Dany86

Moderatore
  • Content Count

    527
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    11

Dany86 last won the day on May 21

Dany86 had the most liked content!

Community Reputation

348 Excellent

3 Followers

About Dany86

  • Rank
    Zoccola
  • Birthday 07/31/1986

Personal Information

  • Birthday
    07/31/1986
  • Place
    Pavia

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Esatto Davide. L'originale sono 2 da 30, la SIP ne ha 2 da 31,5 e la Stage6/Adelin ne ha 4 da 28. Discacciati e Polini non lo so.
  2. Riassumo al massimo per far capire a tutti. Teniamo conto di avere sempre la stessa pinza. AUMENTANDO il diametro del pistoncino della pompa, la frenata sarà più pronta, perchè con lo stesso movimento della leva si "spinge" più olio sui pistoni che arrivano prima a spingere sul disco. Il prezzo da pagare per questo è una MINORE modulabilità e una MAGGIORE forza necessaria sulla leva per avere la stessa frenata. DIMINUENDO il diametro del pistoncino le cose si ribaltano ovviamente, serve più corsa della leva per ottenere una frenata, ma si ha molta più modulabilità e serve meno forza per ottenere una frenata energica. Aumentando o diminuendo L'AREA totale dei pistoncini (aumentandone numero o diametro non cambia, conta l'area) si ha l'effetto opposto sulla leva. Area MAGGIORE: più corsa, meno forza da applicare, più modulabilità/meno reattività. Area MINORE: meno corsa, più forza da applicare, meno modulabilità/più reattività. Le pompe radiali aprono un'ulteriore capitolo in quanto cambia il modo in cui la leva spinge sul pistone, avvantaggiando ancora di più le dita, dunque si possono usare diametri di pistoncino pompa maggiori senza i difetti che comportano nelle pompe freno assiali. Il secondo numero nella nomenclatura delle pompe radiali indica l'interasse tra il pistoncino e il fulcro della leva. @Lonza92 Dipende da quali pinze, se usi una SIP è plug & play.
  3. Io mi trovo divinamente con la combinazione pompa px da 12mm e pinza stage 6 a 4 pistoncini da 28mm. Escursione progressiva e con poca forza alla leva arrivo anche al bloccaggio La pompa grimeca dovrebbe essere da 13mm, più diretta, meno modulabile e serve più forza alla leva.
  4. Occhio ragazzi con la continua, se non mettete tutto sotto fusibile è fin troppo facile colare l'impianto intero...
  5. Se non perde di solito non serve, ma se serve, smonta la pinza, gli OR lavali con ACQUA E SAPONE E BASTA se sono buoni o cambiali se hanno segni, il corpo pinza lo lavi con del pulitore per i freni o benzina e poi sciacqua bene. Controlla che i pistoncini non siano rigati o segnati e che la cromatura sia a posto. Rimonta oliando con olio freni le guarnizioni e lo scorrimento dei pistoncini. Non usare attrezzi metallici per togliere i pistoncini ma soffia nei passaggi dell'olio col compressore per farli uscire, se li segni li butti.
  6. Ciao, leggo solo ora. Attenzione, la scritta sopra i regolatori "20A" indica quanta corrente più sopportare il regolatore, non quanta ne fa uscire. Lo statore Vespa al massimo ne eroga circa 6/6,5. Per fare tutto in continua dovresti fare altre modifiche tra statore, regolatore ed impianto. Il regolatore da solo costa ben caro (si parla di un'ottantina di €) e ci va quello, non altri che "sono uguali". Come detto giustamente da Mc, un impianto "ibrido" è la soluzione più comoda e più indolore se si vuole per forza avere qualcosa alimentato in DC. Ma per quello che mi sembra di capire la tua intenzione principale è quella di montare una lampadina a led e far funzionare lo strumento SIP. io farei così: Monti un regolatore da scooter 12v (tipo il regolatore BGM o quello delle accensioni IDM come polini malossi parmakit vespatronic ecc) che non hanno bisogno di contatto chiave. Monti una piccola batteria da allarme ed un interruttore nel cassettone che ti accende e spegne lo strumento. Se monti un interruttore a 2 vie puoi anche usarlo come spegnimento "di sicurezza" per evitare che qualcuno ti accenda la vespa dato che non hai il blocchetto. Per la lampadina a led chiedi a Mora, dovrebbe fare anche lampadine che funzionano in alternata, così ti togli tutti i problemi del mondo. Fine del tribolare e di complicazioni. Secondo me.
  7. La prima domanda che mi viene in mente è: il cavo del freno è di tipo svedese? Se si, fà da elastico e non frenerai mai. Cambialo con un cavo normale e già cambia tutto. Se poi senti il freno spugnoso devi rifare lo spurgo e controllare la pinza, potresti avere un pistoncino un po' incrostato e pigro a muoversi. A me capitò con una pinza SIP nuova di avere un problema con un pistoncino (lavorazione cnc fatta così così), perdeva olio e inzuppava le pastiglie, dunque dacci un occhio. Tieni sempre conto che il semi-idraulico è un accrocchio fatto per non toccare i manubri, ma se puoi montare un manubrio da px/lml con pompa freno, fallo subito e ti chiederai perchè non lo hai fatto prima 😉
  8. Dany86

