita! 16.200 giri in 4a....era dai tempi dei 125cc bicilindrici MBA che non sentivo valori del genere.... Complimenti.... Seguo
  10. Progetto corsacorta

    Mettici qualche dettaglio in più di questo motore, che di corsa corta particolari se ne vedono pochi... Ciao
  11. Software per calcolo espansione.

    Riporto la mia esperienza in merito alle marmitte : io ho iniziato da inesperto assoluto e posso dirvi che alla fine non e' una impresa titanica o per la quale bisogna investire milioni di neuri. Con una saldatrice da 250€ , una bombola di gas da 11lt e una calandra da 100€ si realizzano marmitte come quella del mio ghisa , che potete vedere sul post. Con i coni tagliati al laser , di lamiera 0.8mm , una volta arrotolati con la calandra si "modellano" finemente anche a mano per farli combaciare per bene. Poi li saldi per chiuderli e avere le varie sezioni troncoconiche che formano la marmitta. Da qui in poi il procedimento e' semplice ma ci vuole tempo : ogni sezione che vai ad aggiungere , la devi puntare in 3 -4 posti in modo che rimanga abbastanza ferma...poi usando una sfera di acciaio (gancio per rimorchio ad esempio ) o qualcosa che entri all'interno della marmitta , ribatti i due lembi di lamiera in modo che combacino perfettamente (soprattutto le parti esterne delle curve) : e' la cosa piu' rognosa... Se questo lavoro lo fai per bene , saldi senza riporto....usa 27-30 Ampere di corrente per ogni mm di spessore della lamiera....quindi per 0.8mm di spessore , sarai intorno a 24-25...per puntare anche meno potenza...flusso gas io sto intorno ai 4-5 lt/ora , ma dubito che l'indicatore sia preciso...saldando ti rendi conto se e' poco o troppo. Per il software , io mi sono fatto il mio e siccome c'ho perso un sacco di tempo dietro , me lo tengo...il motivo e' semplice : non voglio che qualcuno lo usi per guadagnarci soldi. Facendo un po' di marmitte ho capito che la parte piu' importante e determinante per le prestazioni e' quella divergente : gli angoli e le lunghezze dei vari diffusori sono fondamentali. Il volume non e' un parametro delle marmitte...gli angoli si! Ultima cosa : conoscere la temperatura dei gas di scarico aiuta solo in minima parte ai fini del calcolo delle misure , perche' i gas di scarico si raffreddano lungo la marmitta generando un ambiente a temperatura variabile...se ci fate caso , le espanzioni sono molto scure all'inizio e praticamente color lamiera dalla pancia in poi... Ciao
  12. Carburatori ERT

    Economici direi!!! mah..per me un carburatore cosi' raffinato ha senso in un impiego nel quale si cerca il decimo di centesimo di millesimo di cavallo....quindi manco nelle gare di accelerazione o pista , dove a a fare la vera differenza e' spesso il pilota sia per la guida che per la capacita' di partire bene. I buoni vecchi dell'orto o qualche Jap classico sono piu' che sufficienti per far viaggiare le nostre vespe. Ciao
  13. Se speri che non ti guardi le gomme , sei spacciato...è la prima cosa che vanno a vedere anche le F\O se ti fermano... per la primaria ho i miei dubbi che sappiano dov'è e come controllarla.. ciao
  14. Bhè che fanno? Smontano il coperchio frizione per contare i denti di primaria e corona? Penso di no, quindi avere la 14/69 o la 15/69 non penso cambi molto....altrimenti dovrebbero anche controllare il cambio, i cuscinetti, l'albero motore ecc ecc.... Ciao
  15. MALOSSI MHR... "NUOVE ESPLORAZIONI MOTORISTICHE"

    Quando hai a disposizione un ingresso giusto in dimensioni e nella posizione ottimale, per me non ha senso montare un ulteriore pacco lamelle perdipiù al carter...ricordiamoci che le lamelle vengono mosse dalla depressione , che ripartita sulla superficie delle lamelle, è una forza...quindi più lamelle ci metto, meno forza ho sulle singole lamelle che di conseguenza si apriranno in maniera non ottimale. Discorso diverso se la parte alimentata al carter la si usa a valvola... Infine ci sarebbe da considerare il time/area di aspirazione che uscirebbe fuori da 2 aspirazioni : magari si scopre che poi quelli di travaso e scarico non sono poi adeguati, rendendo tutto il lavoro inutile. Ciao