    M244, o va, o lo spacco.

    No per la mia centralina. Funziona a 12v in continua
  9. Dany86

    Misto pistonport lamellare

    I cavi con gli ingrassatori non li uso più, dove c'è l'ingrassatore spesso il cavo si usura, probabilmente perchè non c'è il teflon ma un "bussolotto" di ferro che sfrega sui cavi. Molto meglio usare guaine completamente "lisce" con il teflon e via.
  10. Dany86

    M244, o va, o lo spacco.

    E rieccomi qua. È ripartito, dopo un sacco di penare e di parolacce tirate ad ogni cosa che ho controllato, finalmente è acceso. Rispetto a prima che si portava a spasso la vespa sul cavalletto, ora che è "libero " sta fermo. Mi fa ben sperare! VID-20190518-WA0008.mp4
  11. Dany86

    M244, o va, o lo spacco.

    I miei sono un "1.1" del 2016. Ossia sono i primi con il piano lavorato in una singola passata a carter accoppiati, mentre i primi erano fatti separatamente.
  12. Dany86

    Motore PK50S - Le Comiche

    😘😘
  13. Dany86

    Motore PK50S - Le Comiche

    Ti regalo un PK con la clausola che devi tenerlo e restaurarlo!
  14. Dany86

    M244, o va, o lo spacco.

    L'ho scritto sopra come ho fatto per la sede 😉 Con la pistola termica ho provato a scaldare BENE il carter lato frizione e nonostante fosse rovente il cuscinetto non si muove più ora che l'ho spallato. Per controllare i carter e l'allineamento mentre sono caldi l'ho fatto come potevo quando li ho lavati. Uso l'idropulitrice a gasolio che spara 120bar a 110°. Da caldi ci ho appoggiato sopra un calibro e non avevano nulla. Solo una piccola ammaccatura su un labbro del piano che poteva dar noia (non so come sia successo) e che ho prontamente rimosso. Anche col blu di prussia non si vede nulla. Per la questione del volano, mi pare strano che un elestart sia troppo pesante, non sono amante dei volani alleggeriti. Quello che hai tu sarebbe 200?
  15. Dany86

    M244, o va, o lo spacco.

    @solovalvola Sono sincero, ora non so se il piano è perfettamente dritto, inteso se qualcosa si è mosso. A suo tempo me li aveva controllati tutti MAV quando mi spostò il prigioniero ed erano ok. Per togliermi i dubbi ho chiuso il cilindro con i prigionieri del carter allentati e solo dopo ho serrato tutto. Incrocio le dita. @McKenzie Del cuscinetto maggiorato non lo sapevo, ha un codice ricambio particolare? Ora sinceramente non lo riapro però. Proverò così. @muttley esatto, credo che la logica delle istruzioni Quattrini sia quella. Io ho semplicemente aumentato la raggiatura del travaso nel carter per avere un po' più di passaggio iniziale. Ora con sta storia dei cuscinetti e dei piani mi state mandando a male 😨 Edit: @Il_Barone vaff.....